Christine Lagarde corre ai ripari dopo la gaffe sullo spread, ma forse è troppo tardi