Forbes Italia

Fiat Chrysler si accorda con Tesla: cosa cambia con l’intesa “verde”

La Fiat Centoventi elettrica presentata all’ultimo Salone di Ginevra (Imagoeconomica)

Mike Manley l’aveva anticipato a Ginevra: per rientrare in tempo nei limiti europei sulle emissioni Fiat Chrysler avrebbe potuto comprare crediti contro l’inquinamento. In realtà, il gruppo aveva già realizzato l’operazione, la prima nel suo genere tra case concorrenti: il 25 febbraio scorso, come certifica il sito della Commissione Ue, Fca ha unificato la sua flotta con quella di Tesla. L’operazione consentirà al gruppo italo-americano, in fortissimo ritardo nella corsa a rispettare le norme sulle emissioni di CO2 previste dal 2021, di far media con i veicoli elettrici della casa di Elon Musk e così aggirare i vincoli am...

Categoria: 

Speciale Vinitaly: la selezione delle 100 etichette top

(GettyImages)

A cura di Luca Gardini e Andrea Grignaffini.

Imbottigliare l’espressione di un territorio in un determinato periodo storico, ecco la vera sfida di chi produce vino. Ciò che può trasformare questo mestiere da semplice artigianato in forma d’arte. Ed è vero che spesso il migliore artista è chi raggiunge la perfezione nell’essenzialità. La storia del vino è piena di esempi.

...

Categoria: 

Babin, l’.a.d di Bulgari che punta su multicanalità e customer experience

Jean Christophe Babin, ceo Bulgari

Il mondo delle lancette si è dato appuntamento dal 21 al 26 marzo in Svizzera per Baselworld, la fiera internazionale di orologeria e gioielleria più grande del mondo. E nonostante la fuga di alcuni marchi dall’edizione 2019, per molte maison questo evento annuale è una business platform senza eguali. Bulgari ha scelto di esserci, registrando
ottimi risultati nel segno dell’ottimismo per il settore. “Sono molto soddisfatto, abbiamo avuto un buon riscontro e una partecipazione dinamica da parte della stampa, Baselworld resta chiave per incontrare i nostri partner commerciali e  pianificare le strategie di lancio dei prodotti. La presenza di alcuni marchi in meno credo sia stata un grande vantaggio per la fiera, che ci ha guadagnato sicuramente in termini...

Categoria: 

C’è un indirizzo sulla Costiera Amalfitana dove l’America fa il tutto esaurito

Hotel NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi

C’è un indirizzo sulla Costiera Amalfitana dove L’America fa il tutto esaurito. Dove gli ospiti d’oltreoceano hanno stabilito il loro personale luogo elettivo. Dove da aprile a ottobre pare di essere a Martha’s Vineyard e Cape Cod, località esclusive degli States. Il segreto del successo? Servizi e ospitalità di eccellenza, panorama mozzafiato, eleganza degli interni e della struttura. Che hanno ha fatto conquistare da poco all’NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi, incastonato a 80 metri di altezza sulla scogliera, l’ing...

Categoria: 

Lucrezia Bisignani racconta la sua Disney africana contro l’analfabetismo

Lucrezia Bisignani ha fondato Kukua, startup che insegna ai bambini africani a leggere e scrivere

Articolo tratto dal numero di aprile 2019 di Forbes Italia. Abbonati. 

“Ho viaggiato per il mondo, eppure sono sempre tornata in Africa. Qualcosa mi diceva di rimanere, di capire. Di trovare un modo per contribuire a modellare e influenzare il futuro di questo continente”. Con questo nobile proposito, Lucrezia Bisignani, classe 1991 in arte “Lulu”, ha fondato Kukua, una società di edutainment (termine che deriva dalla crasi delle parole education e entertainment), c...

Categoria: 

A 8 anni a lezione di finanza, così la Cina batte tutti in educazione finanziaria

(GettyImages)

di Tommaso Carboni

Che cos’è un intermediario finanziario? E un guadagno in conto capitale? E la differenza tra un’azione e un’obbligazione? Qualsiasi iscritto a un corso di economia dovrebbe saper rispondere. Per chi ha studiato altro, invece, non c’è nulla di male a far scena muta (anche se forse sarebbe meglio averne almeno una vaga idea). Ma addirittura aspettarsi una spiegazione circostanziata da un bambino di otto anni? Eppure, ce lo dicono diversi studi, è proprio a quell’età che prende forma, cristallizzandosi, il nostro rapporto col denaro.

Tanto che le principali banche d’affari londinesi avevano consigliato di inserire rudimenti di economia nei programmi delle scuole elementari. La proposta, sostanzialmente ignorata dal governo inglese, ha att...

Categoria: 

Bezos trova l’accordo per il divorzio: la ex moglie sarà la terza donna più ricca al mondo

Jeff Bezos e la moglie Mackenzie

Dopo quasi quattro mesi dall’annuncio della fine della loro relazione matrimoniale, Jeff Bezos e sua moglie Mackenzie hanno raggiunto un accordo di separazione. Come scrive Forbes.com, grazie al contenuto dell’agreement, Mackenzie diventerà la terza donna più ricca del pianeta, in virtù delle azioni Amazon che riceverà dall’ex marito, per un valore di 35 miliardi di dollari. Si tratta infatti di una quota pari al 4% del capitale del più grande gruppo di e-commerce al mondo, il cui trasferimento dovrebbe avvenire entro luglio.

In un tweet Mackenzie Bezos ha chiarito di aver lasciato al fondatore di Amazon tutti i suoi interessi nel Washington Post e in Blue Origin, oltre al 75% delle azioni condivise dalla coppia in Amazon (compresi i relativi diritti di voto).

Davanti alla ex moglie di Bezos  nella classifica delle donne più ricche rimarrebbero solo Francois Bettencourt Meyers di L’Oréal (52,9 miliardi di patrimonio) e Alice Walton della famiglia fondatrice della catena Wal Mart (45 miliardi). Mentre lo stesso Jeff Bezos, nonostante il “salasso” in favore dalla moglie, continuerà a mantenere il titolo di uomo più ricco del mondo con un patrimonio a oggi di circa 110 miliardi.

Nel gennaio scorso con un tweet lo stesso Bezos aveva annunciato al mondo che dopo 25 anni di ma...

Categoria: 

Unicredit e l’offerta per CommerzBank: perché l’ipotesi è così verosimile

La Unicredit Tower di Milano (Imagoeconomica)

Unicredit è pronto a lanciare l’offensiva sul fronte tedesco. L’istituto di piazza Gae Aulenti, come anticipato dal Financial Times, ha messo a punto un’operazione che prevede l’ingresso in Commerzbank, la seconda banca d’oltre Reno, in vista di un merger con la controllata Hypovereinsbank. Il blitz, però, scatterà solo se non andrà in porto il più volte annunciato matrimonio tra Commerzbank e Deutsche Bank che sta incontrando, sia sul fronte politico che sindacale, forti ostacoli che vanno ad aggiungersi alle perplessità delle autorità comunitarie. L’istituto guidato da Jean Pierre Mustier dovrebbe comunque scontrarsi con varie offerte concorrenti, tra cui  Ing, Paribas e Santander.

L’indiscrezi...

Categoria: 

Pages