Abusi. Domani è il giorno della verità per il cardinale George Pell

@media only screen and (min-width: 501px) .align_atf_banner float:left;

Domani è il giorno della verità per il cardinale George Pell. L’Alta corte di Canberra dovrà infatti decidere se l’ex arcivescovo di Melbourne, condannato in primo e secondo grado, ha diritto a ricorrere in appello avverso alle sentenze che l’hanno condannato a sei anni di carcere per l’abuso di due ragazzini nella cattedrale di San Patrick nel 1996 a Melbourne.

LA VOCE DEGLI AVVOCATI: «PELL SARÀ ASSOLTO»

Con una formula un po’ insolita, i giudici supremi decideranno solo domani: 1) se Pell ha diritto ad appellarsi alla corte; 2) in caso di risposta positiva, se concedere o meno l’appello; 3) in caso di concessione dell’appello, se le argomentazioni di Pell sono corrette o meno e dunque va scagionato. Anche se poco probabile, l’Alt...

Categoria: 
Fonte: