Dov’è il vero schifo

La nuova maggioranza giallorossa è andata sotto sul voto alla Camera relativo alla richiesta di arresti domiciliari nei confronti del deputato Diego Sozzani di Forza Italia. Grazie al voto segreto e a 46 “franchi tiratori” è stata respinta la richiesta di autorizzazione a procedere: i voti a favore sono stati 235, 309 i contrari, un astenuto.L’episodio ha fatto piuttosto rumore, soprattutto per il fatto che, dopo la scissione renziana di Italia viva (a cui si imputa l’impallinamento), al primo voto in aula i giallorossi siano già in difficoltà.

Colpevole prima del processo

I quotidiani sono oggi pieni di analisi e commenti sull’accaduto. Al di là delle varie o...

Categoria: 
Fonte: