Politica

Germania, spari vicino sinagoga: si indaga su terrorismo

Redatto da Oltre la Linea.

Sinagoga, spari, morti. In Germania la paura del terrorismo torna in auge. Il luogo è Halle, in Sassonia, dove due persone sono rimaste uccise in una sparatoria vicino la sinagoga.

Sinagoga e terrore, la polizia: “Non uscite di casa”

Dopo l’accaduto, le forze dell’ordine in Germania hanno diramato un comunicato abbastanza laconico: “Chiediamo alle persone di rimanere nelle loro case”, si legge sulle pagine social della polizia di Halle.

La Sinagoga sotto assed...

Categoria: 

Il dito da 100 milioni e la Luna da 70 miliardi

«Così muore la libertà: sotto scroscianti applausi» è il testo del cartello che alcuni parlamentari di +Europa hanno esposto fuori dalla Camera dei deputati nel giorno in cui i loro colleghi hanno votato, con maggioranza bulgara, la “riduzione” di se stessi. Una volta tanto, ai radicali/boniniani non si può dare torto. La riforma è stata approvata con 553 sì, 2 astenuti e 14 no (tra di loro, i 3 di +Europa e i 4 deputati di Noi con l’Italia guidati da Maurizio Lupi).

0,007 per cento

Beninteso, come abbiamo già scritto, una riduzione del numero dei parlamentari non è di per sé una cattiva notizia (il Congresso statunitense conta 535 membri, i nostri erano 945), il problema è il motivo per cui è stato fatto. Perché se la motivazione è il “risparmio” tanto sbandierato dai grillini, ci stiamo prendendo in giro: stiamo parlando di un centinaio di milioni l’anno (lo 0,007 per cento della spesa pubblica), a fronte di una diminuzione significativa ...

Categoria: 
Fonte: 

Più società, meno Stato. O finiremo come l’America Latina

Articolo tratto dal numero di Tempi di settembre

Nel momento in cui scrivo, 28 agosto, piove, il clima è afoso e le trattative del governo tra M5s e Pd sono ancora in corso. Le ultime notizie dicono che questa sera dovrebbe uscire il nome di Conte come presidente del Consiglio. L’ostacolo più grande all’intesa sembra essere la pretesa di Luigi Di Maio, che vorrebbe un ministero di peso e la qualifica di vice-premier, fortemente osteggiata dal Pd. Matteo Salvini, secondo le immagini dei licenziati offerte dal cinema americano, sta facendo gli scatoloni, è in declino di popolarità nei sondaggi e dice poco; dice fondamentalmente che è stato tradito. Questo numero di Tempi uscirà quando gli eventi della politica potranno essere in continuità o decisamente diversi da quel che si vede oggi. Saranno scorsi fiumi di commenti a riguardo dell’anomala alleanza tra partiti che si sono fortemente osteggiati, dell’attaccamento alle poltrone dei parlamentari che pur di non andare a casa sono disposti a qualsiasi trasformismo; delle trame che minano la durata del governo. Comunque vadano le cose, secondo me, il problema italiano, civile oltre che politico, rimarrà ancora irrisolto e certo per non breve tempo...

Categoria: 
Fonte: 

Wikileaks, così la CIA spiava chi faceva visita a Julian Assange

Redatto da Oltre la Linea.

Un server privato pieno di informazioni sensibili su cittadini russi e statunitensi che si recavano in visita a Julian Assange, al quale gli americani avevano pieno accesso: così la CIA spiava gli incontri del fondatore di Wikileaks Julian Assange.

Questo emerge dallo scoop del quotidiano spagnolo El País, che a seguito della pubblicazione degli audio e dei video registrati illegalmente dalla compagnia di sicurezza Undercover Global ha contribuito ad aprire le indagini sul suo direttore, l’ex militare David Morales.

Così la CIA spiava chi faceva visita a Julian Assange

Categoria: 

Spygate, il governo può essere travolto dal complotto contro Trump

Redatto da Oltre la Linea.

Il governo può essere travolto dallo Spygate. Come riporta Repubblica il presidente del Consiglio Giuseppe Conte autorizzò l’incontro tra il capo del Dis Gennaro Vecchione e William Barr per cercare “nell’interesse dell’Italia di chiarire quali fossero le informazioni degli Stati Uniti sull’operato dei nostri Servizi all’epoca dei governi precedenti”. Conte conferma dunque che ci potrebbe essere un’indagine sulla correttezza dei comportamenti dei servizi segreti italiani nel periodo dei governi Renzi e Gentiloni. Sugli incontri fra Barr e i vertici dell’intelligence italiana, https://it.insideo...

Categoria: 

Il clima e la pista dei soldi: chi sta dietro Thunberg ed Ocasio-Cortez

Redatto da Oltre la Linea.

Il clima (ed i soldi). Ora, chi lo avrebbe mai pensato. Le più grandi corporations ed i più ricchi miliardari si celano dietro la globalizzazione dell’economia mondiale negli ultimi decenni, la cui ricerca di profitto per gli azionisti e di riduzione dei costi ha provocato così tanti danni al nostro ambiente. Ne ha provocati sia nel mondo industriale sia nelle economie sottosviluppate di Africa, Asia ed America Latina.

Ecco, quegli stessi miliardari e corporations sono i principali sostenitori del movimento di decarb...

Categoria: 

Thor il dio dei fulmini e Loki dio dell’inganno, figure mitologiche a confronto

Redatto da Oltre la Linea.

Thor il dio dei fulmini e Loki dio dell’inganno sono fra le più importanti divinità del pantheon mitologico nordico. Per il grande pubblico queste due divinità antitetiche, l’una retta e battagliera, l’altra infida e vigliacca, sono fratelli: ma non è così. La trasposizione cinematica della Marvel – e prima ancora i fumetti – ci hanno presentato Thor e Loki come figli di Odino, eppure non è così.

In tutti i cortometraggi incentrati...

Categoria: 

Redistribuzione migranti: a un mese da Malta “l’accordo” è già a rischio

Redatto da Oltre la Linea.

Redistribuzione, una parola magica. “Redistribuzione migranti” un’espressione definita da tutti i media mainstream, e non da oggi, come il Sacro Graal del verbo immigrazionista. Di questa espressione paradisiaca i famigerati accordi di Malta sembravano essere l’ultima e definitiva premessa.

Redistribuzione migranti, dalle favole alla realtà

Il mondo paradisiaco ...

Categoria: 

Spygate, Graham: “Italia ci aiuti a scoprire chi voleva incastrare Trump”

Redatto da Oltre la Linea.

Il Senatore Lindsey Graham, presidente della commissione Giustizia del Senato e molto vicino al Presidente Donald Trump, chiede all’Italia di cooperare con il Procuratore generale William Barr e con l’avvocato John Durham. Interpellato dall’Agi, Graham rassicura l’Italia sulla lettera che ha inviato al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al primo ministro inglese Boris Johnson e a quello australiano Scott Morrison, con la quale esorta i tre Paesi alleati a cooperare con...

Categoria: 

Taglio parlamentari. Più ideologico che utile

«Salvo sorprese, meno di 48 ore separano i 5 Stelle da una delle loro ultime, ma non meno rilevanti, battaglie anticasta», scrive oggi Il Fatto quotidiano con una certa euforia. Il virgolettato è importante perché rivela ciò che tutti sanno e cioè che l’intenzione di diminuire i parlamentari è per i grillini più una questione ideologica che di miglioramento delle procedure democratiche.

Tutti d’accordo

La riforma prevede infatti che si passi da 630 deputati e 315 senatori a, rispettivamente, 400 e 200 (600 parlamentari in tutto rispetto ai 945 attuali). Partito a febbraio, il testo della riforma è già stato votato due volte in Senato e una alla Camera: manca, appunto, l’ultimo voto e, a meno di sorprese, dovrebbe essere positivo. Anche perché sia i partiti di centrodestra – in maniera più tenue Fi – daranno il loro assenso, sia il Pd che si rimangerà la parola, avendo finora votato “no”, in nome della nuova alleanza di govern...

Categoria: 
Fonte: 

Pages