francese

Fca, la doppia pista francese di Elkann e Manley

Michael Manley, ceo di Fiat Chrysler al Gran Premio di Monza di Formula Uno con John Elkann (Lars Baron/Getty Images)

“La logica industriale c’era prima e c’è ancora oggi. Se loro rimuovessero gli ostacoli, saremmo interessati ad ascoltare le loro proposte” Così pochi giorni fa Mike Manley, il numero uno di Fiat Chrysler, ha riaperto la porta alla trattativa con Renault, ormai indissolubilmente legata alla sorte dei rapporti tra la casa francese e Nissan. Intanto Carlos Tavares, il numero uno di Peugeot, ha risposto così alla notizia che i cinesi di Dongfen intendono cedere il 14,1% che detengono in Psa: “Se così sarà ci saranno altre possibili alleanze”. E vista la lunga storia di avances e di amori falliti tra Fiat e Peugeot-Citroen non stupisce che gli operatori abbiano pensato ad un nuovo love affair tra John Elkann e Robert Peugeot, nobili rampolli dell’auto, così amici da andare a cena assieme la sera in cui Exor annunciò l’accordo poi fallito con Renault.

...

Categoria: 

L’ingerenza francese minaccia la nostra sovranità

Redatto da Oltre la Linea.

La Francia è quel Paese che ha approfittato della nostra strutturale fragilità economica in questo decennio per assumere la leadership del nostro mercato bancario.

Con la fusione (ancora in fase di negoziazione) di Unicredit con Société Générale, avendo già il possesso di Bnl-BNP Paribas e Crédit Agricole – rispettivamente settimo e decimo play...

Categoria: