carola

Germania, altro che Carola: linea dura sui migranti

Redatto da Oltre la Linea.

In Germania passa la linea dura sui migranti. Come riporta Il Manifesto, il Bundestag ha approvato ufficialmente il Migration-paket del ministro dell’Interno che prevede l’espulsione immediata dei profughi irregolari, l’ampliamento della detenzione preventiva per i rifugiati e il taglio del Welfare agli stranieri. Senza contare le perquisizioni senza bisogno di mandato giudiziario.

Trattasi, sottolinea Il Manifesto, di una scelta politica inequivocabile; almeno quanto il clamoroso voto a fa...

Categoria: 

Francesca, la “Carola italiana” condannata in Francia

Redatto da Oltre la Linea.

Si chiama Francesca Peirotti ed è stata definita da alcuni la “Carola Rackete italiana”. Come spiega il prof. Marco Gervasoni sul sito di Nicola Porro, Francesca Peirotti è una simil Carola: 31 anni, poliglotta, studi internazionali, legami con Ong. Ed è stata condannata a sei mesi di prigione dai giudici francesi per avere introdotto dalla frontiera di Ventimiglia i...

Categoria: 

Carola libera: i giudici comandano, a che serve il governo?

Redatto da Oltre la Linea.

Qualcosa avevamo fiutato già negli ultimi giorni della crisi Sea Watch e della sua “capitana” Carola Rackete. L’Italia è una Repubblica non democratica fondata sulle sentenze. La sovranità appartiene alla magistratura, che la esercita al di fuori dei limiti e delle forme previste dalla Costituzione.

Carola, quella che entra illegamente in acque e porti, quella che assalta le motovedette della Guardia di Finanza, https://www.re...

Categoria: 

No, Carola Rackete non sarà mai una martire

Redatto da Oltre la Linea.

Per i media progressisti, Carola Rackete è già una martire. No, ci dispiace, ma questo non deve e non può proprio accadere. Il gravissimo episodio della Sea Watch va letto sotto un’ottica più ampia e geopolitica. Carola Rackete è uno strumento, un mezzo. L’obiettivo delle Ong che fungono da «agents provocateurs», infatti, è quello di creare larghe coalizioni transnazionali in maniera tale da esercitare fortissime pressioni sui governi presi di mira e plasmarne le politiche (in questo caso migratorie).

Tale azioni sono condotte perché vi è la consapevolezza che all...

Categoria: 

Carola Rackete: cosa rischia la capitana della Sea Watch?

Redatto da Oltre la Linea.

Carola Rackete, pirata della Sea Watch 3, questa notte ha forzato il blocco per attraccare nel porto di Lampedusa.

Carola Rackete: tentato naufragio ai danni della GdF

Come riporta IlGiornale.it, la “Capitana” idola della sinistra no border e anti-Stato, ha usato le maniere forti tanto da “schiacciare” una motovedetta della Guardia di Finanza tra il molo e la nave Sea Watch.

Fortunatamente la manovra della comandante non ha avuto conseguenze sugli uomini delle fiamme gialle a bordo della motovedetta ma avrà pesanti ripercussioni sul pia...

Categoria: 

La “capitana” Carola Rackete? Una figlia di papà

Redatto da Oltre la Linea.

La “capitana” della Sea Watch, all’anagrafe Carola Rackete, sta apparendo in un numero indefinito di interviste, le foto cominciano a circolare con insistenza, la pressione “umanitaria” non cede il passo, e la ONG minaccia di virare ugualmente su Lampedusa nonostante i divieti del governo italiano e perfino – udite udite – della Corte di Strasburgo.

Ma Carola tutto questo lo sa. E non si è nascosta troppo in questi giorni. Al punto da rilasciare a https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2019/06/19/news/dal_polo_a_lamped......

Categoria: 

Sea Watch, Carola Rackete insiste: “Forziamo il blocco”

Redatto da Oltre la Linea.

Non si arrende Carola Rackete, capitano della Sea Watch, ed è pronta a ignorare sia i divieti del governo italiano sia quelli – ben più rilevanti per chi è stato formato a pane e presunta solidarietà, noi di Oltre la Linea non li riteniamo affidabili comunque – della Corte Europea dei diritti dell’uomo.

http://www.ilgiornale.it/...

Categoria: