Tempi.it

C’è del bene in Regione

La Fondazione Enrico Zanotti di Ferrara, in occasione dell’imminente voto in Emilia-Romagna, ha organizzato due incontri con i principali candidati. Sabato 21 dicembre alle ore 15.00 presso il Campus universitario (via Borsari 4C, Ferrara) vi sarà il primo con il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini. Seguirà, a data da destinarsi, l’incontro con il candidato del centrodestra Lucia Bergonzoni. 

Bonaccini e Bergonzoni saranno chiamati a confrontarsi a partire dal testo pubblicato dall’associazione Esserci in occasione delle elezioni in Emilia-Romagna che qui di seguito riproponiamo.

Improvvisamente si sono accesi i riflettori e la s...

Categoria: 
Fonte: 

Le sardine beniamine del potere

Adesso è tutto chiaro: le sardine non sono di destra né di sinistra, ma votano a sinistra. Sono una piazza apartitica, ma l’unico partito che votano il Pd. Non vogliono diventare un partito, ma puntano al 25 per cento dei consensi.

Se questi messaggi vi paiono fuorvianti e contraddittori è perché siete antidemocratici, ovvio. Le sardine possono essere tutto e il suo contrario, finché la stampa progressista permetterà loro di esserlo. Per fortuna, ieri sul Messaggero (“Il paradosso della piazza che contesta l’opposizione”) il sociologo di sinistra Luca Ricolfi – già autore del fortunato saggio Perché siamo antipatici. La sinistra e il complesso de...

Categoria: 
Fonte: 

Giusto lo stralcio dell'”emendamento cannabis”

Il Centro studi Livatino plaude alla correttezza costituzionale della Presidente del Senato quanto allo stralcio dell’emendamento cannabis dalla legge di bilancio. Prescindendo al merito, la decisione è in linea con l’ordinanza n. 17/2019 della Consulta, a fronte del conflitto di attribuzione sollevato contro la precedente manovra dai senatori del Pd, i quali censuravano la compressione dei tempi di discussione, e quindi la lesione della sovranità del Parlamento. Con quell’ordinanza la Corte costituzionale, nel dichiarare inammissibile il ricorso Pd – per il fatto che la riduzione dei tempi di discussione della manovra era conseguenza delle richieste dell’Ue -, annunciava che «in altre situazioni una simile compressione della funzione costituzionale dei parlamentari ...

Categoria: 
Fonte: 

«O Africa o morte!»

Padre Jules Rémy, missionario spiritano francese, il primo a portare il Vangelo in Centrafrica

Notiziario dal Carmel di Bangui n° 26, 16 Dicembre 2019

Negli stessi anni in cui Giuseppe Garibaldi scendeva lungo la penisola italiana al grido “O Roma, o morte!”, un sacerdote, di nome Daniele Comboni, attraversava il Sahara al grido “O Africa, o morte!”. Stessa barba, uguale passione, ma obiettivi decisamente diverse. Se l’eroe dei due mondi voleva conquistare Roma agli italiani, l’apostolo dell’Africa voleva conquistare a Cristo gli abitanti del continente nero. Nella sua immensa e ambiziosa impresa, il futuro vescovo di Khartoum fu preceduto e seguito da centinaia di missionari e missionarie che, da una parte all’altra del continente, portarono il Vangelo dove nessuno aveva ancora avuto il coraggio di annunciarlo, scrivendo una delle più belle, e purtroppo dimenticate, pagine della storia della Chiesa.

Il Vangelo arrivò in Centrafrica 125 anni fa grazie al coraggio di padre Jules Rémy, un missionario spiritano francese. Nel 1894, insieme ad alcuni confratelli non meno coraggiosi di lui, risalì l’Oubangui – quel ramo del ...

Categoria: 
Fonte: 
Tags: 

Renzi e Salvini e lo schiaffo giudiziario che avevano visto benissimo arrivare

Segnatevi il giorno di fine novembre della letteralmente spettacolare operazione della Guardia di finanza che al comando della procura di Firenze ha compiuto una ventina di perquisizioni in tutta Italia, onde dimostrare che la Fondazione Open di Matteo Renzi – lautamente finanziata da lorsignori di qua e madamine di là, fin dai tempi in cui il Matteo sbagliato regalò 80 euri in busta paga, dopodiché apparve come il nuovo re d’Italia, dalla Leopolda sfornando visioni a stelline e striscioni obamiani – non è una fondazione, bensì un partito; perquisizioni seguite alla messa in canna del proiettile (linguaggio figurato, metaforico, similitudinario) dell’imputazione di finanziamenti illeciti ai partiti, traffici di influenza eccetera. Insomma, tutto il varietà di leggi e leggine antipolitiche dell’ultimo ventennio, votate col sempre ricorrente e deficiente e retorico entusiasmo che caratterizza il sorcio parlamentare che si scava la buca dove andrà a cacciarlo il gatto in ermellino. Bella la dif...

Categoria: 
Fonte: 

Renzi ha ragione al 99 per cento

Gentile senatore Renzi, ho ascoltato il suo intervento ieri in aula. Perfetto al 99 per cento. Potrei sottoscriverlo parola per parola, con solo un paio di precisazioni (di cui le dirò) e un post scriptum finale, ma, nella sostanza, non posso che sottoscriverlo, ritrovando in alcuni dei concetti da lei espressi una piena sintonia con quelle che sono le preoccupazioni e gli ideali di questo giornale.

Stato etico, Stato etilico

Nel suo intervento al Senato, durante una seduta in cui si discuteva di finanziamento ai partiti, inchieste, uso strumentale dei media per mettere alla gogna gli avversari politici, lei ha legittimamente fatto riferimento anche a quanto le sta accadendo in questo periodo. L’

Categoria: 
Fonte: 
Tags: 

È triste e paradossale vedere il Pd ridotto a utile idiota dei manettari

Caro amico e direttore Emanuele Boffi, ho letto con ammirazione il tuo rendiconto sulla lodevole iniziativa intrapresa dall’Unione delle camere legali per spiegare la stupidità criminogena di una riforma (riforma?!) della giustizia che abolirebbe la prescrizione, con tutti i gli effetti esiziali sulla durata dei processi e, di conseguenza, sul potere infinito che in questo modo si attribuirebbe a un ordine giudiziario come quello che vige in Italia, Paese dove già la metà delle persone attualmente in carcere non ha ancora avuto un processo e una sentenza di primo grado.

Ecco, con l’abolizione della prescrizione, andremmo alla creazione di uno Stato concentrazionario perfetto, di ispirazione nazi-comunista, dove qualunque cittadino potrebbe rimanere indagato, imputato o recluso, “in attesa di giudizio”, ad libitum, a piacere, a vita. Cioè, secondo modi e tempi stabiliti non più dalle leggi, ma da una teoria di giustizia ed equità che di fatto si risolve nella barbarie dell’essere oggetti – siccome oggi in Italia lo siamo solo al 90% – dei soggetti giudiziari forti, ...

Categoria: 
Fonte: 

Perché la Santa Sede ha rinviato la beatificazione di Fulton Sheen

Con «profondo rammarico» monsignor Daniel Jenky, vescovo della diocesi di Peoria, martedì scorso ha diffuso un comunicato per annunciare «di essere stato informato dalla Santa Sede che la beatificazione di Fulton Sheen sarà rinviata».

La decisione di annullare la celebrazione del prossimo 21 dicembre e rinviarla a data da destinarsi, notificata da Roma alla diocesi di Peoria lunedì 2 dicembre, è motivata dal fatto che «alcuni membri della Conferenza episcopale hanno richiesto ulteriore approfondimento» sulla causa riguardante Sheen. Emblematica la precisazione successiva del vescovo Jenky, che suona così:

«Nel clima attuale, è importante che i fedeli sappiano che non c’è mai stata, n’è c’è adesso,...

Categoria: 
Fonte: 

La messa è finita. Ennesimo show Lgbt nel Duomo di Vienna

L’edizione 2018 dell’evento ospitato nel Duomo di Vienna per la giornata mondiale contro l’Aids. Quest’anno si è esibita Conchita Wurst (foto Facebook)

Diavoli, ballerini a petto nudo con le corna e le tute in latex, fibbie con teschi, drag queen, piume, calze a rete, candele, musica elettronica e fumogeni rossi. E tutto intorno, crocifissi, paramenti sacerdotali e leggii. È il 30 novembre 2018: le immagini dell’evento di beneficenza Lgtb, organizzato per il secondo anno di fila in occasione della giornata mondiale contro l’Aids, ricordano quelle di un Rocky Horror Picture show. O di una messa nera. Solo che sono state scattate nella cattedrale di Santo Stefano di Vienna con la benedizione del cardinale Christoph Schönborn, seduto in prima fila ad applaudire l’attore seminudo Philipp Hochmair che in piedi sulla balaustra dell’altare brandiva un microfono e una birra.

CONCHITA WURST SUL PULPITO

Anche quest&...

Categoria: 
Fonte: 

Pages