formazione

“Il vero articolo 18? Fare formazione“

Luigi Sbarra, segretario Generale Aggiunto CISL interviene al dibattito “Feed your work" che apre il festival de Linkiesta al Teatro Parenti di Milano fino al 9 novembre. «Dobbiamo evitare che l'automazione spiazzi un sistema Paese inadeguato a cogliere la sfida del cambiamento»

Categoria: 
Fonte: 

“Il vero articolo 18? Fare formazione“

Luigi Sbarra, segretario Generale Aggiunto CISL interviene al dibattito “Feed your work" che apre il festival de Linkiesta al Teatro Parenti di Milano fino al 9 novembre. «Dobbiamo evitare che l'automazione spiazzi un sistema Paese inadeguato a cogliere la sfida del cambiamento»

Categoria: 
Fonte: 

Bocconi di Netflix, la nuova formazione universitaria secondo Gianmario Verona

Courtesy: Università Bocconi

Articolo tratto dal numero di settembre di Forbes

Ricorda quella canzone degli Ottanta che diceva: “Video killed the radio star?”. Gianmario Verona, 49 anni, rettore della Bocconi dal 2016, cita anche il nome del gruppo, The Buggles. È un onnivoro musicale con una predilezion...

Categoria: 

Il futuro del business #9 – L’inutilità della formazione

Ascolta “L’inutilità della formazione (Episodio 9 di 10)” su Spreaker.

Esperto tecnica della programmazione neuro-linguistica (o Pnl), specializzatosi negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, e fautore delle necessità di una figura aziendale molto di tendenza, Raffaele Tovazzi ha concepito per Forbes con la sua Action Media la serie podcast “Il Futuro del Business”. Nella nona puntata condivide il suo pensiero intorno  intorno al mondo della formazione e all’inutilità a lungo termine dei corsi di motivazione.

L’articolo Il futuro del business #9 – L’inutilità della formazione è tratto da Forbes Italia.

Categoria: 

Soldi alle ONG e “formazione europea”: l’ultima battaglia dell’UE

Redatto da Oltre la Linea.

Il 17 gennaio, il parlamento europeo ha varato il programma dal suggestivo nome “Cittadini, Uguaglianza, Diritti e Valori”. Il testo, consultabile sul sito del parlamento europeo, prevede numerose iniziative per “creare una coscienza comune europea” secondo i principi della democrazia partecipativa. Tutela delle minoranze vittime di persecuzioni sociali e razziste e annientamento di qualsiasi tipo di “gender-gap” tra i due sessi.

Categoria: