Religione

Teologia politica, una discussione aperta

Nei giorni scorsi l’articolo di Rodolfo Casadei “Religione e politica non saranno mai separate” ha generato sulle pagine del Sussidiario.net un fitto botta e risposta col professor Massimo Borghesi. Riceviamo e pubblichiamo un contributo al dibattito dello storico Marcello Croce.

Vorrei inserirmi nel “dialogo a distanza” tra Massimo Borghesi e Rodolfo Casadei (in realtà si tratta di una discussione che riguarda il volt...

Categoria: 
Fonte: 

Se avete ancora dubbi sull’innocenza di Pell, leggete qui

Il verdetto che ha riconosciuto colpevole George Pell di abusi sui minori, condannato in primo e secondo grado a sei anni di reclusione, è un mostro giuridico. Lo sostiene John Finnis, filosofo del Diritto dell’università cattolica di Notre Dame e professore emerito di Oxford, in una approfondita analisi della sentenza in punta di codici pubblicata su Quadrant.

Nel commento sul processo al cardinale australiano che ha fatto ricorso all’Alta corte, ripreso anche dal Foglio, Fi...

Categoria: 
Fonte: 

Benedetto XVI: «Nelle reazioni al mio testo Dio non appare affatto»

«Nella maggior parte delle reazioni al mio contributo, Dio non appare affatto, e perciò non viene affrontato proprio quello che volevo sottolineare come il punto chiave della questione»: è la risposta di Benedetto XVI alle critiche mosse alla sua riflessione sull’emergenza abusi sessuali del clero e sulla crisi della fede.

Poche, chiarissime righe, pubblicate da Herder Korrespondenz, la stessa rivista che ha ospitato sul numero di luglio un lungo articolo della docente di storia europea del XIX secolo all’Università Humboldt di Berlino Birgit Aschmann (La ve...

Categoria: 
Fonte: 

Abusi. Il cardinale Pell farà ricorso all’Alta corte

Il cardinale George Pell ricorrerà all’Alta corte, l’ultimo grado di giudizio in Australia, avverso la sentenza della Corte d’appello di Victoria che ha confermato la sua condanna a sei anni e mezzo di carcere per abusi sessuali. È quanto rivelato alla Catholic News Agency da fonti vicine all’ex numero tre del Vaticano.

Rinchiuso in isolamento, senza poter dire la Messa né leggere il breviario da 176 giorni, Pell è stato condannato in primo grado nel dicembre 2018 e in secondo la scorsa settimana. Come spiegato più volte da tempi.it, il processo è pieno di falle e punti oscuri, riconosciuti anche dai media australiani e internazionali.

IL PRINCIPIO DEL RAGIONEVOLE DUBBIO

La scorsa settim...

Categoria: 
Fonte: 

Meeting. Don Giancarlo Ugolini, lo «strano» prete che cercava la bellezza

Con 1.500 adulti iscritti alla Scuola di Comunità, Rimini è la seconda comunità di Comunione e Liberazione in Italia dopo quella di Milano. Se una città che conta meno di 150 mila abitanti vanta questi numeri, deve esserci una ragione che pesca nelle origini, e questa origine si chiama don Giancarlo Ugolini, sacerdote al quale il Meeting di Rimini ha dedicato una mostra nel decimo anniversario della morte. La mostra dedicata a colui che a tutti gli effetti è stato l’iniziatore di Gioventù studentesca e poi di Cl nella città di Fellini si intitola “Io, poi, sono un amante sviscerato della libertà”, che secondo il curatore della mostra Valerio Lessi (giornalista e scrittore) va letta insieme a un’altra frase chiave della mostra (una sequenza di una quarantina di pannelli in bianco e nero di due diversi formati, accompagnati da testi), quella che dice: «Ho trovato un uomo che speravo che ci fosse».

L’INCONTRO CON DON GIUSSANI

L’uomo in questione è don Luigi Giussani, di cui Ugolini dice: «L’avvenimento della mia vita è stato l’incontro con il carisma di don Giussani. Una persona precisa, un temperamento preciso da cui è nata la storia di Cl, che è stata data come dono alla ...

Categoria: 
Fonte: 

Meeting. «Il diavolo esiste solo come realtà simbolica»

L’accoglienza di padre Arturo Sosa Abascal al Meeting di Rimini da parte della presidente Emilia Guarnieri è stata talmente entusiastica che lo stesso superiore generale dei gesuiti ha dovuto a un certo punto moderare gli ardori. Quando la signora ha detto: «L’abbiamo invitata per imparare a esercitare il discernimento di cui parla papa Francesco: voi gesuiti siete maestri di discernimento». «Dovremmo», l’ha corretta il “papa nero”, che per l’occasione sfoggiava un candido clergyman perfettamente abbinato alla capigliatura e ai baffi canuti. Gentilmente, dopo aver tenuto un incontro che è stato seguito da 300 persone dal titolo “Imparare a guardare il mondo con gli occhi di papa Francesco”, il preposito generale della Compagnia di Gesù (questa la dizione esatta della sua carica) ci ha concesso un’intervista della durata di 20 minuti. Di più non si poteva a causa dei numerosi appuntamenti e impegni che lo attendevano, anche se molte risposte avrebbero richiesto approfondimenti.

Padre Sosa, lei oggi ha detto che nel mondo ci sono ben 15.600 gesuiti. Però le vocazioni sacerdotali nella Chiesa cattolica sono in diminuzione, con qualche eccezione locale in Africa e in Asia. Cosa si...

Categoria: 
Fonte: 

«Spiego al partito comunista in Cina perché rispettare la libertà religiosa conviene»

«Se la Cina vuole continuare a crescere, sviluppare l’economia e avere successo deve rispettare la libertà religiosa. È quello che cerco di spiegare al regime comunista». La frase pronunciata ieri da Brian Grim al Meeting di Rimini potrebbe sembrare eccentrica, per usare un eufemismo, ma il fondatore della Religious Freedom & Business Foundation sa il fatto suo e parla dati alla mano.

«LA RELIGIONE VALE PIÙ DI GOOGLE E AMAZON»

Nel 2016 l’ospite presentato dal giornalista di Tracce Luca Fiore ha pubblicato la prima analisi empirica del valore “economico” della religione negli Stati Uniti. Grim ha scoperto che la religione vale ben 1.200 miliardi, contribuisce cioè al Pil americano più di Apple, Amazon e Google messe assieme ed è finanziariamente più importante delle sei più grandi compagnie petrolifere a stelle e strisce.

Ma per sapere perché Grim cerca di spiegare tutto questo ai cinesi, bisogna approfondire la sua incredibile storia. Missionario della Chiesa battista, negli anni ’80 Grim è stato inviato a evangelizzare la Cina e si è stabilito nel Xinji...

Categoria: 
Fonte: 

C’è una X in cielo sopra il monumento a don Giussani

Martedì mattina nei padiglioni della nuova Fiera di Rimini s’è molto parlato dei “segni dei tempi” nel corso di una conferenza col superiore generale dei gesuiti padre Arturo Sosa Abascal, ma lunedì mattina chi passava dalle parti della Fiera vecchia di Rimini, oggi sede del Palacongressi, poco dopo l’inaugurazione del monumento all’opera di don Luigi Giussani nella rotonda che porta il suo nome, è stato testimone niente meno che di un “segno del cielo”: proprio sopra l’installazione di acciaio e pietra d’Istria dal titolo “L’enigma come fatto nella traiettoria umana” le scie di aerei di passaggio avevano formato una grande “X” bianca, accompagnata poco più in là da una linea verticale che sembrava scendere dal cielo alla terra e da una più diafana in orizzontale.

Si tratta dei segni con cui il fondatore di Comunione e Liberazione traduceva iconicamente il Mistero dell’incarnazione di Dio in Gesù Cristo, e che sono stati riprodotti nel monumento in questione. Quattrocento persone – tra loro tre vescovi e le autorità civili locali: sindaco, questore e prefetto – si erano poco prima riunite per l’inaugurazione del monumento, fortemente voluto da un comitato di tre persone...

Categoria: 
Fonte: 

Che cosa è a rischio davvero nello scontro sull’Istituto Giovanni Paolo II

Non è passa inosservata la lunga intervista concessa alla Catholic News Agency dal vicepreside del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del matrimonio e della famiglia, padre José Granados. Il sacerdote prende apertamente una posizione allarmata e critica nei confronti dei cambiamenti introdotti nell’Istituto fondato nel 1982 per volontà del Papa polacco e da questi affidato direttamente a Carlo Caffarra.

A guidare la riforma in atto è monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la vita e la famiglia, scelto da papa Francesco come gran cancelliere dell’Istituto. Ebbene, Granados di fatto accredita, sebbene utilizzando sempre toni rispettosi, le interpretazioni di alcuni giornali (vedi per esempio

Categoria: 
Fonte: 

A che punto è la causa di beatificazione di Enzo Piccinini

Pubblichiamo una relazione di aggiornamento sullo stato di avanzamento della causa di beatificazione e canonizzazione del servo di Dio Enzo Piccinini, scritta dalla postulatrice Francesca Amedea Consolini. L’annuncio dell’accettazione, da parte dell’arcivescovo di Modena Erio Castellucci, della richiesta di avvio del processo è stato dato domenica 26 maggio scorso nel Duomo di Modena, durante la Messa in occasione del ventesimo anniversario del dies natalis del chirurgo emiliano, dirigente nazionale di Comunione e Liberazione.

Alla figura di Enzo Piccinini Tempi ha dedicato la copertina del numero di maggio...

Categoria: 
Fonte: 

Pages