Politica

Alla cerca del Graal: Otto Rahn

Redatto da Oltre la Linea.

“Parzifal disse: <<Se la cavalleria può procurare, con la lancia e con lo scudo, la fama in vita e il Paradiso all’anima, essere cavaliere è sempre stato il mio desiderio>>”. W.V. Eschenbach, Parzifal.

Soll, villaggio rurale del Tirolo austriaco, inizi di primavera, 1939. Due ragazzini, ai piedi di una foresta, trovano quel che rimane di un corpo avvolto in un mantello, gli insulti del tempo e la caducità della carne hanno tolto ogni possibile fisionomia umana, accanto ai resti due bottiglie, sonniferi e alcool, la polizia identificherà quei resti con un nome e un cognome: Otto Rahn.

href="https://oltrelalinea.news/2019/02/28/alla-cerca-del-graal-otto-rahn/" title="Alla cerca del Graal: Otto Rahn" rel="nofollow">

Redatto da Oltre la Linea.

“Parzifal disse: <<Se la cavalleria può procurare, con la lancia e con lo scudo, la fama in vita e il Paradiso all’anima, essere cavaliere è sempre stato il mio desiderio>>”. W.V. Eschenbach, Parzifal.

Soll, villaggio rurale del Tirolo austriaco, inizi di primavera, 1939. Due ragazzini, ai piedi di una foresta, trovano quel che rimane di un corpo avvolto in un mantello, gli insulti del tempo e la caducità della carne hanno tolto ogni possibile fisionomia umana, accanto ai resti due bottiglie, sonniferi e alcool, la polizia identificherà quei resti con un nome e un cognome: Otto Rahn.

Categoria: 

Caro Gino Strada, bloccare l’immigrazione clandestina non è da perizia psichiatrica

Redatto da Oltre la Linea.

“Non possiamo accogliere tutti cosa vuol dire? Ma vada dalla guardia psichiatrica!”, ha sentenziato Gino Strada a Cartabianca in risposta ad una più che condivisibile analisi di Mario Giordano sulla drammaticità del fenomeno migratorio e sul ruolo ambiguo delle ONG.

L’arroganza ai limiti della maleducazione di questo signore non è una novità. Vi ricord...

Categoria: 

Perché gli Usa stanno tradendo i loro alleati? L’analisi di Starikov

Redatto da Oltre la Linea.

Da un articolo del politologo e storico russo Nikolai Starikov del 18 febbraio 2019

Negli ultimi anni, il mondo ha visto come Washington si sia applicata con costanza e metodo a demolire quel mondo che essa stessa aveva costruito poco prima. Ed ecco il ritiro dai trattati contro la proliferazione delle armi nucleare, il tradimento di fatto di leader e regimi vicini agli Stati Uniti, come Hosni Mubarak in Egitto, e la plateale pressione sugli alleati atlantici per costringerli a partecipare, con una quota molto più grande alle spese dell’esercito NAT...

Categoria: 

Il flop di Emma Bonino a scuola: così gli studenti la umiliano

Redatto da Oltre la Linea.

L’ultimo flop dell’ex leader di +Europa Emma Bonino è andato in scena in una scuola superiore della periferia romana. Come riporta Italia oggi, un gruppo di studenti è stato chiamato a rispondere alla domanda: «L’Italia ha bisogno di più o meno Europa?». Diciamo che l’esito non ha deluso le aspettative di Emma Bonino.

Ebbene, il primo voto ha visto prevalere la risposta «più Europa» (69 votanti contro 58), mentre il secondo, al termine dell’incontro, ha...

Categoria: 

Populisti e anti-populisti: chi soffia davvero sulla rabbia sociale?

Redatto da Oltre la Linea.

Uno degli argomenti preferiti degli oppositori al movimento populista o, nello specifico, a formazioni come la Lega e a personaggi politici come Matteo Salvini è la questione “odio sociale” e “rabbia”.

Secondo questa narrazione le forze populiste, a vario grado, farebbero leva su questi sentimenti nel popolo per acquisire consensi in chiave politica ed elettorale. Questo tema viene ripetuto in maniera continua a mo’ di “mantra propagandistico”. Da ciò ne conseguono cose come “i populisti e i sovranisti rappresentano la parte peggiore degli italiani!”, “campagna elettorale permanente!”, “campagna elettorale sull’odio degli italiani!”. Mentre per coloro che contestano le politiche immigrazi...

Categoria: 

Del Gobbo: «Il mio amico Formigoni e quel modello che ha reso grande la Lombardia»

Luca Del Gobbo insieme a Roberto Formigoni in una foto pubblicata dal consigliere regionale sui social network dopo la condanna all’ex governatore

La politica è una passione che porto con me sin da giovane. Ho cominciato a viverla direttamente nel 1993, eletto nelle file dell’allora Dc nel comune di Magenta, dove vivo da sempre. Nel 2002 divento sindaco della mia città e cinque anni dopo sono rieletto col 67% dei consensi. Dieci anni che considero straordinari per una ragione. La rinascita del tessuto sociale, culturale e produttivo di Magenta, aveva un modello da cui prendere le mosse: Regione Lombardia era il laboratorio di grandi riforme in campo scolastico, formativo, sanitario, amministrativo. Il luogo dove si esprimeva una politica che non toglieva ma restituiva spazi al protagonismo sociale, dei singoli e dei corpi intermedi; che arretrava di un passo per farne fare due in avanti alle comunità locali.

Roberto Formigoni era l’artefice di questo modello. Il mio modo di stare nelle istituzioni – prima in comune e oggi in Regione, da assessore e da consigliere – è ...

Categoria: 
Fonte: 

Il periodo dei torbidi in Russia: guerre, tradimenti e coraggio

Redatto da Oltre la Linea.

Raramente nella storia europea si è assistito ad un’epoca così densa di avvenimenti e di stravolgimenti come quella che, in soli quindici anni, costituisce l’interregno tra la morte di Fëdor I Rjurik (figlio di Ivan il Terribile) e Mihajl III Romanov.

Un quindicennio di guerre, rivoluzioni, congiure e messianismi spesso grotteschi, che in Russia viene da sempre definito il periodo dei torbidi, e che nei secoli è stata interpretato dagli storici in maniera contrastante. Ma l’aspetto senza dubbio più peculiare, in ...

Categoria: 

Il neoliberismo è il nostro vero nemico

Redatto da Oltre la Linea.

«Tenerli sotto controllo non era difficile. Perfino quando in mezzo a loro serpeggiava il malcontento (il che, talvolta, pure accadeva), questo scontento non aveva sbocchi perché privi com’erano di una visione generale dei fatti, finivano per convogliarlo su rivendicazioni assolutamente secondarie. Non riuscivano mai ad avere consapevolezza dei problemi più grandi»: così si esprimeva George Orwell, allievo niente di meno che di Aldous Huxley, nel romanzo distopico “1984”.

Il neoliberismo, che è la base economica del moderno capitalismo assoluto (speculativo e finanziario), va necessariamente compreso per inquadrare le attuali dinamiche socio-politiche ed economiche: infatti, esso costituisce ...

Categoria: 

La bomba nucleare: maledizione o salvezza?

Redatto da Oltre la Linea.

“In una tra le innumerevoli milioni di galassie dell’universo, si trova una stella di media grandezza. Uno dei suoi satelliti, un verde pianeta insignificante adesso è morto”. Con queste parole lapidarie si chiude il secondo capitolo dell’intramontabile saga de “Il pianeta delle scimmie”, tratto dall’omonimo romanzo scritto nel 1963 da Pie...

Categoria: 

Riscoprire Christopher Lasch e il suo ideale populista

Redatto da Oltre la Linea.

Crescendo nel sobborgo quasi completamente proletario di Levittown, Philadelphia, si poteva percepire un certo suprematismo bianco. Quando si parlava di neri, non era quasi mai in maniera positiva. La conversazione di solito includeva parole come “ozioso”, “ineducato”, “immorale” e “irresponsabile”.

Lo stereotipo usato per giustificare questo pregiudizio era quello del nero che viveva di qualche forma di assistenza pubblica, che aveva più figli da più donne, i quali vivevano a loro volta grazie al welfare. Secondo gli adulti che vivevano nel mio quartier...

Categoria: 

Pages