giudici

Fine vita e giustizia creativa. Papa Francesco contro gli «sconfinamenti dei giudici»

Pubblichiamo integralmente di seguito il breve ed efficace discorso sulla giustizia che papa Francesco ha pronunciato oggi davanti ai membri Centro studi Rosario Livatino, ricevuti questa mattina in udienza in Vaticano per l’occasione dell’annuale congresso nazionale dell’organizzazione.

Come abbiamo già sottolineato in questo articolo dedicato all’evento, è particolarmente significativo che un convegno di giuristi con a tema la “Magistratura in crisi” si svolga a Roma nello stesso giorno in cui a Genova ha luogo il 34esimo congresso dell’Associazione nazionale magistrati.

Basta p...

Categoria: 
Fonte: 

Se la politica non si occupa di te, ci penseranno i giudici

Dopo la sentenza sul caso Cappato che ha aperto al suicidio assistito occorrerà aggiornare il detto che «se non ti occupi della politica, la politica si occuperà di te». Va infatti aggiunta una postilla: «E se la politica non si occuperà di te, ci penseranno i giudici».

Noi che portammo in Duomo le bottigliette d’acqua per Eluana Englaro lo sapevamo che sarebbe finita così. Adesso ci dicono che serve una legge, ma è una verità “impazzita” cioè una fandonia perché è solo questione di tempo perché tutto vada per il peggio. Ciò che accade oggi in Olanda e Belgio è ciò che accadrà in Italia domani. Soppressione di malati, depr...

Categoria: 
Fonte: 

Appello dei cattolici ai parlamentari: non lasciate il fine vita in mano ai giudici

Pubblichiamo l'”Appello al Parlamento e ai parlamentari” contenuto nel comunicato congiunto sottoscritto dalle 76 sigle promotrici con la Cei del convegno su eutanasia e suicidio assistito che si è svolto mercoledì scorso a Roma. Durante il convegno è intervento sul tema anche il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana: qui il suo discorso integrale.

***

Le oltre settanta associazioni partecipanti al convegno “Eutanasia e suicidio assistito: quale dignità della morte e del morire?”, l’11 settembre 2019 presso il centro congressi della Cei, in Roma, nell’avvicinarsi dell’udienza della Corte costituzionale del 24 settembre 2019, all’esito della quale –

Categoria: 
Fonte: 

Fine vita. «I grillini si sono fatti l’alibi per lasciare tutto in mano ai giudici»

Nessuna intesa, nessun accordo, «un buco nell’acqua»: così il relatore del M5s Giorgio Trizzino al comitato ristretto istituito presso le commissioni Giustizia e Affari sociali della Camera, riunito il 31 luglio. «Il Parlamento non è pronto a compiere questo passo». Il riferimento non è solo al fatto che il comitato non sia riuscito a produrre un testo base per convergere su una proposta di legge che risponda a quanto prescritto dall’ordinanza della Corte costituzionale con la quale i giudici hanno invitato i...

Categoria: 
Fonte: 

Carola libera: i giudici comandano, a che serve il governo?

Redatto da Oltre la Linea.

Qualcosa avevamo fiutato già negli ultimi giorni della crisi Sea Watch e della sua “capitana” Carola Rackete. L’Italia è una Repubblica non democratica fondata sulle sentenze. La sovranità appartiene alla magistratura, che la esercita al di fuori dei limiti e delle forme previste dalla Costituzione.

Carola, quella che entra illegamente in acque e porti, quella che assalta le motovedette della Guardia di Finanza, https://www.re...

Categoria: 

Brexit Party, la scure puntuale dei giudici

Redatto da Oltre la Linea.

La puntualità delle inchieste giudiziarie coinvolge anche il Brexit Party di Nigel Farage, sospettato di finanziamenti illeciti. Qualcuno ha il coraggio di chiamarla “separazione dei poteri”, come in effetti dovrebbe essere in teoria, ma è curioso come, in Italia come altrove, la magistratura si muova più favorevolmente in certe direzioni piuttosto che in altre. E spesso in occasioni importanti.

Come è curioso che i “cattivi” siano sempre da un lato solo (salvo eccezioni contestuali che non risparmiano nemmeno le altre formazioni politiche, sia chiaro).

Categoria: