Politica

Le domande di Craxi a Violante (in attesa di risposta)

@media only screen and (min-width: 501px) .align_atf_banner float:left;

Qui di seguito ripubblichiamo la lettera aperta che Bettino Craxi inviò all’allora presidente della Camera dei deputati, Luciano Violante. Il testo della missiva fu inviato anche a Tempi tramite fax e fu pubblicato sulla nostra rivista il 20 novembre 1998.

Illustrissimo Presidente, leggo le sue dichiarazioni a proposito di giudici che fanno carriera e di giornalisti che insieme ai giudici farebbero anch’essi carriera, agendo di intesa gli uni con gli altr...

Categoria: 
Fonte: 

In Emilia-Romagna non è tutto rosso quel che luccica

Articolo tratto dal numero di gennaio 2020 di Tempi. Questo contenuto è riservato agli abbonati: grazie al tuo abbonamento puoi scegliere se sfogliare la versione digitale del mensile o accedere online ai singoli contenuti del numero.

Gli emiliani sono gente concreta e Alfredo Cazzola, da buon emiliano, prima di mettersi a “concettualizzare”, quello che pensa prova a esprimerlo con un episodio, un’immagine, un numero. «Nel 2009 da candidato civico a sindaco di Bologna, sostenuto dal centrodestra, con una campagna elettorale autofinanziata partita da zero a febbraio, arrivai a giugno strappando il ballottaggio alla sinistra: presi 73 mila voti, molti di più di quelli che servono per diventare sindaco oggi». 

Questo per dire che lui – l’imprenditore che ha fatto grande il Motor Show, oltre alla Virtus Pallacanestro e al Bologna Calcio, e che oggi con la sua holding Finalca inves...

Categoria: 
Fonte: 

Emilia-Romagna, un voto al vento

Articolo tratto dal numero di gennaio 2020 di Tempi. Questo contenuto è riservato agli abbonati: grazie al tuo abbonamento puoi scegliere se sfogliare la versione digitale del mensile o accedere online ai singoli contenuti del numero.

Nel ritratto dell’Emilia-Romagna dipinto dall’Istituto Cattaneo di Bologna in vista del voto del 26 gennaio (Allerta rossa per l’onda verde) si legge che nella regione gli ultimi appuntamenti elettorali hanno segnalato una «frattura centro-periferia» allarmante per il Pd, che «è riuscito a conservare i suoi livelli di consenso nei grandi centri urbani», ma su...

Categoria: 
Fonte: 

I consigli di un vescovo ai cattolici in politica

Articolo tratto dal numero di gennaio 2020 di Tempi. Questo contenuto è riservato agli abbonati: grazie al tuo abbonamento puoi scegliere se sfogliare la versione digitale del mensile o accedere online ai singoli contenuti del numero.

Cattolici e politica: se ne riparla ultimamente, spesso a sproposito. Ne ha scritto invece con profitto il vescovo di Reggio Emilia, monsignor Massimo Camisasca, nel documento I cattolici italiani e la politica, uscito per la festa patronale della città, il 24 novembre scorso. Provo a ripercorrerne le tappe.

Innanzitutto, una lunga ricostruzione storica per mostrare come il cristianesimo sia la religione dell’incarnazione, e quindi abbia un’attenzione privilegiata per l’uomo, anche nella sua dimensione pubblica. Da qui la riflessione sulle parole di Gesù che hanno una implicazione politica, come per esempio nel caso del celebre «date a Cesa...

Categoria: 
Fonte: 

Com’è che sono finito anch’io nella cartelletta mentale con su scritto “sovranista”

Articolo tratto dal numero di gennaio 2020 di Tempi. Questo contenuto è riservato agli abbonati: grazie al tuo abbonamento puoi scegliere se sfogliare la versione digitale del mensile o accedere online ai singoli contenuti del numero.

Stavo giusto finendo di spegnere la sigaretta che mi fa: «Vabbè, comunque io ti ho capito a te».«Beato te che hai capito, spiegami che invece io di me ho le idee un po’ confuse».«Tu sei un so-vra-ni-sta».Silenzio.«Scusa?».«Sì, sì, sei un so-vra-ni-sta».

Mi sarebbe piaciuto continuare a parlarci, con il coglione trentenne, qui, fuori dal bar delle grandi speranze. Pensavo, quando l’ho iniziato, che il discorso sarebbe potuto continuare per ore. Invece lo stangone con il cappello di lana alla Manu Chao, ha deciso di chiuderlo.

Dopo il millesimo di secondo in cui mi è dispiaciuto che avesse deciso così, ...

Categoria: 
Fonte: 

Il paese sardina vede squali ovunque mentre abbocca svampito all’amo del potere

Articolo tratto dal numero di gennaio 2020 di Tempi. Questo contenuto è riservato agli abbonati: grazie al tuo abbonamento puoi scegliere se sfogliare la versione digitale del mensile o accedere online ai singoli contenuti del numero.

Speriamo che il 2020 non sia un «anno bellissimo» come il 2019. Cambiato cromaticamente il governo da gialloverde in giallorosso, siamo caduti dalla padella alla brace, come si dice, finiti di male in peggio, come si dice, e se abbiamo sfangato momentaneamente l’aumento dell’Iva (ma, a bene vedere, solo perché abbiamo utilizzato il vecchio trucco del “pagherò”), restano sul piatto la crisi Alitalia e Ilva – qui, invece, paga Pantalone, e subito –, introdotto tasse assurde come plastic e sugar ...

Categoria: 
Fonte: 

Pupi Avati ed il suo feroce “Regalo di Natale” cinematografico

Redatto da Oltre la Linea.

Il film “Regalo di Natale“, risalente al 1986, del regista italiano Pupi Avati, narra la storia di cinque solitudini virili, ma dall’enorme complessità sociale e psicologica.   La trama di “Regalo di Natale“ Ugo (Gianni Cavina) è un conduttore di televendite squallide, non ha una lira ed è disprezzato dall’ex moglie e dai quattro figli; …

Pupi Avati ed il suo feroce “Regalo di Natale” cinematografico Leggi altro »

L'articolo Pupi Avati ed il suo feroce “Regalo di Natale” cinematografico originale proviene da

Categoria: 

Grazie Valsecchi e “Tolo Tolo”: ci avete rubato un comico

Redatto da Oltre la Linea.

Caro Pietro Valsecchi, “Tolo Tolo” è noioso. All’inizio sembrava essere chiaro anche a chi aveva visto il film in anteprima, ma nei giorni dell’uscita la critica ha curiosamente iniziato ad urlare non dico al capolavoro, ma poco ci è mancato. Il classico “film che fa riflettere” nonostante lo stile sia sempre quello della risata grassa, …

Grazie Valsecchi e “Tolo Tolo”: ci avete rubato un comico Leggi altro »

L'articolo https://oltrelalinea.news/2020/01/06/grazie-valsec...

Categoria: 

“Tolo Tolo”: diatribe ed ipocrisie sul nuovo film di Checco Zalone

Redatto da Oltre la Linea.

“Tolo Tolo“, il nuovo film di Checco Zalone, ha suscitato polemiche, dibattiti e separazione tra fronti opposti ancor prima di uscire nelle sale cinematografiche, al principio di questa nuova decade. Il fenomeno interessante è rappresentato dalle conversioni e metamorfosi di opinioni venute in essere dopo la sua visione. In questo senso, quindi, occorre ripercorrerne l’itinerario …

“Tolo Tolo”: diatribe ed ipocrisie sul nuovo film di Checco Zalone Leggi altro »

L'articolo “Tolo Tolo”: diatribe ed ipocrisie sul nuovo film di Checco Zalone originale proviene da

Categoria: 

La nemesi della balena gialla

Che sta succedendo al Movimento cinque stelle? C’è già chi ne prefigura l’imminente scomparsa e chi ha già iniziato a intonare il requiem (forse con un po’ troppo anticipo), ma è certo che i segnali di una sua implosione ci sono tutti.

Dopo il voto alle Europee, in cui si sono ribaltate le percentuali a favore della Lega, al “non partito” è andato tutto storto. Un governo rimediato in fretta e furia con il Pd più moscio e debole della storia, scelte sbagliate, un Grillo depresso, un capo politico sempre più “politico” ma sempre meno “capo”, l’autogol sul voto in Emilia-Romagna dove i sondaggi lo danno al 5 per cento, le continue defezioni. Lorenzo Fioramonti, il Pierino delle merendine, va a sinistra; Gianluigi Paragone, il leghista-be...

Categoria: 
Fonte: 

Pages