Forbes Italia

La sanità digitale tra presente e futuro al Digital Health Summit 2019

(Shutterstock)

Già nel 2018 l’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità del Politecnico di Milano rilevava che la scarsa cultura digitale, la limitata conoscenza delle potenzialità delle nuove tecnologie e la mancanza di competenze nel loro utilizzo sono, insieme alle limitate risorse economiche, rappresentavano i principali ostacoli all’adozione delle nuove tecnologie digitali all’interno delle aziende sanitarie. Con l’obiettivo di colmare questo gap, NetConsulting Cube, GGallery Group e AIS...

Categoria: 

Dalla logistica agli incubatori di startup, chi è Federico Pozzi Chiesa

Federico Pozzi Chiesa (Courtesy: Italmnondo)

di Mariana Husia

Non chiamatelo startupper solo perché ha fondato un incubatore a Milano, ma non chiamatelo nemmeno l’enfant prodige della logistica perché Federico Pozzi Chiesa ha alle spalle anni di gavetta, formazione e grandi sfide che lo hanno portato a essere, a 36 anni, un imprenditore a capo di uno dei più grandi gruppi italiani. Pozzi Chiesa è a.d. di Italmondo, da 65 anni uno dei maggiori player nel settore delle spedizioni e dei trasporti a livello europeo, e fondatore di Supernova Hub, incubatore certificato con cui ha investito 10 milioni in 12 startup.

Nell’azienda di famiglia, Pozzi Chiesa è entrato quando aveva 20 anni: il nonno Giacinto, allora a capo della società, decide che è il momento che il nipote veda con i suoi occhi e che to...

Categoria: 

Da segretaria a miliardaria: storia di Gayle Benson tra fede e tenacia

Gayle Benson (Jonathan Bachman/Getty Images)

di Francesco Nasato

Gayle Benson divide. Da sempre. Spacca a metà le opinioni e i giudizi senza vie di mezzo: bianco o nero, persona integra o spudorata manipolatrice. Si parla così di lei a corrente alternata, senza che una parte prenda il sopravvento sull’altra, almeno pubblicamente. Gli schieramenti sono però definiti. New Orleans, la città in cui è nata nel 1947, anche se qualcuno dice 1950, e in cui vive da sempre può essere un ottimo esempio. I tifosi dei Saints, football NFL, e dei Pelicans, franchigia della NBA in cui da questa stagione giocherà anche l’italiano Nicolò Melli, ass...

Categoria: 

Nel week-end le banche aprono i loro palazzi storici. Ecco cosa visitare

Gallerie d’Italia, Milano (Courtesy Intesa Sanpaolo)

Cento palazzi che hanno fatto la storia, economica e dell’arte, in Italia, aperti gratis al pubblico per un’intera giornata. Ritorna sabato 5 ottobre, Invito a Palazzo, l’iniziativa promossa dall’Associazione bancaria italiana, giunta alla XVIII edizione: dalle 10 e fino alle 19 di sera cento palazzi in 62 città d’Italia apriranno al pubblico. Si tratta delle sedi storiche delle banche e delle Fondazioni di origine bancaria.

Oltre a Palazzo Koch a Roma, sede di Banca d’Italia, tra i cento palazzi (70 di 24 banche, e 30 di 30 fo...

Categoria: 

La classifica delle migliori aziende per cui lavorare al mondo 

(GettyImages)

Cisco è la migliore azienda per la quale lavorare a livello globale. E’ il risultato dell’edizione 2019 della classifica stilata da Great Place to Work riferita agli ambienti di lavoro a livello mondiale. L’analisi e l’indagine di clima aziendale hanno coinvolto più di 8.000 organizzazioni e sono stati rappresentati oltre 12 milioni di collaboratori in tutto il mondo.

In testa alla classifica, come anticipato, Cisco, azienda che opera nel settore dell’information technology. Al secondo posto Hilton, uno dei big player dell’hospitality mentre al terzo posto scivola Salesforce, azienda del settore IT che lo scorso anno ricopriva la vetta della classifica.

Per quanto rigu...

Categoria: 

Addio a Giorgio Squinzi, principe della chimica con la sveglia alle 5 del mattino

Giorgio Squinzi (ImagoEconomica)

Giorgio Squinzi è stato un imprenditore formidabile. Dopo aver ereditato dal padre la Mapei (fondata nel 1937), ha iniziato un processo di internazionalizzazione che ha reso l’azienda – produttrice di materiali edilizi e industriali) una multinazionale tascabile (definizione coniata da Peppino Turani), con oltre 9mila dipendenti e presenza in 81 Paesi.

Il motto di Squinzi é sempre stato “famiglia povera, azienda ricca”. Non è un caso che non amasse distribuire dividendi, che andavano invece reinvestiti nello sviluppo az...

Categoria: 

Trentino Sviluppo vuole far incontrare piccole aziende e grandi gruppi industriali

Per le startup la collaborazione con un grande gruppo industriale rappresenta buon trampolino di lancio per cominciare ad espandere il proprio business. Spesso, però, per le piccole imprese innovative la difficoltà è proprio quella di riuscire presentarsi a grandi industrie.

Proprio con l’obiettivo di rispondere a questa esigenza, Trentino Sviluppo ha ideato “Bic Open Challenge”, l’iniziativa promossa per stimolare collaborazioni tra grandi gruppi e pmi innovative. L’idea è semplice: un’azienda medio-grande insediata in uno dei sei Business Innovation Centre (BIC) presenti sul territorio provinciale pone un problema tecnologico irrisolto e lancia una “sfida” alle imprese di tutta Italia in grado di risolverlo. Ai vincitori andrà un premio del valore di 50 mila euro.

Quest’anno è TechnoAlpin, insediata nel Polo Tecno...

Categoria: 

Da immigrato a miliardario, la storia di Shahid Khan

Shadid Khan (James Gilbert/Getty Images)

di Francesco Nasato

Se a 10 anni ripari vecchie radio e le rivendi ai tuoi amici, a 16 emigri negli Stati Uniti con il sogno di diventare un architetto e a 30 compri l’azienda che ti aveva dato un lavoro quando ne avevi bisogno, il senso per gli affari non ti manca di sicuro. Nel caso di Shahid Khan, classe 1950 da Lahore, Pakistan, semplicemente Shad per chi gli sta più vicino, la propensione al business è stata da sempre evidente, tanto che oggi il patrimonio stimato in oltre 8 miliardi di dollari sorprende fino a un certo punto. Molto più inattesa invece è stata la parabola di questo miliardario che deve le sue fortune ai paraurti per le auto, dopo aver sognato di diventare come Frank Lloyd Wright e aver scoperto per la prima volta l’esistenza della neve al m...

Categoria: 

Come funziona la prima matita al mondo che fa crescere erbe, verdure e fiori

Circa 14 milioni di piantine stanno crescendo grazie ad alcune matite speciali, frutto dell’intuizione dell’azienda danese Sprout. La loro idea? Piantare una matita e darle nuova vita quando diventa troppo corta per scrivere. In questo modo, si riutilizza un materiale destinato altrimenti ad essere rifiuto e la matita diventa un gesto simbolo di attenzione al riciclo e alla sostenibilità.

La matita Sprout, protetta da brevetto, è realizzata in legno sostenibile, grafite e argilla. E’ biodegradabile al 100% e non contiene piombo o altre sostanze tossiche. Oltre alla tipologia in grafite ne esiste una versione colorata con 10 varianti tra erbe aromatiche, piante e fiori tra cui basilico, pomodoro e margherite. Esiste pers...

Categoria: 

Pages