Così la Val D’Aosta ha realizzato il turismo di classe a emissioni zero

Cogne

Anche un ambientalista duro e puro potrebbe commuoversi arrivando a Cogne, dove qualcuno ha messo in pratica quello che altri si limitano a dire: basta con un modello di sviluppo che presuppone una crescita infinita su un pianeta finito. Crescita, in questa valle benedetta dal Gran Paradiso, significherebbe turismo. Ma quale: quello incardinato sui combustibili fossili? Quello che ogni giorno d’estate fa transitare 2mila auto tra andata e ritorno sull’unica strada di accesso? O quello che per riscaldare hotel e wellness s’inchina ogni inverno al dio gasolio?

La famiglia Celesia – Angelo, Irma, Andrea e Stefania – dimostra il contrario. Ci ha messo una dose di cor...

Categoria: