Forbes Italia

Alice Etro racconta la sua esperienza come direttrice creativa di Westwing

Alice Etro

Lo shopping club online dedicato all’arredamento della casa ha una nuova stella che si chiama Westwing, i cui complementi d’arredo hanno convinto un pubblico internazionale per il suo stile eclettico e per il suo forte approccio digital oriented che in poco tempo ha permesso alla piattaforma di raggiungere solo su Instagram un seguito di 500mila follower.

E fan di tutto il mondo come Chiara Ferragni, che ha deciso di arredare il suo headquarter di Milano con i mobili del marchio di Monaco di Baviera (tutti ricorderanno sicuramente i bellissimi sgabelli Harlow in versione rosa pastello instagrammati dall’imprenditrice di Cremona), permettendo al marchio di guadagnare grand...

Categoria: 

L’uomo sulla Luna e la donna nello spazio, diario di Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti nella cupola della Stazione Spaziale Internazionale

Il segreto della carriera di Samantha Cristoforetti è nella tensione permanente verso l’eccellenza. Un curriculum fatto di fatica e miglioramenti costanti, di concentrazione, di rinunce. Ma anche di sogni. Diario di un’astronauta, a 19 metri di profondità sotto il mare Samantha Cristoforetti non è raggiungibile. Non lo è in un paio di sensi diversi. Il primo, pratico, è che mentre scriviamo, l’astronauta dell’Agenzia spaziale europea (Esa) è a 19 metri di profondità sotto il mare della Florida, al comando della ventitreesima missione Neemo, che sta per Nasa extreme environment operations. Lì, nel modulo subacqueo Aquarius, l’unico laboratorio scientifico immerso nell’oceano, Cristoforetti e il suo equi...

Categoria: 

Elon Musk svela Neuralink, il microchip che collegherà mente umana e computer

Dove la mente umana non può arrivare ci pensa la macchina, e se questa macchina è inserita nel nostro stesso cervello è ancora meglio!.È questa l’ultima frontiera tecnologia nei piani del miliardario Elon Musk che ha l’ambizione di permettere al cervello di caricare e scaricare pensieri direttamente dal computer.

Neuralink, l’azienda di neurotecnologie fondata da Elon Musk

Non bastavano le auto elettriche e la conquista dello spazio, il ceo di Tesla e SpaceX punta a collegare il cervello con le macchine e lancia Neuralink, un’azienda specializzata in neurotecnologia, ovvero quell’insieme di metodi e strumenti che consentono una connessione diretta di componenti tecnici (elettrodi, computer o protesi intelligenti) con il sistema nervoso.

L’idea di un’interfaccia cervello-computer non è nuova. Questi dispositivi sono spesso usati in circostanze di lesioni cerebrali e aiutano il cervello a svolgere compiti. Ora, tuttavia, la relazione tra neurotecnologie e reti neurali si sta esp...

Categoria: 

Bernard Arnault raggiunge Bill Gates nella classifica Forbes Billionaires

(Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images)

Il miliardario francese Bernard Arnault, ceo del conglomerato di beni di lusso LVMH, continua la sua marcia nella classifica dei miliardari a livello globale. Secondo i calcoli in real time di Forbes il suo patrimonio è a 103,1 miliardi di dollari, appaiato a quello di Bill Gates (103,2 miliardi di dollari) che è secondo nel ranking in tempo reale.

Dalla pubblicazione della classifica Forbes Billionaires nel marzo di quest’anno, la fortuna di Arnault è aumentata in maniera considerevole dai 76 miliardi di dollari rilevati in quell’occasione. Negli ultimi mesi i record infranti sono tanti. Ad aprile il miliardario francese

Categoria: 

Quanti follower servono per essere considerati una celebrità

Essere considerati delle celebrità è probabilmente il sogno di molti, ed è in particolare uno dei traguardi più ambiti dai più giovani che quotidianamente pubblicano sui social network contenuti ispirati alle abitudini dei personaggi del web più influenti del momento.

Ma a definire ufficialmente se possiamo essere considerati semplici influencer o delle vere celebrità c’è una nuova decisione messa in atto direttamente dall’Autorità degli standard pubblicitari del Regno Unito, meglio nota come ASA – Advertising Standard Authority – in seguito a una campagna pubblicitaria di un prodotto farmaceutico diffusa attraverso un profilo con qualche decina di migliaia di seguaci.

Le norme pubblicitarie vigenti nella regione inglese, oltre a richiedere obbligatoriamente il rispetto di alcuni standard ben definiti, impediscono ai personaggi rico...

Categoria: 

Art Bonus: la “chiamata alle Arti” per un nuovo mecenatismo italiano

Gallerie degli Uffizi (shutterstock)

di Pasquale Sasso

Cucinelli e il Teatro Morlacchi di Perugia, Salvatore Ferragamo e la Galleria degli Uffizi, Bulgari e le Terme di Caracalla, Unicredit e l’Arena di Verona, sono questi alcuni nomi dei nuovi mecenati italiani. Infatti, quelli appena citati sono solo alcuni (non ancora abbastanza) dei brand che hanno deciso di sfruttare l’Art Bonus, il credito di imposta introdotto dall’art. 1 del Decreto Legge 83/2014 (Decreto Cultura).

Con questo strumento, il legislatore ha provato a stimolare le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, prevedendo un ampio sgravio fiscale a favore del mecenatismo. In particolare, l’Art Bonus rap...

Categoria: 

Lotus Evija, la nuova hypercar elettrica da quasi 2 milioni di euro

Lotus Evija, la prima hypercar della casa inglese. (Courtesy Lotus)

Le hypercar del prossimo futuro saranno sempre più esotiche, sofisticate, aerodinamiche, veloci e, soprattutto, silenziose. Già, perché da quando la Tesla ha sdoganato l’elettrica nel mercato del lusso, per una hypercar fare rumore non è nemmeno tanto più di moda. Non a caso tutte le aziende automobilistiche, comprese Ferrari e Lamborghini, stanno lavorando su progetti elettrici e ibridi. Inoltre, introdurre sul mercato una hypercar elettrica pone l’azienda in una posizione favorevole nei confronti degli stakeholder, oltre a rappresentare una buona occasione per rilanciarsi.

Ed è quello che devono aver pensato alla Lotus che dopo anni bui, a causa di un asfittico listino, grazie all’avvento dei contanti del gruppo cinese...

Categoria: 

Pasquale Natuzzi, il signore dei divani guarda a digitale e sostenibilità

Com’è possibile unire una forte anima manifatturiera a una vocazione da retailer internazionale? Per rispondere, basterebbe ripercorrere i 60 anni della storia di Natuzzi. L’azienda è nata nel 1959 come un piccolo laboratorio artigianale di Taranto dedito alla produzione di divani: da allora ha intrapreso un percorso di evoluzione, con l’intento di avvicinarsi sempre di più alle esigenze del consumatore finale, che l’ha portata ad aprire negozi in Europa, in America e in Asia. “Siamo un’azienda manu-tailer e ciò significa che controlliamo l’intera catena del valore. Ci occupiamo del progetto, trasformiamo le pelli, produciamo le imbottiture, trasformiamo tutti i componenti in legno. Nelle nostre fabbriche tutti i processi produttivi vengono gestiti all’insegna della sostenibilità. A questo si aggiungono i negozi, dove offriamo ai consumatori l’esperienza”, spiega Pasquale Natuzzi, fondatore e presidente del gruppo, che abbiamo intervistato nel punto vendita di Via Durini, a Milano.

...

Categoria: 

Lorenzo Manca ospite mercoledì 17 di Cenacolo Artom

Torna stasera alle 21.00 su BFC (canale 511 di Sky e 61 di TiVuSat) il Cenacolo, il talk show che porta la firma dell’imprenditore Arturo Artom. Ispirato al format di Cenacolo Artom, che da anni ospita leader provenienti da differenti settori, dall’arte al design, dall’imprenditoria allo spettacolo, il talk narra in 24 minuti una esperienza di successo dal mondo imprenditoriale e manageriale.

Categoria: 

Quanto costa noleggiare le auto della Dolce Vita

(Assocastelli Legend Cars)

L’auto da sogno diventa realtà, per tutte le tasche o quasi. Nato in Gran Bretagna con gli amanti delle iconiche vetture guidate dall’agente segreto James Bond, il fenomeno del noleggio di modelli famosi è giunto anche in Italia, dove le quattro ruote sono da sempre passione popolare, sentimento celebrato da tanti capolavori del cinema di casa.

È così che Ivan Drogo Inglese, presidente di Assocastelli, Andrea Cuttica, proprietario della Racing Legend di Acqui Terme, e Paolo Stampacchia hanno dato vita ad Assocastelli Legend Cars, iniziativa dedicata ai proprietari che vogliono mettere a reddito i loro gioielli a quattro ruote, offrendo i loro oggetti da collezione per utilizzi temporanei.

Noleggiare un’auto di questo tipo può costare dai mille ai cinque mila euro al giorno. L’iniziativa è allineata al percorso già intrapreso da Assocastelli che da qualche anno apre le porte di alcune tra le più belle dimore storiche italiane a ospiti illustri e internazionali. Ora non mancano neppure i “gioielli a quattro ruote”, perché ...

Categoria: 

Pages