Forbes Italia

Da Stanford una soluzione profittevole nella lotta al cambiamento climatico

Ripulire l’aria generando reddito, è questa la proposta di Stanford pubblicata su Nature Sustainability; una proposta che potrebbe lasciare di primo acchito perplessi visto che, secondo i ricercatori, per invertire il cambiamento climatico si potrebbe convertire il gas metano in anidride carbonica, un gas serra meno impattante sul riscaldamento globale.

Convertire il metano in CO2 per contrastare il riscaldamento globale

L’idea di rilasciare intenzi...

Categoria: 

Al Forbes Digital Summit di Rimini i protagonisti del digitale

Il 12 e 13 giugno arriva a Rimini il Forbes Digital Summit. L’evento si svolgerà all’interno del Palacongressi di Rimini, in concomitanza con ITForum, la kermesse dedicata al mondo del trading e degli investimenti.

L’evento targato Forbes è interamente gratuito ed è pensato per protagonisti del digitale: i settori che sono nati, il loro dinamico sviluppo e la loro progressiva trasformazione grazie all’avvento della tecnologia.

Pitch, speech e workshop vi attendono nella Forbes Area, all’interno della quale potrete trovare le società che attraverso il digitale, stanno rivoluzionando il mondo: Adobe, Andersen Tax&Legal, Axa, Aruba, AssoFranchising, Casavo, Colt, CrowdFundMe, Generali, Google, HP, ItaliaFintech, Kroll, Libraesva, N26,Nexi, October, Oracle, Penta, Plick, Sisal Pay, Uber, VMware, Vodafone, Walliance, Yolo.

Il programma completo sarà svelato nei prossimi giorni.

Per iscriverti ...

Categoria: 

Il manager italiano del Beverly Hills Hotel di Los Angeles

 

A volte i sogni diventano realtà, soprattutto quando si investe molto spirito di sacrificio, dedizione, perseveranza e non ci si arrende mai. E’ successo a Marco Coppola, che nei suoi trent’anni ha realizzato quello che desiderava di più al mondo: lavorare al Beverly Hills Hotel di Los Angeles, da sempre un’icona del lusso, prediletto da celebrity di Hollywood e rock star, del passato e del presente, oltre che da uomini d’affari. E’ considerato uno dei più bei alberghi al mondo, tutto dipinto di rosa, con un palazzo principale e i suoi leggendari bungalow, immersi in un giardino lussureggiante con molte piante di banano che, con le loro larghe foglie verdi, hanno ispirato perfino i famosi murales in tema che si distinguono per svariati corridoi e muri dell’hotel.  Fondato nel 1912 da una ricca vedova, Margaret J. Anderson, e dal figlio Stanley S., l’hotel ora fa parte del gruppo Dorchester Collection. Storico e famoso è pure il ristorante, Polo Lounge, che prese il nome da una squadra di polo che vi veniva a celebrare i successi sportivi (e un’insalata è ancora dedicata a uno di loro, N...

Categoria: 

Cosa succede dopo la rottura tra Google e Huawei? Inizia la guerra delle piattaforme

L’impianto Huawei di Dongguan, vicino a Shenzhen, in Cina. (Kevin Frayer/Getty Images)

Dopo essere rimasta per mesi confinata negli editoriali di giornale e sui libri degli esperti di geopolitica, la guerra fredda commerciale tra Stati Uniti e Cina potrebbe, per la prima volta, avere un impatto concreto sulle nostre vite. Un effetto non certo drammatico, e limitato per ora alle attitudini di  consumo. Ma le minacce di Trump di mettere Huawei in una blacklist si sono trasformate in un vero terremoto, lungo la faglia delle catene del valore globale. Trasformando alcuni dei più grandi produttori di componentis...

Categoria: 

La suite da 90.000 euro voluta dallo sceicco per la finale di Champions

La vista dalla suite

di Antonio Leggieri

Si fa presto a dire finale di Champions in TV (che, per chi non fosse appassionato di calcio, quest’anno vedrà la disfida tutta britannica tra Tottenham e Liverpool, il prossimo 1º giugno, in quel di Madrid). Decidere di  acquistare un pacchetto esclusivo che permetta di guardare la partita dalla tribuna VIP e ricevere un trattamento reale richiede invece un po’ più di tempo. O no?

Categoria: 

Louis Vuitton, l’iconica tela Monogram diventa extralarge

(Courtesy Louis Vuitton)

L’iconico Monogram di Louis Vuitton assume una nuova veste con Monogram Giant, una versione extra-large del logo LV, rivisitazione contemporanea dell’iconica tela della maison.

Gli esclusivi modelli della collezione si distinguono per la combinazione di due motivi diversi: il Monogram Giant e il Monogram Reverse. E anche in questo caso, sono i dettagli a fare la differ...

Categoria: 

Non chiedete ai clienti cosa desiderano. Non lo sanno

Un supermercato a Osaka, Giappone (Shutterstock)

Ti piacciono le mele oppure preferisci le banane? E se devi scegliere tra il te e il caffè, cosa preferisci? Domande semplici che portano a risposte semplici. Tuttavia, quando le aziende cercano di comprendere cosa è preferito dai consumatori per realizzare un nuovo prodotto o un nuovo servizio, domande di quel genere possono portare a risposte fuorvianti, spesso inutili per la realizzazione di un prodotto o un servizio di successo.

Ad esempio, recentemente ho condotto un paio di esperimenti in un negozio di un noto brand del settore abbigliamento e accessori. In entrambi gli esperimenti alcune consumatrici sono state da me invitate a valutare 2 diversi tipi ...

Categoria: 

Chi è il miliardario americano che ha pagato i debiti universitari a 400 laureati

Robert Smith (Photo by Astrid Stawiarz/Getty Images for RFK Human Rights)

Non potevano ricevere regalo più bello, e, soprattutto inaspettato. I laureti del Morehouse College di Atlanta, il college dove Martin Luther King ha iniziato i suoi studi, storicamente frequentato dai giovani afro-americani, vedranno cancellato il proprio debito universitario. A pagarlo sarà il miliardario Robert F. Smith.
L’importo totale, necessario per coprire i debiti della classe 2019, si aggira intorno ai 40 milioni di dollari (36 milioni di euro ca.). Un gesto che ha lasciato senza parole tutti i presenti alla cerimonia di fine anno per la consegna dei diplomi. La sua generosa donazione è il regalo più grande mai ricevuto dal college, dove gli studenti si diplomano con ...

Categoria: 

A Cannes 2019 trionfa l’eleganza. Ecco i look più belli del red carpet

Louise Bourgoin (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Dalla stravaganza dell’ultimo red carpet del Met Gala al rigore del Festival di Cannes è davvero un attimo. Ha preso il via infatti pochi giorni fa la 72esima edizione dell’evento dedicato al mondo del cinema che ogni anno riunisce nella splendida cornice del comune francese celebrità di fama internazionale. Una cerimonia che, oltre all’attenzione della critica cinematografica, attira l’attenzione anche per le scelte stilistich...

Categoria: 

Pages