finanza

L’italo-irlandese che fa bella la finanza di Manhattan

Tara Cruz (Foto: Andrew Werner)

Gli occhi sono solari e pieni di calore, come quelli di un’italiana. Lo spirito è tenace, e determinato come quello di un’irlandese. Tara Cruz, è nata in America, ma è estremamente fiera delle sue origini europee, perché crede che questo Paese sia diventato tanto grande proprio grazie al duro lavoro degli immigrati. Anche i suoi antenati, ma non troppo lontani, dato che lei è la prima generazione statunitense, sono arrivati qui passando da Ellis Island, con un sogno nel cuore. Ed è stato l’amore che le hanno trasmesso per l’America, come quello per la loro origine, i valori classici italiani, quello della famiglia, della creatività, del sacrificio, a convincerla a tenere duro anche nei momenti più difficili. E, a farcela. Adesso è direttrice di una delle spa più alla moda di...

Categoria: 

Chi sono i manager della finanza con la migliore reputazione

Matteo Del Fante, ad di Poste Italiane

L’osservatorio di Reputation Science – che ogni mese analizza l’andamento della Web Reputation dei top manager delle principali aziende italiane – ha elaborato una classifica dei protagonisti della finanza in Italia con la migliore reputazione online.

Al primo posto c’è Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste Italiane, il numero uno del cluster finance. Secondo l’Osservatorio, a dicembre l’ad di Poste Italiane (con un punteggio di 60,40) sale sul gradino più alto grazie al lancio della campagna “Etichetta la cassetta” e all’annuncio dei nuovi impegni di Poste Italiane per i piccoli Comuni. In seconda posizione troviamo Carlo Messina (59,16), ammi...

Categoria: 

Accelerare l’evoluzione digitale della finanza, con una visione olistica

(Foto di Lorenzo Cafaro da Pixabay)

Articolo tratto dal numero di dicembre 2019 di Forbes Italia. Abbonati

Accelerare l’evoluzione digitale dell’industria mondiale del wealth & asset management, fornendo soluzioni e servizi tecnologici sulla base di centralità del cliente, esperienza di settore e innovazione di prodotto: questa la mission di Objectway. Da 30 anni sul mercato, il gruppo Objectway è un Global top 100 fint...

Categoria: 

Rihanna incassa la fiducia di Amazon Prime e della grande finanza

Rihanna alla preview di Fenty Exclusive il 23 maggio 2019 a Parigi. (Photo by Aurelien Meunier/Getty Images For Fenty)

Evidentemente, essere la donna più pagata dell’industria musicale mondiale (ben 600 milioni di dollari) non è abbastanza per Rihanna. Metti una linea di lingerie dal design accattivante (che ha rivoluzionato il mercato con i suoi prezzi accessibili), aggiungici la notorietà che la cantante delle Barbados ha accumulato ormai da anni e il gioco è fatto. Come riporta The Wall Street Journal citando fonti vicine alla società, la linea 

Categoria: 

Chi sono i big della finanza che stanno puntando sulla blockchain

(Shutterstock.com)

Articolo tratto dal numero di agosto 2019 di Forbes Italia. Abbonati.

Nessuno può dire che impatto avrà Libra, la nuova “criptovaluta” di Facebook annunciata ufficialmente da Mark Zuckerberg poche settimane fa, sui destini del mondo finanziario. Di certo la salita sul ring di un peso massimo come il social network americano invita a riflettere sulla portata del cambiamento in ...

Categoria: 

Meloni: “Al parlamento UE Guardia di Finanza, non Carola Rackete”

Redatto da Oltre la Linea.

Fratelli d’Italia, capitanato da Giorgia Meloni, dichiara guerra alle Sinistre europee che vogliono portare Carola Rackete al parlamento UE. Nicola Procaccini, europarlamentare di FdI, è l’alfiere di questa battaglia per la legalità. Ha fatto infatti sapere al giornale che:

“Le sinistre insistono per avere la Rackete in audizione al Parlamento Ue? E noi ci batteremo per assicurare la presenza di controparti capaci di garantire la rappresentanza di posizioni autorevoli. Se le sinistre si opporrann...

Categoria: 

La cravatta di Goldman Sachs e i costumi emergenti della neo finanza

Ormai, la classica mise giacca e cravatta non convince più. Settimana scorsa ha fatto rumore il caso di Goldman Sachs, investment bank newyorkese dove il ceo David Solomon (che prima di vestire i panni di imprenditore in giacca e cravatta è stato anche un Dj da record), ha indicato come nuovo dress code dell’azienda l’abbigliamento casual, consigliando di vestirsi “in linea con le aspettative dei clienti”.

Ma anche nel Vecchio continente le banche si stanno togliendo di dosso i panni stinti di secoli di storia.

Come nel caso della danese Nordea, che ha ospitato una sfilata di moda durante la Fashion Week di Copenaghen. O di altri istituti che ormai si devono confrontare con aziende come Google e Amazon che vantano uffici con sale massaggi e aree dedicate all’intelligenza artificiale. Non a caso alla Danske Bank di Vilnius, in Lituania, si può persino fare un pisolino in uno spazio relax dedicato, sfidare i colleghi a pin...

Categoria: