cristiani

Siria, pulizia etnica dei curdi contro arabi e cristiani

Redatto da Oltre la Linea.

«In Siria centinaia di migliaia di arabi sono stati cacciati dalle zone cadute sotto il controllo delle milizie curde sostenute da Washington». Lo scrive il corrispondente di Repubblica da Beirut, Paolo Celi, che documenta «lo spostamento forzato di popolazioni sunnite».

«In Siria centinaia di migliaia di arabi sono stati cacciati dalle zone cadute sotto il controllo delle milizie curde sostenute da Washington. Questo spostamento forzato  di popolazioni sunnite – afferma Celi – è ...

Categoria: 

L’esempio dei missionari cristiani e la virtuosa «mobilità circolare»

Articolo tratto dal numero di Tempi di febbraio 2019.

 Uomo in mare si salva sempre, punto. Su questo non può esserci discussione a meno che non si voglia abdicare da un senso minimo di umanità. A chi sta affogando, chiunque sia e per qualunque motivo si trovi in pericolo, va offerto un aiuto, un salvagente. Detto questo, occorrerà aggiungere qualche parola per inquadrare meglio il fenomeno migratorio che tante polemiche suscita in Italia e fornire qualche numero e qualche chiave interpretativa, se non esaustiva, almeno all’insegna della ragionevolezza. 

Pensare che sia sufficiente chiudere i porti per contrastare l’immigrazione è come credere che basti mettere un cerotto per guarire un tumore. Al tempo stesso, non prendere nessun provvedimento è suicida. Non esiste patria senza confini e la cura delle propria identità così come la richiesta, per chi arriva nel nostro paese, di rispettare le nostre leggi e tradizioni è il primo segno di un’integrazione che si voglia veramente tale. Buttarla in caciara, dare del “fascista” a Matteo Salvini, non co...

Categoria: 
Fonte: 

«I cristiani in Siria rischiano concretamente l’estinzione»

Dopo la Seconda guerra mondiale, il 25 per cento della popolazione siriana era costituito da cristiani. Prima dello scoppio del conflitto nel 2011, i cristiani erano calati al 6 percento, mentre ora «sono solo il 2 per cento. I cristiani rischiano concretamente l’estinzione in Siria». L’allarme è stato lanciato dal cardinale Mario Zenari, nunzio apostolico nel paese del Medio Oriente devastato dalla guerra, durante la sua visita in Ungheria, forse il paese che più si è speso per aiutare concretamente i fedeli perseguitati.

Le sue parole sono state rilanciate dall’ambasciata di Ungheria presso la Santa Sede e riprese da Fides. Secondo il nunzio, che ha parlato all’università cattolica di Budapest ringraziando il paese per il sostegno offerto al programma “Ospedali a...

Categoria: 
Fonte: 

«Cent’anni dopo il genocidio armeno, noi cristiani d’Oriente ne subiamo un altro»

«Noi non abbiamo bisogno di parole vane. Noi rischiamo di vedere sparire la nostra civiltà». È l’appello lanciato a Parigi da monsignor Nicodemus Daoud Sharaf, arcivescovo siriaco ortodosso di Mosul. Insieme a una trentina di responsabili religiosi e politici provenienti da Siria, Libano, Iraq, Egitto e Giordania, ha partecipato l’11 dicembre nella capitale francese a un convegno per dire “Basta alle discriminazioni verso i cristiani e le minoranze in Oriente, Yazidi compresi”.

Tra gli interventi più drammatici, come riportato da Aed, c’è quello di monsignor Sharaf:

«È difficile riassumere quello che il nostro popolo subisce da oltre 15 anni. I cristiani d’Oriente sono marginalizzati. Le persecuzioni contro i cristiani esistono. L’Oriente si dissolverà se i cristiani spariranno da questa terra. Subiamo sofferenze senza nome: siamo vittime di un genocidio. Di un nuovo genocidio, cento anni dopo quello degli armeni. Noi subiamo un genocidio e il mondo resta a guardare. Questa...

Categoria: 
Fonte: