dibattito

Warren Buffett fa la sua più grande donazione di sempre: 3,6 miliardi di dollari

Warren Buffett ha un patrimonio stimato di (Steve Pope/Getty Images)

Il quarto uomo più ricco del mondo, Warren Buffett, si prepara a donare 3,6 miliardi di dollari in beneficienza. La donazione che avverrà in azioni della sua holding di investimenti Berkshire Hathaway, sarà la più grande di sempre per il magnate, superando i 3,4 miliardi donati la scorsa estate.

Oltre alla Gates Foundation, i destinatari della generosità del presidente di Berkshire Hathaway saranno la Susan Thompson Buffett Foundation, la Sherwood Foundation, la Howard G. Buffett Foundation e la NoVo Foundation. Prendendo il nome dalla defunta moglie di Buffett, la Susan Thompson Buffett Foundation si concentra sull’offerta di borse di studio per studenti del Nebraska, mentre le altre tre fondazioni sono gestite dai figli di Buffett e si concentrano su iniziative di povertà e giustizia sociale.

Buffett è uno dei fondatori del

Categoria: 

Chi è il miliardario di Dubai vicino al marchio Roberto Cavalli

Alcuni look Roberto Cavalli della collezione Pre Fall 2019

Era solo una questione di tempo. Come anticipato nei mesi scorsi e negli ultimi giorni da Il Sole 24 Ore, Roberto Cavalli si preparerebbe a passare di mano e trasferirsi negli Emirati Arabi Uniti. Sembrerebbe infatti che ad aggiudicarsi la maison di moda, dal 2015 nelle mani del private equity Clessidra, sia stata

Categoria: 

La prima collezione di alta gioielleria di Gucci debutta a Place Vendôme

(Courtesy Gucci)

Si troverà a Place Vendôme, iconico epicentro della gioielleria d’alta gamma, la prima boutique Gucci dedicata all’alta gioielleria. Mente creativa del nuovo progetto è naturalmente Alessandro Michele, che si è occupato personalmente della ricerca di gemme uniche disegnando la collezione Hortus Deliciarum, in vendita nella boutique della maison di Kering al numero16 della famosa piazza parigina.

Categoria: 

La Guardia Reale Italiana che combatté per Napoleone

Redatto da Oltre la Linea.

Combatterono per Napoleone, facendo del suo destino il loro proprio; erano la legione italiana del re francese: la Guardia Reale Italiana.

Fra le fila della Grande Armée di Napoleone Bonaparte imperatore dei Francesi combatterono le più diverse nazionalità. Così tante che, al pari delle SS del III Reich, possiamo sostenere che le armate del I Impero francese siano uno degli eserciti più multietnici della storia. Al fianco dei Francesi combatterono infatti Italiani, Polacchi, Belgi, Croati, Dalm...

Categoria: 

Come è fatto un superyacht nato per essere un pezzo unico

Il superyacht Solo

(articolo apparso sul numero di giugno di Forbes)

di Antonio Vettese

Costruire un nuovo superyacht è un’esperienza, oltre che un business, che non può lasciare spazio all’approssimazione ed all’incertezza. Tankoa Yachts è un cantiere fondato a Genova nel 2008 con capitale privato e senza debiti che garantisce ai propri clienti sia la grande esperienza dei propri manager e delle maestranze, sia le garanzie bancarie richieste alla stipula del contratto.

Durante l’ultimo Salone di Monaco, Tankoa ha presentato Solo un superyacht di 72 metri i cui interni ed esterni sono stati creati da Francesco Paszowsky, mentre il decor è opera di Margherita C...

Categoria: 

Una Sinistra parabola: dalla Sovranità al Globalismo sans frontières

Redatto da Oltre la Linea.

Nell’antichità, come ha riportato Platone nel suo “Teeteto“, era molto nota la leggenda secondo la quale Talete di Mileto, considerato tradizionalmente come il primo filosofo della storia, fosse caduto in un pozzo, mentre contemplava il cielo, studiandone gli astri. Non a caso, dopo il fatto, fu irriso da una servetta trace, che gli fece notare – con adamantina sincerità e schiettezza – come il suo sguardo fissato verso l’alto gli avesse fatto perdere la cognizione della realtà tangibile, motivo per cui non aveva visto l’ostacolo che un semplice sguardo in avanti gli avrebbe evitato.

Questo racconto viene spesso u...

Categoria: 

Charles Leclerc: chi è e quanto guadagna la nuova stella della Formula 1

Charles Leclerc of Monaco driving the Scuderia Ferrari SF90 (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

La nuova generazione della Formula 1 è sbarcata anche in Ferrari. Dalle sportellate con Verstappen nei kart alle sportellate con Verstappen sui circuiti del Mondiale F1, Charles Leclerc ha convinto anche i più scettici a nemmeno metà della sua prima stagione a Maranello. Sarà quella ventata di gioventù anche in pista (deve ancora compiere 22 anni), con una guida tutta all’attacco che ha fatto scomodare già diversi paragoni di un certo livello, ma il giovane monegasco non sembra aver avuto difficoltà di ambientamento in rosso, né tantomeno complessi di inferiorità verso il compagno di squadra, Sebastian Vettel. Merito probabilmente anche del mental coach, con cui lavora d...

Categoria: 

Fine vita: amare è “lasciar andare” o reagire insieme?

Redatto da Oltre la Linea.

Vi confesso e mi confesso che io il suicidio non lo condanno né lo biasimo. Vi dirò di più, per me è l’estremo atto con cui un uomo o una donna ha tentato di chiedere aiuto senza riuscirci, o senza che nessuno se ne accorgesse o tentasse di porre rimedio; non lo vedo neppure come un peccato, e riconosco che nel togliersi la vita la propria esistenza ha raggiunto un grado così alto di insoddisfazione e pesantezza tale da dimostrare il lato più tragico di quell’atto troppo umano per tutti noi: la frag...

Categoria: 

Pages