Politica

Ungheria: linea dura, nessuna concessione a Soros

Redatto da Oltre la Linea.

L’Ungheria non ha alcuna intenzione di mediare con l’Ue e con il finanziere George Soros. Secondo un portavoce del governo, Budapest non allenterà le regole per le università internazionali nonostante le pressioni dell’UE e le offerte dalla Germania di mediare sull’Università fondata da Soros.

“Non c’è alcun cambiamento nella nostra visione principale”, ha detto alla https://www.reuters.com/article/us-eu-hungary-university-law/hungary-will-n...

Categoria: 

Vietato criticare Soros: Roger Scruton licenziato

Redatto da Oltre la Linea.

Come riporta Gli Occhi della Guerra, il noto filosofo e scrittore Roger Scruton, 75 anni, professore all’Università di Buckingham, è stato licenziato con effetto immediato dalla presidenza della commissione “Building better, building beautiful”, dipendente dal ministero dei Lavori pubblici.

L’accademico è finito nella bufera per via di un’intervista rilasciata al NewStatesman. Roger Scruton ha s...

Categoria: 

Emma Bonino flop? +Europa la cancella dal simbolo

Redatto da Oltre la Linea.

Emma Bonino non tira più. Tant’è che +Europa ha deciso di togliere il nome della fondatrice del movimento ultra-liberista e liberal dal proprio simbolo. Un dettaglio, notato da Italia Oggi e riportato anche da Libero. Nel simbolo di +Europa presentato per le prossime elezioni Europee è scomparso proprio il nome di Emma Bonino. Ma non solo: sparito anche il piccolo contrassegno del Centro democratico di ...

Categoria: 

L’Italia e il voto europeo. Riscoprire il compito di un “popolo in comunità”

Articolo tratto dal numero di Tempi di aprile 2019

Di che cosa ha bisogno oggi l’Italia a livello politico? Di una forza liberale, riformista, popolare, che anteponga le necessità e gli interessi della società a quelli dello Stato, che valorizzi i corpi intermedi a partire dal più piccolo e importante che è la famiglia, che promuova uno sviluppo coerente col rispetto del creato, che non subisca supina i dettami del mainstream che ci vuole tutti uguali, neutri e inoffensivi. Quando, più o meno un anno fa, il paese era stato chiamato al voto per rinnovare il parlamento italiano, avevamo riassunto in uno scioglilingua il criterio con cui ci saremmo avvicinati al 4 marzo: noi scegliamo non chi fa ciò che vogliamo noi, ma chi ci lascia la libertà di fare e pensare quel che vogliamo.

Il panorama circostante lo vedete anche voi, non è il giardino dell’Eden. Un paese che sta attaccato coi cerotti, il debito pubblico che frena ogni possibile tentativo di riforma, una generale aria mefitica di sfiducia e rancore (lo abbiamo visto in atto anche in oc...

Categoria: 
Fonte: 

Milano, ladre rom all’assalto dei turisti al Salone del Mobile

Redatto da Oltre la Linea.

Milano, patria dello scippo. Sugli schermi delle telecamere ne hanno contato un gruppo di 30-40, intanto di queste scippatrici rom ne sono state fermate 17, tredici delle quali incinte. Pronte all’assalto, erano una trentina, per una specie di appuntamento irrinunciabile che ha attirato scippatrici dai campi nomadi di tutta Italia, riferisce il Corriere della Sera.

Obiettivi privilegiati turisti e v...

Categoria: 

Così Nicola Porro “asfalta” Michela Murgia

Redatto da Oltre la Linea.

«Michela Murgia ha dimostrato di essere una donna ignorante. Qualche giorno fa, ha rifiutato disgustata una dichiarazione sui migranti per Quarta Repubblica quando ha saputo che il conduttore era il sottoscritto. Ignorante perché semplicemente ignora, ragiona come un algoritmo, attribuisce a tutti una casella politica in modo quasi razziale».

Così Nicola Porro commenta la decisione di Michela Murgia di non rilasciare dichiarazioni all’inviato di Quarta Repubblica, dopo aver saputo che si trattava della trasmissione condotta dallo stesso Porro.

Categoria: 

In Italia c’è chi esulta per l’arresto di Julian Assange: i giornalisti «dem»

Redatto da Oltre la Linea.

Puntualissimi, i «giornalisti» Gianni Riotta e Andrea Romano (direttore di Democratica, giornale del Pd che ha meno lettori di un periodico della Parrocchia), hanno esultato alla notizia dell’arresto del fondatore di WikiLeaks Julian Assange definendolo – come sempre senza uno straccio di prove...

Categoria: 

Éric Zemmour: «Parigi non è più veramente Parigi»

Redatto da Oltre la Linea.

Saggista e giornalista francese, Éric Zemmour è un personaggio controverso, le cui teorie politiche in controtendenza sono state più volte oggetto di critiche e condanne da parte di una certa fazione politica e del mainstream media, a tal punto da essere https://www.ilfoglio.it/esteri/2018/07/18/news/islamofobo-e-reazionario-......

Categoria: 

Warren Mosler e le menzogne dell’economia mainstream

Redatto da Oltre la Linea.

1. Preambolo

Nell’agosto del 1971, il mondo è cambiato, ma questa metamorfosi è stata scientemente tenuta nascosta agli occhi dei più, attraverso sia narrazioni mendaci e parziali sia errate convinzioni: in quell’anno, il presidente statunitense Richard Nixon dette fine al “gold exchange standard”.

Questa terminologia anglofona potrebbe non dire nulla ai lettori, ma a livello pratico ha costituito una rivoluzione copernicana n...

Categoria: 

Pages