Lettera aperta al Papa: «Il popolo di Dio ha bisogno dei suoi sacerdoti»

@media only screen and (min-width: 501px) .align_atf_banner float:left;

Santo Padre, siamo ancora grati per l’udienza che ci ha concesso lo scorso 29 novembre, e per le parole di verità che nella circostanza ci ha rivolto. Stamane abbiamo ascoltato, nell’introduzione della Messa a Santa Marta, la preoccupazione che ha manifestata, dopo l’adozione di «misure drastiche», affinché i pastori «non lascino solo il Santo popolo fedele di Dio», senza Parola, sacramenti e preghiera. Sono parole importanti, che giungono nel giorno in cui le porte delle Chiese della Diocesi di Roma sono state dapprima del tutto chiuse, poi riaperte per quelle parrocchiali.

Non
discutiamo questi provvedimenti, pur se in qualche altra Nazione i Pastori si
regolano diversamente, senza far venir meno le esigenze di prevenzione.

Imploriamo
S. Santità, in linea con l’esortazione di stamane, perché solleciti i
sacerdoti alla...

Categoria: 
Fonte: