Tempi.it

Per ora l’unica eutanasia è quella politica praticata dal Governo

Pubblichiamo il comunicato stampa del Comitato spontaneo Polis pro persona, di cui fanno parte le associazioni firmatarie

Fanno mancare il fiato le spiegazioni del Presidente della Camera circa la gravissima decisione di non calendarizzare a settembre il doveroso riscontro all’ordinanza della Corte costituzionale n. 207/18. Secondo Fico ciò sarebbe addebitabile al mancato accordo su un testo – si badi bene – “sull’eutanasia”! Ma chi avrebbe deciso che l’unica risposta a questo inedito ordine di un giudice al Parlamento debba essere solo l’eutanasia? I 5 Stelle a guida radicale fingono di non accorgersi che ci sono proposte di legge, come quella n. 1888 di Pagano e altri, che propongono risposte serie alla Corte senza entrare nel merito di scelte eutanasiche. Ed è per timore che questa adeguata e ragionevole “risposta” alla Consulta – già condivisa trasversalmente da moltissimi deputati – diventasse un voto dell’Aula che, con atto molto grave, Fico non ha seguito una consolidata prassi, per cui a fronte di scadenze imminenti un argomento può essere comunque messo in calendario d’Aula con la formula dell’“ove concluso”, con ciò subordinando l’effettivo voto alla conclu...

Categoria: 
Fonte: 

Fine vita. «I grillini si sono fatti l’alibi per lasciare tutto in mano ai giudici»

Nessuna intesa, nessun accordo, «un buco nell’acqua»: così il relatore del M5s Giorgio Trizzino al comitato ristretto istituito presso le commissioni Giustizia e Affari sociali della Camera, riunito il 31 luglio. «Il Parlamento non è pronto a compiere questo passo». Il riferimento non è solo al fatto che il comitato non sia riuscito a produrre un testo base per convergere su una proposta di legge che risponda a quanto prescritto dall’ordinanza della Corte costituzionale con la quale i giudici hanno invitato i...

Categoria: 
Fonte: 

Che cosa è a rischio davvero nello scontro sull’Istituto Giovanni Paolo II

Non è passa inosservata la lunga intervista concessa alla Catholic News Agency dal vicepreside del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del matrimonio e della famiglia, padre José Granados. Il sacerdote prende apertamente una posizione allarmata e critica nei confronti dei cambiamenti introdotti nell’Istituto fondato nel 1982 per volontà del Papa polacco e da questi affidato direttamente a Carlo Caffarra.

A guidare la riforma in atto è monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la vita e la famiglia, scelto da papa Francesco come gran cancelliere dell’Istituto. Ebbene, Granados di fatto accredita, sebbene utilizzando sempre toni rispettosi, le interpretazioni di alcuni giornali (vedi per esempio

Categoria: 
Fonte: 

Fine vita. Appello al Parlamento perché non abdichi alla sua funzione

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa diffuso dall’Associazione Esserci per invitare il Parlamento a calendarizzare la discussione sul fine vita, in vista dell’approssimarsi della scadenza (24 settembre 2019) fissata dalla Corte costituzionale per legiferare sul tema. Esserci fa parte delle associazioni che hanno aderito a Polis Pro Persona per l’organizzazione del seminario “Diritto o condanna a morire per vite inutili?” tenutosi a Roma l’11 luglio scorso.

***

Appreso che le commissioni Giustizia e Affari sociali della Camera

Categoria: 
Fonte: 

Formigoni. L’unica parola che ci viene in mente è persecuzione

Contro Roberto Formigoni è in atto una persecuzione. Abbiamo cercato di immaginare una parola meno esplicita e più morbida di questa, ma non ce ne è venuta in mente nessuna di più adeguata: persecuzione.

Dopo una sentenza quantomeno opinabile, l’ex governatore lombardo è stato condannato a 5 anni e 10 mesi in base a una legge barbara, la spazzacorrotti, figlia del giustizialismo balordo dei grillini. Ne sono così orgogliosi che quella è l’unica norma che si sentono in grado di rivendicare (anche perché, su tutto il resto, stanno a zero. Uno zero che nessun mandato saprà mai aumentare). Quando, solo qualche mese fa, questi sciagurati si sono accorti di non aver combinato nulla (e gli elettori, infatti, li avevano pun...

Categoria: 
Fonte: 

A che punto è la causa di beatificazione di Enzo Piccinini

Pubblichiamo una relazione di aggiornamento sullo stato di avanzamento della causa di beatificazione e canonizzazione del servo di Dio Enzo Piccinini, scritta dalla postulatrice Francesca Amedea Consolini. L’annuncio dell’accettazione, da parte dell’arcivescovo di Modena Erio Castellucci, della richiesta di avvio del processo è stato dato domenica 26 maggio scorso nel Duomo di Modena, durante la Messa in occasione del ventesimo anniversario del dies natalis del chirurgo emiliano, dirigente nazionale di Comunione e Liberazione.

Alla figura di Enzo Piccinini Tempi ha dedicato la copertina del numero di maggio...

Categoria: 
Fonte: 

Quali sono le reali intenzioni di monsignor Paglia?

Caro direttore, che sofferenza! Che dolore incredulo! Che indignazione! Sono questi i sentimenti che mi hanno pervaso alla notizia che è stata bruciata in poche ore una delle opere più geniali e opportune di san Giovanni Paolo II.

Come le cronache ci hanno riferito, l’arcivescovo Vincenzo Paglia, che dovrebbe difendere vita e famiglia, dopo avere ottenuto la riforma dell’istituto voluto da Giovanni Paolo II per allargare la conoscenza della famiglia al fine di meglio difenderla, in poche ore ha epurato (copyright Matteo Matzuzzi) le menti migliori che avevano dato lustro e saggezza a quell’accademia per tanti anni.

Si tratta dei grandi teologi

Categoria: 
Fonte: 

Borrelli riposi in pace. Ma non gli perdono quel “resistere resistere resistere”

Riceviamo e pubblichiamo una lettera a proposito dell’ex procuratore capo del pool di Mani Pulite, Francesco Saverio Borrelli

Caro direttore, decantate tutte le celebrazioni per la scomparsa dell’ex procuratore capo Borrelli, da semplice cittadino che da sempre legge i giornali mi ritengo in dovere di personalmente precisare: ho sempre ritenuto osceno il triplice “resistere resistere resistere” pronunciato un grande capo della magistratura nel discorso di inaugurazione dell’anno giudiziario.

Ma resistere a chi? A tutti quelli che non hanno votato come avrebbe voluto lui. E poi quelli che la Resistenza l’hanno fatta davvero? Insultante. E come la mettiamo con tutti i militi italiani morti sul Piave? Vergogna. Poi tutto il resto è preghiera: riposi in pace.

Una persona ha commentato con ragione la morte di Borrelli, e cioè Bobo Craxi: fu autore di un colpo di stato. Al paese sono stati fatti perdere venti anni dietro una sciagurata, demenziale e soprattutto illegale guerra personale contro Berlusconi. Oltre a Borrelli e al presidente Scalfaro (ricordate la frase «bisogna che ingoi il ...

Categoria: 
Fonte: 

Ha senso andare avanti con questo governo “populista” contro il popolo? No

Pubblichiamo di seguito l’editoriale del numero di luglio 2019 di Tempi. Si tratta della risposta del direttore a una lettera giunta in redazione a inizio mese e già pubblicata (senza replica) sul sito di Tempi. Attenzione: di norma l’accesso agli articoli del mensile è riservato agli abbonati. Clicca qui per abbonarti a Tempi.

***

Caro direttore, con il Dl Crescita il governo ha approvato una norma che potrà certamente compiacere i consumatori, ma che ha una ricaduta pesantissima su alcuni settori.

In pratica hanno trasformato il credito d’imposta grazie al quale da molti anni chi fa interventi di...

Categoria: 
Fonte: 

«Anche noi, suoi amici, “abbiamo capito” la lezione di Miłosz». Lettere a Formigoni

Pubblichiamo di seguito alcune lettere giunte in redazione dopo la concessione dei domiciliari a Roberto Formigoni. Continueremo ogni mese a mandargli Tempi con una copia dei vostri messaggi. Per scrivere a Tempi: redazione@tempi.it.

Sono una mamma che ha vissuto il vostro dramma e spesso mi dico che occorre coraggio per portare avanti una battaglia anche la più semplice. Accoglienza, tutti hanno gettato fango. Mio figlio non ha retto e ora è un angelo in paradiso. Non voglio usare la parola morte, mi procura fast...

Categoria: 
Fonte: 

Pages