debito

I minibot italiani e la droga finanziaria del debito

Nel 2009, a seguito di una crisi di liquidità determinata dalla mancata approvazione del bilancio, la California utilizzò delle vere e proprie cambiali come mezzo di pagamento nei confronti di dipendenti pubblici e fornitori. Si trattava di titoli con scadenza a 3 mesi con un tasso di rendimento pari a oltre il 15 per cento. Nella prima settimana di emissione le banche convertirono queste cambiali in depositi (trattenendo gli interessi); successivamente si rifiutarono di accettarle. Da quel momento fino all’approvazione del bilancio, e quindi fino a quando non fu possibile riscattare anticipatamente le cambiali, si creò un mercato secondario in cui queste erano scambiate a un prezzo assai inferiore al valore facciale (a causa della loro illiquidità e del rischio di default dell’emittente)

Categoria: 

Debito e moneta: la favola di Kalecki

Redatto da Oltre la Linea.

Il linguaggio iconico, agente attraverso immagini e metafore, spesso conferisce alla narrazione dei fatti un sapore più familiare, che favorisce la comprensione di tutti i suoi fruitori: esso, infatti, imprime nella mente effigi e fotografie della realtà, attraverso spiegazioni semplici.

La natura “politica” della moneta come strumento di scambio di beni e servizi, e l’importanza della sua circolazione nel circuito economico di un Paese, sono ad esempio alcuni aspetti della realtà mai indagati abbastanza, eppure di importanza imprescindibile. Mai sufficientemente resi noti al grande pubblico, per un padroneggiamento diffuso dei concetti. Specificità macro-economiche per le quali viene adottato un idioma complesso, costituito da grafici, numeri, tabelle e statistiche, ma che potrebbe invero...

Categoria: 

Coinbase lancia la prima carta di debito per pagare in criptovalute

Brian Armstrong, amministratore e co-fondatore di Coinbase (Photo by Anthony Harvey/Getty Images for TechCrunch)

La fintech californiana Coinbase ha lanciato in Gran Bretagna la prima carta di debito su circuito Visa, la Coinbase Card, che permette ai consumatori di effettuare acquisti pagando in criptovaluta. Ad annunciarlo sul proprio blog la stessa società che ha anche chiarito come al momento il servizio sia limitato ai suoi clienti in Gran Bretagna, con la possibilità che nei prossimi mesi possa allargarsi al resto d’Europa.

La carta è connessa direttamente all’account personale dell’exchange e, al momento dell’operazione, coi...

Categoria: 

Pages