Politica

Il Monte Olimpo, la casa degli dèi dell’antica Grecia

Redatto da Oltre la Linea.

Il Monte Olimpo con i suoi 2,917m non solo è la montagna più alta della Grecia, ma nell’antichità era considerata anche la dimora degli dèi. Conosciuto dai greci come Όλυμπος, Olympos, questa montagna ha più di 50 vette e la più alta, chiamata Mytikas, ovvero “naso”, raggiunge l’altezza massima di 2,916m.

Ed è proprio sul “naso” del monte Olimpo che, secondo l’antica mitologia ellenica, dimoravano tutti gli dèi e risiedeva il “Signore dell’OlimpoZeus.

La mitologia greca ed il monte Olimpo

 

Categoria: 

M5S e Di Maio, una riflessione sulla possibile scissione

Redatto da Oltre la Linea.

Il M5S, con Luigi Di Maio in testa, potrebbero essere a un passo da una scissione mai annunciata, ma che in molti respirano sin dalla formazione del cosiddetto governo giallo-rosso. Le indiscrezioni giornalistiche attribuiscono al capo politico addirittura una frase netta: “Il futuro è il sovranismo”. Difficile credere, in caso di veridicità, che le parole siano state esattamente queste. Che da sponde grilline la cosa sarebbe stata smentita, poi, era ampiamente prevedibile.

Ma è indubbio che Di Maio stess...

Categoria: 

La dittatura da operetta cinquestelle

Ieri il Movimento cinque stelle ha chiesto ai suoi aderenti di votare “sì” sulla piattaforma Rousseau per dire “no” al voto in Emilia Romagna e Calabria. Il risultato è stato che quelli cui è stato chiesto di votare “sì” per dire “no” hanno votato “no” per dire “sì” al voto in Emilia-Romagna e Calabria.

Rileggere.

Rileggere di nuovo.

Non stupirsi.

Mettere al voto il voto

Non bisogna stupirsi perché lo scioglilingua linguistico è perfettamente coerente con la labirintica logica grillina che fa di ogni questione una sciarada enigmistica d’impossibile interpretazione, a meno di avere la corretta chiave. E l’unica chiave d’interpretazione possibile per uscire dal dedalo è questa: il Movimento cinque stelle è una grandios...

Categoria: 
Fonte: 

Il “Mondo Nuovo” di Aldous Huxley e l’odio per il naturale

Redatto da Oltre la Linea.

Il 22 novembre del 1963 scompariva Aldous Huxley, autore del romanzo distopico “Il Mondo Nuovo”, risalente al 1932. A distanza di poco meno di un secolo, l’opera di Huxley sconvolge per le sue lungimiranti previsioni. Lo scrittore britannico immaginava infatti un mondo impeccabile da un punto di vista utilitaristico, ma sterile, freddo ed insopportabilmente inautentico e innaturale.

 

Artificialità e tecnologia nel “Mondo Nuovo”

Curiosamente poco nota rispetto alla distopia orwelliana, la grande intuizione di Huxley ne “Il Mondo Nuovo” si sta rivelando decisam...

Categoria: 

Caro Augias, vediamola questa sinistra “razionale”

Redatto da Oltre la Linea.

Corrado Augias lo ripete, il trionfo della razionalità è solo a sinistra. “È facile essere di destra. Significa seguire gli istinti e non il ragionamento. Essere di sinistra, invece, è più difficile perché gioca sul terreno della conoscenza degli argomenti”.

Dunque a “destra” (virgolettato non casuale, non sopporto questa semplificazione ma purtroppo sono anche io costretto a farne uso, per necessità di sintesi) si vivrebbe alla stregua di uno stat...

Categoria: 

Gervasoni: “Vi spiego la rivoluzione sovranista” [VIDEO]

Redatto da Oltre la Linea.

Il Professor Marco Gervasoni, docente presso l’Università degli Studi del Molise, recentemente vittima di epurazioni pubbliche in altri atenei, ha delineato tempi, modalità e successi intrapresi dai movimenti sovranisti nel suo libro “La rivoluzione sovranista” edito da Giubilei Regnani.

Gervasoni e la rivoluzione sovranista

“Le origini- afferma Gervasoni, ordinario di Storia contemporanea- di quella che definisco rivoluzione sovranista vanno ricercate nella crisi economica del 2007-2008 che ha...

Categoria: 

Il progressismo manicheo dell’odierna sinistra italiana

Redatto da Oltre la Linea.

Per l’odierna sinistra, traditrice dei suoi vecchi valori e portatrice acritica di progressismo esacerbato, sono passati poco più di 50 anni dal ’68, quando lo slogan dei manifestanti era il noto «Vietato vietare». All’epoca, una minoranza molto rumorosa era in rivolta contro «il sistema».

Da contro il sistema a dentro il sistema

Ora quelle idee sono maggioranza, «il sistema» ...

Categoria: 

Sardine, tutta l’ipocrisia di un movimento senza idee

Redatto da Oltre la Linea.

Oggi parliamo della moda del momento, le Sardine: poteva avere “successo” un movimento senza uno straccio di idea che protesta contro un leader politico che sta all’opposizione in difesa di uno status quo e di un’élite che sta al potere da sempre e in una regione governata dalla solita cerchia di persone? Sì, se hai tutti i giornaloni e tv dalla tua parte, puoi tranquillamente fingere che le Sardine siano apolitiche, apartitiche e che non abbiano nulla a che fare con il Partito democratico, che siano una creatura spontanea, nata dal basso. Dalla rete, dai gggiovani trentenni laurea...

Categoria: 

Pages