dibattito

Mai dire May se c’è di mezzo la Brexit, ecco cosa possono fare ora gli investitori

Il primo ministro britannico Theresa May durante il discorso alla nazione di ieri da Downing Street (Jack Taylor/Getty Images)

Ennesimo colpo di scena nella telenovela Brexit. Theresa May ha annunciato la decisione di rimettere il mandato di Primo ministro del Regno Unito, dopo che i suoi ultimi sforzi mirati a raggiungere un accordo sull’uscita del Paese dall’Unione europea (UE) si sono rivelati infruttuosi. “Le dimissioni della premier faranno verosimilmente aumentare l’incertezza sul divorzio del Regno Unito dalla UE, attualmente fissato per il 31 ottobre.
Theresa May lascerà Downing Street il 7 giugno. Mark Haefele, global chief investment officer GWM di UBS ha provato a ipotizzare i prossimi scenari, suggerendo anche le possibili contromosse all’evolversi della situazione da parte degli investitori. Ecco di seguito uno s...

Categoria: 

Così l’Agcom vuole punire l’informazione “sovranista”

Redatto da Oltre la Linea.

Ci siamo, ecco il tribunale politicamente corretto dell’Agcom, l’Autorità garante per la comunicazione, che mira a imbavagliare l’informazione non conforme. Come spiega Maurizio Belpietro su La Verità, l’altro ieri l’Agcom «ha varato un provvedimento che rappresenta un vero e proprio bavaglio nei confronti di chi non si uniformi al pensiero unico politicament...

Categoria: 

amfAR Gala: cos’è e quanto raccoglie l’evento di beneficenza più fotografato del mondo

Lo stilista Giambattista Valli, Kendall Jenner, Chris Lee (Li Yuchun), Chiara Ferragni, H.E.R., Bianca Brandolini d’Adda e Ross Lynch

Atmosfera old Hollywood e un red carpet difficile da dimenticare, ma tutto per una buona causa. Tra gli eventi collaterali del Cannes Film Festival c’è l’amfAR, evento di beneficenza con cadenza annuale, che nel corso delle sue 25 edizioni ha raccolto oltre 220 milioni di dollari nella lotta contro l’AIDS grazie all’amfAR Institute for HIV Cure Research, lanciato nel 2015, risultato di una strategia di investimento da 100 milioni di dollari finalizzata a sviluppare la base scientifica di una cura entro la fine del 2020.

Categoria: 

Milan-Steaua 30 anni fa: il giorno in cui il calcio incontrò la visione aziendale

Ruud Gullit apre le marcature della finale di Coppa dei Campioni 1989 tra Milan e Steaua Bucarest al Nou Camp di Barcellona. (Simon Bruty/Allsport/ Getty Images)

Il 24 maggio 1989, a Barcellona, il tragitto dall’albergo allo stadio sembrava non finire mai. Complici le imposizioni di Ceausescu, che avevano precluso la trasferta ai tifosi della Steaua, novanta mila tifosi milanisti avevano invaso la capitale catalana e ora scortavano il pullman rossonero verso l’impianto, frenandone la corsa. Finalmente a destinazione, Berlusconi provocò Sacchi “e se perdiamo, chi glielo spiega che quello era un corteo funebre?”. Poi s’infilò nella cappella del Camp Nou. Per pregare? No, per far sapere al titolare che “quegli altri sono comunisti”. Novanta minuti dopo, Berlusconi si sarebbe accorto di aver sbagliato...

Categoria: 

Ad Amsterdam c’è un museo dove puoi trovare borse del 16esimo secolo

Ph. Louise te Poele

Si chiamano Hendrikje e Heinz Ivo e hanno qualcosa in comune: la passione per le borse d’epoca. Passione che ha portato i due collezionisti a riunire una raccolta di pezzi risalenti a vari periodi, dal 1500 ai giorni nostri, oggi ospitati all’interno del Tassenmuseum Hendrikje di Amsterdam. Al suo interno più di 5000 oggetti: borse, borsoni e borsette, ma anche accessori come guanti, scarpe, beauty-case e bauli da viaggio organizzati in ordine cronologico, dal XVIº secolo a oggi.

Borse di pelle, coccodrillo o plexiglas, incastonate di pietre preziose o a forma di cuore, talmente piccole da contenere solo il portacipria o grandi bauli per viaggiare: ce n’è davvero per tutti i gusti e tutte le epoche. Non mancano, ovviamente, le borse iconiche degli stilisti più famosi, mentre una sezione è dedicata a giovani bag designers.

Categoria: 

Pages