Politica

Debito e moneta: la favola di Kalecki

Redatto da Oltre la Linea.

Il linguaggio iconico, agente attraverso immagini e metafore, spesso conferisce alla narrazione dei fatti un sapore più familiare, che favorisce la comprensione di tutti i suoi fruitori: esso, infatti, imprime nella mente effigi e fotografie della realtà, attraverso spiegazioni semplici.

La natura “politica” della moneta come strumento di scambio di beni e servizi, e l’importanza della sua circolazione nel circuito economico di un Paese, sono ad esempio alcuni aspetti della realtà mai indagati abbastanza, eppure di importanza imprescindibile. Mai sufficientemente resi noti al grande pubblico, per un padroneggiamento diffuso dei concetti. Specificità macro-economiche per le quali viene adottato un idioma complesso, costituito da grafici, numeri, tabelle e statistiche, ma che potrebbe invero...

Categoria: 

Fico come Boldrini: un insulto agli italiani

Redatto da Oltre la Linea.

Fanno di tutto per farcela odiare, questa Festa della Repubblica. Ogni anno, o quasi,. Una celebrazione che in fin dei conti rappresenterebbe l’unità dello Stato, elemento imprescindibile da qualsiasi ideologia o visione politica, ma niente. Come la Boldrini due anni fa con le sue facce quasi disgustate al passaggio della Folgore, così Roberto Fico oggi. Le parole del presidente della Camera sono un insulto agli italiani.

Fico oggi ha superato ogni limite della decenza e del rispetto, nel momento in cui ha affermato che “oggi è la festa di tutti q...

Categoria: 

Cosa non torna nella versione della Sea Watch

Redatto da Oltre la Linea.

Le incursioni “pirata” delle ONG in acque territoriali libiche non presuppongono l’accertamento della sicurezza dei loro porti di riferimento. Traduzione? Intralciano l’attività della Guardia Costiera incaricata. Risultato: aumentano i morti in mare. La tesi della Prof.ssa Kelly M. Greenhill è alquanto profetica in tal senso.

Nel suo saggio “Armi di migrazione massa” parla di come costoro sappiano bene che le loro azioni comportino notevoli conseguenze umanitarie, ma ritengono che l’obiettivo le renda accettabili. Un’azione che, nel tempo, ha contribuito a sviluppare una vera e propria macchina propagandistica aff...

Categoria: 
Tags: 

Fare l’Europa, fare l’Italia

I risultati delle elezioni Europee sono secondo le previsioni. Pur cedendo un po’, l’alleanza fra Ppe e socialisti che governa a Bruxelles potrà andare avanti con il sostegno dei liberali che hanno guadagnato discretamente. I populisti e la destra aumentano ma, come si suole dire, non sfondano in termini tali da influenzare significativamente la guida dell’Unione. Sfonda invece la Lega in Italia raddoppiando i consensi rispetto alle politiche dello scorso anno, mentre il M5s li dimezza. I partner di governo in Italia si trovano così ad avere ruoli potenzialmente invertiti, con un peso preminente non più del M5s, ma della Lega.  

Data la situazione, grande è il rischio che l’Unione Europea non cessi di essere una specie di super ente amministrativo dell’economia e dei diritti umani e il nostro Paese la fiera dell’approssimazione e dell’incompetenza, che abbiamo sotto gli occhi. Non pochi potrebbero essere contenti della vittoria di Matteo Salvini per il filo di buon senso che sembra animare la Lega, più aperta alle grandi opere, all’imprenditoria, alla famiglia, alla autonomia delle Regioni e dei corpi sociali intermedi. Sta di fatto, però, che al proposito la Lega non ha fatto an...

Categoria: 
Fonte: 

Europa: quali i nuovi equilibri dopo il voto?

Redatto da Oltre la Linea.

È ormai passato qualche giorno dalle elezioni europee ed è giunto il momento di trarre alcune conclusioni sui nuovi equilibri che queste elezioni hanno portato a livello europeo.

È sicuramente vero che i sovranisti non hanno sfondato, ma l’eventualità che i sovranisti ottenessero una percentuale atta a ribaltare gli equilibri dell’europarlamento era ventilata solo dai progressisti come spauracchio. Si può comunque tranquillamente affermare che il risultato del fronte populista risulta soddisfacente, con un netto aumento di eurodeputati (seppur divisi in...

Categoria: 

“Bambina morta”: la bufala della ONG contro la marina

Redatto da Oltre la Linea.

Giovedì 30 maggio: la bella stagione fatica ad arrivare, ma questo non impedisce alle zattere degli scafisti di lasciare le coste libiche e di intraprendere il folle viaggio in mare. Stavolta, emergono dei particolari che confermano diversi dubbi che già Oltre La Linea ha più volte sollevato. Andiamo però per ordine.

Un gommone con a bordo ci...

Categoria: 

Solo la magistratura fa politica in Italia

Come dice sempre Luigi Amicone «solo la magistratura fa politica in Italia» (e in quel “solo” c’è tutto il rammarico per una politica che ha smesso di farla, si vergogna a farla, non ha l’orgoglio di farla). La politica è tante cose, e fra queste ci sono anche gli accordi, i compromessi, le nomine, le trattative. Solo che da diversi anni, “trattativa” è diventata una parolaccia; di più: è diventata sinonimo di “reato”. È chiaro che esiste un confine tra il lecito e l’illecito, solo che – ve ne rendete conto anche voi, pensate solo al reato di “traffico di influenze” – il discrimine è stato portato un po’ più in là, verso l’idea che se a “fare le trattative” sono dei politici, allora (automaticamente, meccanicamente) si tratta di “reati”. La tendenza è quella di fare tabula rasa secondo il modello “spazzacorrotti”: se hai fatto il consigliere comunale a V...

Categoria: 
Fonte: 

Meloni: “No al cavalierato all’attivista filo-ribelli siriani”

Redatto da Oltre la Linea.

Giorgia Meloni squarcia il velo di ipocrisia e contesta la decisione del Presidente della Repubblica di concedere l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica all’attivista e blogger italo-siriana Asmae Dachan, vicina ai ribelli siriani. Dachan riceverà l’onorificenza domenica 2 giugno nel corso di una cerimonia alla prefettura di Ancona.

Come riporta https://www.tpi.it/2019/05/31...

Categoria: 

Zingaretti, contrordine: “Il fascismo? Non esageriamo”

Redatto da Oltre la Linea.

Dietrofront del Segretario Pd Nicola Zingaretti sulla presunta – o meglio, inesistente – minaccia fascista in Italia. Come riporta Libero, intervenendo alla direzione nazionale del Partito democratico, il segretario Nicola Zingaretti fa retromarcia dopo settimane di striscioni e isteria. «Le pulsioni di destra ci sono, sono pericolose, ma non dobbiamo fare confusione», afferma: «I...

Categoria: 

Pages