dibattito

L’impero più grande della storia umana

Redatto da Oltre la Linea.

Quale è stato l’impero più grande della Terra? il dominio più vasto che abbia mai occupato il globo? Tutti, prima o poi, ci siamo fatti questa domanda. Innanzitutto va chiarito che chiamare col termine “impero” qualsiasi grande Stato, sia un grave errore.

Un vero Impero è infatti un tutto organico, storico e spirituale, che opera nello spazio e nel tempo. Ogni vero Impero è un creatore di Ordine e di Pace; esso è sorretto da una ideologia imperiale che ne innerva ogni singolo aspetto. L’Impero, dunque, è per sua natura una struttura spirituale, rivolta verso al dominio...

Categoria: 

La quotazione in Borsa dell’anno è italiana e avverrà domani

Altro che Levi’s, collocata a Wall Street per un valore complessivo di 6 miliardi di dollari. Altro che Lyft, la matricola del car sharing che ha raccolto al debutto 2,1 miliardi di dollari. L’ipo dell’anno, per ora, è italiana. Domani, infatti, esordirà in Piazza Affari Nexi, la società che offre servizi ed infrastrutture per i pagamenti digitali che in sede di collocamento ha ricevuto richieste per...

Categoria: 

Julian Assange in pericolo: è nella Guantanamo inglese

Redatto da Oltre la Linea.

Mentre Julian Assange attende gli sviluppi del suo caso – la condanna in Inghilterra e la richiesta di estradizione negli Stati Uniti – è detenuto in una prigione di massima sicurezza a Londra, nota come la “Guantanamo d’Inghilterra”, usata per detenere presunti terroristi, spesso a tempo indefinito.

La reputazione della prigione di Belmarsh solleva preoccupazioni sulle condizioni del fondatore di Wikileaks. Come riporta Bloomberg, riguardo la possibilità che Assange non riceva adeguate cure mediche, “anche se molti prigionieri di Belmarsh dicono che è difficile vedere un medico o un infermiere, questi servizi sono presenti all’interno della struttura”.

Categoria: 

Così Nicola Porro “asfalta” Michela Murgia

Redatto da Oltre la Linea.

«Michela Murgia ha dimostrato di essere una donna ignorante. Qualche giorno fa, ha rifiutato disgustata una dichiarazione sui migranti per Quarta Repubblica quando ha saputo che il conduttore era il sottoscritto. Ignorante perché semplicemente ignora, ragiona come un algoritmo, attribuisce a tutti una casella politica in modo quasi razziale».

Così Nicola Porro commenta la decisione di Michela Murgia di non rilasciare dichiarazioni all’inviato di Quarta Repubblica, dopo aver saputo che si trattava della trasmissione condotta dallo stesso Porro.

Categoria: 

Pages