azioni

Un italiano ha creato la Borsa internazionale dell’arte, dove le opere diventano azioni

di Giuliana Gagliardi

“Arte per tutti i gusti” ma, soprattutto, “per tutte le tasche”. Slogan più azzeccato per presentare la Borsa dell’Arte, un modo innovativo di avvicinarsi al mercato dell’arte ideato da Niccolò Filippo Veneri Savoia, trentaduenne mantovano, founder e Ceo di Look Lateral, società con sede a Seattle, Stati Uniti.

Grazie a una piattaforma basata sulla tecnologia blockchain, il mercato dell’arte verrà sottoposto a un vero a proprio make up che renderà accessibile l’acquisto di opere d’arte come fossero azioni quotate in borsa. La piattaforma, chiamata Fimart – Financial Market of Art – è la prima borsa internazionale dell’arte.

“Avrei dovuto fare l’avvocato, come mio padre” dice Veneri Savoia. “Ma ho preferito seguire la strada iniziata da mia madre, Maria Grazia Savoia, giornalista (per molti...

Categoria: 

5 azioni ad alto dividendo scelte da Warren Buffett

La stagione dei dividendi di Piazza Affari toccherà il suo picco questa settimana, con oltre 2 miliardi di cedole che verranno staccate da alcune tra le blue chip dell’indice FtseMIB, tra cui: Poste Italiane, Snam, Terna, Exor, Prysmian.

Ma conviene investire in dividendi? Uno dei più famosi investitori in azioni ad alto dividendo è il miliardario americano Warren Buffett, le cui scelte si orientano in particolare su titoli in grado di garantire continuità nell’erogazione di un flusso di cedole, possibilmente con un trend di crescita nell’entità del dividendo distribuito.

Secondo l’ultima comunicazione alla Securities and Exchange Commission (la Consob americana), la Berkshire Hathaway,  holding d’investimento di Buffett a fine marzo deteneva posizioni in 47 titoli quot...

Categoria: