Come il mercato della nostalgia sta capitalizzando i nostri ricordi

L’omaggio di uno street artist di Montreal alla saga di “Ritorno al futuro”(Shutterstock)

di Giuseppe Luca Scaffidi

I negozi di vinili sono stracolmi, il Winner Taco è tornato nei listini Algida, le serie tv sono infarcite di richiami alla cultura pop anni Ottanta e Novanta, la prima PlayStation è tornata a troneggiare tra gli scaffali dei punti vendita hi-tech e i turisti scattano istantanee-ricordo con le loro Polaroid. Che cosa sta succedendo? Chi ha riportato indietro le lancette dell’orologio? Nulla di cui preoccuparsi, è tutto perfettamente nella norma: si tratta del cosiddetto “effetto nostalgia”, la più potente strategia di marketing in circolazione.  Facendo leva sulle emozioni più recondite del consumatore, che esercitano un ruolo cruciale nel processo d’acquisto, sempre più imprese scelgono di puntare tutto sulla riproposizione dei prodotti simbolo dei de...

Categoria: