Forbes Italia

I jeans Levi’s tornano in Borsa e spunta un nuovo miliardario

Mimi Haas ha una partecipazione di quasi il 17% che vale almeno 1 miliardo di dollari. (Andrew Toth/Getty Images for The Museum of Modern Art)

Levi Strauss & Co., uno dei marchi più famosi negli Stati Uniti, controllato da lungo tempo dalla famiglia Haas, discendente dei fondatori dell’azienda, dopo aver depositato i documenti per la quotazione sulla Borsa di New York, torna oggi a Wall Street. Le azioni varranno 17 dollari per azione, sopra la forchetta indicata che andava da 14 a 16 dollari. Superate le aspettative per quanto riguarda la valorizzazione complessiva, che raggiunge i 6 miliardi di dollari e mezzo. La società ha raccolto $ 623 milioni, in linea con le stime che erano comprese tra i $ 600 milioni e $ 800 milioni. Già nel 1971, la società debuttò in Borsa, ma la famiglia Haas la delistò nel 1985.

Complessivamente i 6 membri d...

Categoria: 

Dentro i 25 uffici più spettacolari del mondo

La Microsoft House a Milano.

Non è un mistero che lavorare in un bell’ufficio aumenti il benessere e la produttività del dipendente. Non solo quindi la coesione d’intenti, la fiducia nei manager, e il rapporto con i colleghi, ma anche gli spazi concorrono a disegnare una determinata filosofia aziendale. Lo sa bene Office Snapshots, società americana con sede Santa Barbara, in California, fondata nel 2007, che è diventata negli anni la più grande community specializzata nel design di uffici. Sul proprio sito mostra e pubblica nuovi progetti di uffici ed esamina le tendenze di ...

Categoria: 

Gli specialisti italiani dei big data per il mondo bancario

Stefano Achermann, amministratore delegato di BE Consulting

Pensa, risolvi, esegui. È il mantra di Be, azienda che opera nel settore della consulenza a banche e assicurazioni. Nell’epoca moderna l’unica cosa che non manca mai alle aziende sono i dati. Il difficile è saperli interpretare per migliorare il business. Una delle specializzazioni di Be è proprio questa: l’azienda, guidata dall’amministratore delegato, Stefano Achermann, ha al suo servizio un team di un centinaio di data scientist tra Milano, Monaco e Londra. Sono figure professionali molto richieste sul mercato del lavoro, una vera manna per un mondo di numeri come quello finanziario.

“Cosa facciamo?” spiega a Forbes

Categoria: 

Storia di una piccola erboristeria diventata un’azienda da 77 milioni di euro

La sede di Erbolario, 200mila metri quadrati immersi nel parco dell’Adda.

Articolo tratto dal numero di marzo 2019 di Forbes Italia. Abbonati.

Lodi, 1978. Franco Bergamaschi e sua moglie, Daniela Villa, decidono di rincorrere il sogno di una vita: aprire un’erboristeria. “In un colpo solo siamo riusciti a fare inviperire genitori e suoceri”, racconta Bergamaschi, fondatore e amministratore delegato de L’Erbolario. “Io avevo una laurea in scienze politiche, si aspettavano che diventassi un funzionario di banca, e Daniela, laureata in biologia, insegnava già in un istituto superiore. Eravamo in odore di posto fisso. Invece decidemmo di aprire una piccola erboristeria: una bottega di soli 20 metri quadrati, con alle spalle un ex concessionario della Lambretta che noi abbiamo attrezzato a laboratorio. Siccome eravamo dei matti, abbiamo deciso di inquadrarci come erborister...

Categoria: 

Questa sera a ForbesLEADER focus sulla consulenza strategica

Torna questa sera alle 21.00 su Reteconomy l’appuntamento con ForbesLEADER. In questa puntata il direttore di Forbes.it Marco Barlassina ospita in studio Roberto Prioreschi, managing director Bain & Company Italia.

Completano la puntata gli incontri con Tommaso Migliore (fondatore di MDOTM), Andrea Malacrida (a.d. di The Adecco Group Italia) e Denis Masetti, editore di Blue Financial Communication, che presenterà i risultati della casa editrice di Forbes Italia relativi al 2018.

Il programma sarà visibile al canale 512 di Sky e sul 260 del digitale terrestre.

Rivedi nel video sottostante la puntata precedente di ForbesLEADER

ForbesLEADER PUNTATA 18

Categoria: 

Google entra nei videogiochi, ora tocca a Facebook e Snap

Sundar Pichai, CEO di Google, durante la presentazione di Stadia. (Credits Google)

Dai social network al cloud ai videogiochi. La nuova frontiera dello scontro commerciale tra i colossi tecnologici diventano i videogiocatori; tanto quelli che giocano quanto quelli che guardano gli altri giocare. Google ha ufficialmente annunciato Stadia, un servizio che permetterà, già da quest’anno, di giocare ai videogiochi su smartphone, TV e PC; basta una connessione a internet e, proprio come oggi accade con servizi come Netflix o Prime Video, il contenuto verrà trasmesso sul dispositivo. Nessun hardware, soltanto un pad, che include anche un tasto specifico per richiamare l’Assistente Google.

Con l’imminente chiusura di Google+, il social network che voleva sfidare Facebook e Twitter, l’azienda ha dovuto sin da subito dimostrare che Stadia non sa...

Categoria: 

I 30 marchi italiani di maggior valore secondo BrandZ: vince il lusso

La collezione autunno-inverno 2019 di Gucci

Buone notizie: il valore del Made in Italy continua a crescere a doppia cifra anno dopo anno. E senza neanche troppa sorpresa, il merito è (soprattutto) del segmento lusso. A darne conferma è la classifica BrandZ Top 30 Most Valuable Italian Brands 2019 stilata da WPP e Kantar, società di consulenza e marketing data, secondo cui i marchi italiani hanno aumentato il loro valore del 14% negli ultimi 12 mesi raggiungendo quota 96,9 miliardi di dollari.

Categoria: 

Lo chef Under 30 che vuole trasformare Como in una meta gastronomica di fama mondiale

Davide Caranchini è uno degli Under 30 2018 di Forbes.

Articolo tratto dal numero di marzo 2019 di Forbes Italia. Abbonati. 

“Oggi, sono chef-patron del ristorante Materia di Cernobbio, aperto insieme alla mia compagna Ambra Sberna, suo fratello Marco e loro cugino, Luca Sberna”. Si presenta così Davide Caranchini, comasco classe 1990 (che fa parte nella Forbes 100 Under 30 2018), il cui ristorante ha ricevuto lo scorso novembre l’ambita stella Michelin, “oltre ad aver ricevuto, personalmente, il premio di miglior giovane chef dell’anno per la Guida dell’Espresso 2018”. Come per molti che intraprendono questo mestiere la passione di Davide inizia fin da piccolo. “Mi divertivo a dare una mano, in famiglia, durante la preparazione dei pranzi delle feste”, racconta.

Un divertimento che si trasformò ben presto in un concreto desiderio di approfondire la cono...

Categoria: 

Arriva a Milano uno dei club newyorkesi più esclusivi del mondo

La Lounge di Core New York

Anche Milano avrà presto il suo polo attrattivo che riunirà nel centro pulsante del capoluogo lombardo intellettuali, creativi e businessman. Infatti sarà proprio nella città meneghina che il Core di New York, tra i club più esclusivi del mondo (selezionato anche da forbes.it) aprirà la sua seconda sede nel 2020 con l’obiettivo di creare un ponte tra Stati Uniti, Europa e Mediterraneo, sull’asse NY-Milano, e far interagire le menti più illuminate in una città dal tessuto urbano, socio-culturale ed economico in grande sviluppo e fermento. Un riservato luogo di incontro per il mondo elitario dei grandi affari.

La nuova location sorgerà all’interno di un palazzo di 4mila metri quadrati completamente ristrutturato nel cuore di San Babila, in Corso Matteotti 14, con spazi pensati per offrire un’esperienza architettonica, culinaria, ...

Categoria: 

La nuova classifica delle nazioni più felici: in testa ancora la Finlandia, l’Italia risale

Una veduta di Helsinki, capitale della Finlandia, la nazione più felice del mondo secondo il nuovo World Happiness Report

È stata lanciata oggi dalle Nazioni Unite la settima edizione dell’annuale World Happiness Report con la classifica dei 156 Paesi valutati in base alla percezione della felicità dei propri cittadini. È di nuovo la Finlandia il Paes...

Categoria: 

Pages