Perché noi siamo prima italiani che europei

Redatto da Oltre la Linea.

Per sentirci europei dovremmo confrontarci ed uniformarci alle miriade di estreme varietà antropologiche – culturali che abitano il nostro continente. Sarebbe un’operazione poco onesta. Nella storia non è mai esistita una vicinanza davvero sincera dal punto di vista identitario a un qualsiasi essere umano.

Ha avuto ragione ieri Vittorio Sgarbi a L’aria che Tira in un dibattito con Corrado Formigli. L’Italia è il più alto e complesso fiore del giardino indoeuropeo, precorritrice della civiltà occidentale come la intendiamo noi oggi insieme alla Grecia. È necessario stabilire delle discriminazioni identitarie di qualche tipo.

Categoria: