bianchi

James Le Mesurier, chi era (davvero) il fondatore dei Caschi bianchi

Redatto da Oltre la Linea.

James Le Mesurier, il fondatore dei Caschi bianchi siriani, è morto. È stato trovato senza vita nel suo appartamento di Istanbul, apparentemente per un caso di omicidio, James Le Mesurier, ex spia britannica e fondatore dei Caschi bianchi siriani. Come riporta l’Agi, rimangono da chiarire le cause del decesso, ma tutto sembra ricondurre a un omicidio, come confermato dalla procura di Istanbul: meno probabile l’ipotesi del suicidio. Le Mesurier, ex agente dei servizi britannici Mi6, era noto per essere il fondatore dei Caschi bianchi siriani e della Ong Mayday Rescue. ...

Categoria: 

Alberto Bianchi indagato: era presidente Fondazione Open

Redatto da Oltre la Linea.

Alberto Bianchi, professione avvocato, ex-presidente della Fondazione Open, è indagato per “traffico di influenze”. Un identikit piuttosto banale il suo, ma denso di aspetti interessanti, per una vicenda i cui contorni sono giocoforza ancora fumosi. E che si intersecano con la nuova avventura annunciata da uno dei protagonisti della politica italiana, leggasi Matteo Renzi, nel contesto del suo annuncio di qualche giorno fa, della scissione dal PD e della nascita del nuovo partito denominat...

Categoria: 

700 fiori bianchi per i bambini greci morti di austerità

Redatto da Oltre la Linea.

In data 8 settembre 2019, si è tenuta a Roma una manifestazione straordinariamente importante ed impattante, alla quale i media non hanno dato alcun risalto, nonostante le sue dimensioni, l’ampia partecipazione popolare e la sua profonda scaturigine: il che fa ben comprendere quale posizione il mainstream assuma nei confronti dei veri ribelli ai peggiori crimini.

Il succitato Flash Mob è stato un atto di solidarietà verso i 700 bambini greci morti a causa dell’austerità imposta dall’Unione Europea alla Grecia stessa in questi durissimi anni di crisi, nei ...

Categoria: 

L’odio razziale di Hollywood contro i bianchi

Redatto da Oltre la Linea.

Hollywood è pervasa dall’odio razziale per gli uomini bianchi, niente di nuovo, nessuna novità. Case cinematografiche americane ed emittenti televisive si sono da tempo piegate alle logiche del politicamente corretto subendo ricatti da movimenti come quello del MeToo o dalle lobby del movimento LGBT. Eppure una rapida occhiata a incassi e ascolti sembrerebbe confermare l’opinione contraria della maggioranza della popolazione.

Ultimo caso in ordine ...

Categoria: