europa

Europa e magistratura, democrazia a rischio

Redatto da Oltre la Linea.

Europa – intesa come Unione Europea – e magistratura rappresentano una minaccia per la nostra democrazia? Andiamo con ordine. La decisione del gip di Agrigento, Alessandra Vella, di non convalidare l’arresto della comandante della Sea Watch Carola Rackete escludendo il reato di resistenza e violenza a nave da guerra non nasce dal nulla. Al di là del merito giuridico della vicenda che lasciamo ad altri, tale decisione è frutto di un clima politico-culturale ben preciso. Il politologo Samuel  P. Huntington riscontrava, negli americani, «la loro propensione a diffidare dello Stato, a sfidare l’autorità, a propugnare il controllo delle istituzioni, a incoraggiare la competizione, a santificare i diritti dell’...

Categoria: 

Gli Ussari Alati polacchi alla difesa dell’Europa

Redatto da Oltre la Linea.

Fra l’11 e il 12 settembre 1683 gli Ussari Alati polacchi, sconfiggendo le forze turche che stavano assediando Vienna, salvarono l’Europa dalla minaccia Ottomana. La battaglia fu un bagno di sangue in cui le forze cristiane, guidate da Giovanni III Sobieski respinsero l’ultima grande offensiva turca nel cuore dell’Europa, liberando la capitale degli Asburgo dall’assedio e dando inizio alla controffensiva cristiana.

Si era nelle fasi finali dello scontro, con le armate turche dissanguatesi contro le mura di Vienna ed i difensori allo stremo. Le forze cristiane giunte in soccorso della grande città assediata, pron...

Categoria: 

Alain de Benoist: discorso per un’Europa illiberale

Redatto da Oltre la Linea.

Alain de Benoist è saggista, filosofo, autore di un centinaio di opere relative alla filosofia politica e alla storia delle idee. Ha appena pubblicato Contro il liberalismo. La società non è un mercato, per le Edizioni di Rocher. Interveniva al sesto colloquio dell’Istituto ILIADE, «Europa, l’epoca delle frontiere», il 6 aprile 2019:

Signore e signori, cari amici,

Vorrei parlarvi di un fenomeno relativamente nuovo e non privo di legami con...

Categoria: 

Minibot, la sfida dell’Italia all’Europa?

Redatto da Oltre la Linea.

Ancora presto per dirlo chiaramente, ma l’annuncio dei Minibot, ovvero titoli di Stato piccolo taglio spendibili, ha scosso e di molto l’ambiente finanziario internazionale. Moody’s ha parlato addirittura di preparazione dell’Italia all’uscita dalla zona euro, mentre Mario Draghi è stato ancora più severo: “O è debito o è denaro illegale”.

Per ora in parlamento si è votata soltanto la possibilità che i...

Categoria: 

Fare l’Europa, fare l’Italia

I risultati delle elezioni Europee sono secondo le previsioni. Pur cedendo un po’, l’alleanza fra Ppe e socialisti che governa a Bruxelles potrà andare avanti con il sostegno dei liberali che hanno guadagnato discretamente. I populisti e la destra aumentano ma, come si suole dire, non sfondano in termini tali da influenzare significativamente la guida dell’Unione. Sfonda invece la Lega in Italia raddoppiando i consensi rispetto alle politiche dello scorso anno, mentre il M5s li dimezza. I partner di governo in Italia si trovano così ad avere ruoli potenzialmente invertiti, con un peso preminente non più del M5s, ma della Lega.  

Data la situazione, grande è il rischio che l’Unione Europea non cessi di essere una specie di super ente amministrativo dell’economia e dei diritti umani e il nostro Paese la fiera dell’approssimazione e dell’incompetenza, che abbiamo sotto gli occhi. Non pochi potrebbero essere contenti della vittoria di Matteo Salvini per il filo di buon senso che sembra animare la Lega, più aperta alle grandi opere, all’imprenditoria, alla famiglia, alla autonomia delle Regioni e dei corpi sociali intermedi. Sta di fatto, però, che al proposito la Lega non ha fatto an...

Categoria: 
Fonte: 

Europa: quali i nuovi equilibri dopo il voto?

Redatto da Oltre la Linea.

È ormai passato qualche giorno dalle elezioni europee ed è giunto il momento di trarre alcune conclusioni sui nuovi equilibri che queste elezioni hanno portato a livello europeo.

È sicuramente vero che i sovranisti non hanno sfondato, ma l’eventualità che i sovranisti ottenessero una percentuale atta a ribaltare gli equilibri dell’europarlamento era ventilata solo dai progressisti come spauracchio. Si può comunque tranquillamente affermare che il risultato del fronte populista risulta soddisfacente, con un netto aumento di eurodeputati (seppur divisi in...

Categoria: 

Pages