carola

Propaganda immigrazionista no limits, arriva il film su Carola Rackete

Redatto da Oltre la Linea.

Carola Rackete è sempre andata a braccio con la propaganda mediatica immigrazionista. Sin dalle sue prime apparizioni, da quel fine giugnio 2019, quando lamentava settimane in mezzo al mare per i “profughi”, ben consapevole che il governo italiano non voleva concederle di sbarcare sulle coste siciliane. Ebbene, dopo appelli strappalacrime, “blocchi forzati” (un mod...

Categoria: 

Boldrini: “Sessista chi critica Greta e Carola”

Redatto da Oltre la Linea.

Laura Boldrini prende le difese di Greta Thunberg e Carola Rackete. Come riporta IlGiornale, Laura Boldrini è tornata e ripropone un suo vecchio pallino: il femminismo identitario. L’ex Presidente della Camera, ora passata al Partito democratico, ora ci spiega che chiunque osi criticare o mettere in discussione il fenomeno Greta Thunberg o l’operato della “capitana” Carola Rackete, è in realtà un maschio – ovviamente bianco ed eterosessuale – che non tollera il protagonismo delle donne ed è, dunque, un povero sessista.

“Donne coraggiose”

Categoria: 

Meloni: “Al parlamento UE Guardia di Finanza, non Carola Rackete”

Redatto da Oltre la Linea.

Fratelli d’Italia, capitanato da Giorgia Meloni, dichiara guerra alle Sinistre europee che vogliono portare Carola Rackete al parlamento UE. Nicola Procaccini, europarlamentare di FdI, è l’alfiere di questa battaglia per la legalità. Ha fatto infatti sapere al giornale che:

“Le sinistre insistono per avere la Rackete in audizione al Parlamento Ue? E noi ci batteremo per assicurare la presenza di controparti capaci di garantire la rappresentanza di posizioni autorevoli. Se le sinistre si opporrann...

Categoria: 

Sea-Watch, la procura: “Errore rilasciare Carola Rackete”

Redatto da Oltre la Linea.

Carola Rackete, la comandante della nave Sea watch, andava arrestata perché “i titoli di reato consentivano l’arresto, esisteva lo stato di flagranza e venivano rispettati i termini di legge”. Non solo. Nel provvedimento del gip che ha scarcerato la giovane capitana “si rileva il vizio di violazione di legge e la mancanza di motivazione, in quanto l’ordinanza impugnata non ha valutato correttamente i presupposti della misura pre-cautelare adottata nelle forme con ...

Categoria: 

Germania, altro che Carola: linea dura sui migranti

Redatto da Oltre la Linea.

In Germania passa la linea dura sui migranti. Come riporta Il Manifesto, il Bundestag ha approvato ufficialmente il Migration-paket del ministro dell’Interno che prevede l’espulsione immediata dei profughi irregolari, l’ampliamento della detenzione preventiva per i rifugiati e il taglio del Welfare agli stranieri. Senza contare le perquisizioni senza bisogno di mandato giudiziario.

Trattasi, sottolinea Il Manifesto, di una scelta politica inequivocabile; almeno quanto il clamoroso voto a fa...

Categoria: 

Francesca, la “Carola italiana” condannata in Francia

Redatto da Oltre la Linea.

Si chiama Francesca Peirotti ed è stata definita da alcuni la “Carola Rackete italiana”. Come spiega il prof. Marco Gervasoni sul sito di Nicola Porro, Francesca Peirotti è una simil Carola: 31 anni, poliglotta, studi internazionali, legami con Ong. Ed è stata condannata a sei mesi di prigione dai giudici francesi per avere introdotto dalla frontiera di Ventimiglia i...

Categoria: 

Carola libera: i giudici comandano, a che serve il governo?

Redatto da Oltre la Linea.

Qualcosa avevamo fiutato già negli ultimi giorni della crisi Sea Watch e della sua “capitana” Carola Rackete. L’Italia è una Repubblica non democratica fondata sulle sentenze. La sovranità appartiene alla magistratura, che la esercita al di fuori dei limiti e delle forme previste dalla Costituzione.

Carola, quella che entra illegamente in acque e porti, quella che assalta le motovedette della Guardia di Finanza, https://www.re...

Categoria: 

No, Carola Rackete non sarà mai una martire

Redatto da Oltre la Linea.

Per i media progressisti, Carola Rackete è già una martire. No, ci dispiace, ma questo non deve e non può proprio accadere. Il gravissimo episodio della Sea Watch va letto sotto un’ottica più ampia e geopolitica. Carola Rackete è uno strumento, un mezzo. L’obiettivo delle Ong che fungono da «agents provocateurs», infatti, è quello di creare larghe coalizioni transnazionali in maniera tale da esercitare fortissime pressioni sui governi presi di mira e plasmarne le politiche (in questo caso migratorie).

Tale azioni sono condotte perché vi è la consapevolezza che all...

Categoria: 

Carola Rackete: cosa rischia la capitana della Sea Watch?

Redatto da Oltre la Linea.

Carola Rackete, pirata della Sea Watch 3, questa notte ha forzato il blocco per attraccare nel porto di Lampedusa.

Carola Rackete: tentato naufragio ai danni della GdF

Come riporta IlGiornale.it, la “Capitana” idola della sinistra no border e anti-Stato, ha usato le maniere forti tanto da “schiacciare” una motovedetta della Guardia di Finanza tra il molo e la nave Sea Watch.

Fortunatamente la manovra della comandante non ha avuto conseguenze sugli uomini delle fiamme gialle a bordo della motovedetta ma avrà pesanti ripercussioni sul pia...

Categoria: 

Pages