Chef, TV e il pericolo del cibo come fine

Redatto da Oltre la Linea.

L’enorme varietà eno-gastronomica italiana, unita alla proverbiale creatività dei nostri chef, fa del Bel paese un paradiso per gli amanti della buona cucina. Naturale quindi che grazie a questo ambiente favorevole, nascano scuole, corsi, ricette fantasiose e che tutto ciò poi, venga naturalmente sublimato in rappresentazioni televisive per il grande pubblico. Fin qui tutto bene quindi, o quasi.

Come affermava Paracelso infatti, “E’ la dose che fa il veleno”. In buona sostanza non è il programma televisivo dedicato alla cucina il problema in sè, il nocciolo della questione è invece, la quasi monopolizzazione del palinsesto televisivo e la diffusione a macchia d’o...

Categoria: 
Tags: