Oltre la Linea

Storia dell’iconoclastia

Redatto da Oltre la Linea.

Il termine Iconoclastia viene utilizzato generalmente per indicare un atteggiamento antagonista, distruttivo nei confronti delle immagini, siano esse materiali o immateriali. Iconoclasta è colui che è “critico, spregiudicato e irriverente, di principi e credenze comuni; spinto o motivato da un’indiscriminata polemica distruttiva”(Treccani).

Comunemente associata al movimento religioso che prese forma nell’impero bizantino nel VIII secolo, va distinta da un altro tipo di Iconoclastia, quella politica. Possono fungere da esempio atti terroristici quali la distruzione del Buddha...

Categoria: 

Prodi: “Invidio la piccola Greta Thunberg, Ue necessaria”

Redatto da Oltre la Linea.

Romano Prodi elogia la baby ambientalista Greta Thunberg e rimarca la necessità dell’esistenza dell’Unione Europea. Come riporta Libero, a margine di un convegno tenutosi al Cnel di Roma, Prodi ha dichiarato: «Ha tante battaglie da fare nella sua vita. C’è un po’ un senso di invida» ha spiegato a margine del convegno.

Thunberg «ha risvegliato improvvisamente un’attenzione che nessun altro strumento mediatico avrebbe mai svegliato», spiega Prodi. «Certamente non può esse...

Categoria: 

Tumori e crimini: per Mattarella la Nato è “garanzia di pace”

Redatto da Oltre la Linea.

Nei 78 giorni di terrore di 20 anni fa, a Belgrado si fumava per dimenticare. Fumavano rispettabili madri di famiglia. Fumavano le vecchiette con occhi morti e vuoti. E fumava anche Melania, a cui la NATO strappò via la figlioletta di tre anni, Milena, durante un raid su Batajnica, dove si trovava (ben distante) l’aeroporto militare.

Le sigarette erano l’immunoterapia all’orrore. Provocavano malessere fisico, certo, essendo di scarsa qualità e di contrabbando, ma soffocavano per un po’ le strazianti immagini dei sedici innocenti giornalisti trascinati fuori dall’ardente sede della...

Categoria: 

Salvini e i sovranisti in campo: vogliono prendersi l’Ue

Redatto da Oltre la Linea.

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha lanciato ufficialmente ieri la campagna elettorale da Milano. Come racconta Lorenzo Vita su Il Giornale Salvini ha riunito il primo nucleo della nuova piattaforma politica che, come sostenuto dallo stesso vice premier, auspica di diventare la prima forza politica dell’Europa: quella dei sovranisti.

Tre gli esponenti che hanno accompagnato il ministro dell’Interno nella nascita di questo nu...

Categoria: 

Salvare il “maschio” dal declino progressista dell’Occidente

Redatto da Oltre la Linea.

E se il maschio ossessionato verso il declino dell’Occidente fosse, in realtà, di aiuto alla sua rinascita? Non c’è alcun dubbio che la vita si stia muovendo velocemente come mai prima d’ora, accelerata dalla tecnologia e intensificata dalle nostre crescenti divisioni. Ma nell’occhio del ciclone c’è una domanda scottante: ci sono ancora dei modi efficaci per promuovere la virtù della mascolinità?

Il mio precedente articoli sull’uomo debole dell’Occidente ha dato fastidio a molti. Alcuni hanno scritto che ho dipinto tutti gli scettici dell’immigrazione come dei potenziali assassini a un passo dal massacrare innocenti (non l’ho mai ...

Categoria: 

Difendere la famiglia naturale è un diritto

Redatto da Oltre la Linea.

Nonostante le mosse, mediatiche e sottobanco, poste in essere per impedirlo, nei giorni scorsi si è tenuto a Verona il XIII Congresso mondiale delle famiglie.

Un evento contro cui si è mobilitato l’intero establishment del politicamente corretto: politici, politicanti, giornalai e cabarettisti che hanno mosso attacchi faziosi da ogni parte, peraltro muovendo critiche inconsistenti, con il solo e unico vero obiettivo di guadagnare l’attenzione dei media mainstream, che ovviamente hanno dedicato ampio spazio alle proteste, e di silenziare l’opinione dell’avversario, di chi non la pensa come loro. Loro, i democratici.

La Sinistra usa sempre lo stesso schema: strumentalizza i giovani, gli adolescenti, che notoriamente si trov...

Categoria: 

Il genocidio dimenticato: gli Armeni

Redatto da Oltre la Linea.

Fra il 1915 ed il 1916 vennero brutalmente massacrati circa 1,5 milioni di Armeni. Il genocidio, perché di genocidio si parla, avvenne ad opera delle autorità dell’allora Impero Ottomano. Fu un massacro terribile, raggiunto attraverso la deportazione forzata, stupri e violenze, esecuzioni sommarie, impiccagioni e altre terribili forme di tortura.

L’origine di questo gesto è da ricercarsi in due diversi motivi: il primo era l’ideologia aggressiva dei giovani turchi, che volevano raggiungere l’omogeneità etnica e na...

Categoria: 

Pages