democrazia

Il mito della democrazia liberale e l’Impero

Redatto da Oltre la Linea.

La storia è finita il 14 ottobre 1806. Quello è stato il giorno della battaglia di Jena, il punto di svolta, come ha scritto il filosofo G.W.F. Hegel, della lotta dell’umanità per la libertà. Una volta che Napoleone ha trionfato sulle forze reazionarie in Prussia, gli ideali che la Francia post-rivoluzionaria rappresentava – non solo libertà, uguaglianza e fraternità, ma lo stato moderno e il suo ordine legale – avrebbero funto da modello per l’Europa e il mondo.

Quando Francis Fukuyama ha rivisitato questa idea ne “La fine della storia?” – con un punto di domanda – sulle pagine del The National Interest un quarto di secolo fa, ha dovuto ricordare ai lettori che cosa intendesse dire Hegel. Gli eventi sarebbero ancora avvenuti, inclusi grandi eventi com...

Categoria: 

Il Venezuela e gli incorreggibili esportatori di democrazia

Redatto da Oltre la Linea.

Nulla da fare. Non sono bastati in disastri in Afghanistan, Iraq, Libia e Siria. Se la politica estera americana dopo la fine della Guerra Fredda, fondata sull’egemonia liberale, è stata un un fallimento dietro l’altro, gli esportatori di democrazia continuano imperterriti a compiere sempre gli stessi errori, non traendo alcun insegnamento dal recente passato. E così chiedono l’ennesimo Regime Change in Venezuela, stavolta nel cortile di casa degli Stati Uniti.

Categoria: