germania

Germania. Addio al campanile, arriva il team parrocchiale

Addio al campanile: il primo gennaio 2020 la Germania dei requiem al cristianesimo, della crisi delle vocazioni e della fuga dei fedeli inaugurerà a Saarbrücken la più grande circoscrizione ecclesiastica del paese, alla quale faranno capo oltre 99 mila cattolici, quasi tutti quelli delle diocesi della Germania orientale di Magdeburgo e Goerlitz messe insieme.

DAL CLERO AI MANAGER

Il vescovo Stephan Ackermann lo aveva preannunciato: dal 2020 le 903 parrocchie di Treviri, la più antica diocesi tedesca, saranno ridotte a 35, trentacinque parrocchie “del futuro” che con quelle tradizionali avranno in comune solo il nome. «Se un cambiamento di prospettive deve davvero avvenire, è necessario dire addio al pensiero della torre della chiesa, cioè a una concezione centralista della parrocchia»: con le parole del vescovo ausiliare Franz Josef Gebert la diocesi ha quindi pensionato quella vecchia idea del buon prete che fa buona parrocchia per sposare la causa della chiesa del futuro. Che non può più essere “una” chiesa ma consentire “diverse forme” e “diversi luoghi̶...

Categoria: 
Fonte: 

Germania, spari vicino sinagoga: si indaga su terrorismo

Redatto da Oltre la Linea.

Sinagoga, spari, morti. In Germania la paura del terrorismo torna in auge. Il luogo è Halle, in Sassonia, dove due persone sono rimaste uccise in una sparatoria vicino la sinagoga.

Sinagoga e terrore, la polizia: “Non uscite di casa”

Dopo l’accaduto, le forze dell’ordine in Germania hanno diramato un comunicato abbastanza laconico: “Chiediamo alle persone di rimanere nelle loro case”, si legge sulle pagine social della polizia di Halle.

La Sinagoga sotto assed...

Categoria: 

Deficit o non decifit? Il dubbio della Germania che rischia la recessione

Redatto da Oltre la Linea.

1. La recessione tedesca alle porte

Al di là dei confini nazionali italiani è rimbalzata insistentemente e con gran clamore una notizia di non poco conto: la Germania rischia la recessione tecnica (cioè, due trimestri consecutivi di PIL in valore negativo). Ovverosia, quella che dai più viene considerata la Locomotiva d’Europa, risulta in realtà esserne il più Grande Malato: a maggior ragione, perché trattasi del maggiore beneficiario della struttura sovranaziona...

Categoria: 

Germania, altro che Carola: linea dura sui migranti

Redatto da Oltre la Linea.

In Germania passa la linea dura sui migranti. Come riporta Il Manifesto, il Bundestag ha approvato ufficialmente il Migration-paket del ministro dell’Interno che prevede l’espulsione immediata dei profughi irregolari, l’ampliamento della detenzione preventiva per i rifugiati e il taglio del Welfare agli stranieri. Senza contare le perquisizioni senza bisogno di mandato giudiziario.

Trattasi, sottolinea Il Manifesto, di una scelta politica inequivocabile; almeno quanto il clamoroso voto a fa...

Categoria: 

Nel silenzio dell’Ue, la Germania ci manda i migranti sedati

Redatto da Oltre la Linea.

Mentre Carola Rackete, 31enne capitano della Sea Watch 3, non si fa fermare dal divieto di attracco sul territorio italiano ed è pronta a forzare il blocco con un atto gravissimo, è notizia di qualche giorno fa che la Germania nel silenzio generale dell’Europa ci rimanda indietro i migranti “dublinanti”. Come riporta IlGiornale.it, che cita Repubblica, secondo i dati più aggiornati del ministero dell’omologo tedesco di Salvini, Horst Seehofer, le richieste di rimandare indiet...

Categoria: 

Pages