google

Shoelace, il nuovo social network di Google che ci riporta nel mondo reale

Dall’online all’offline. Google lancia Shoelace, il nuovo social network che vuole scardinare le logica delle community digitali che ci vuole tutti dietro una tastiera a tessere relazioni effimere.

Dopo la chiusura di Google Plus, Big G non sembra voler rinunciare ad accaparrarsi una fetta di quegli internauti che amano relazionarsi all’interno di ambienti virtuali, ma lo fa con un nuovo obiettivo: far incontrare nel mondo reale persone che hanno gli stessi interessi.

Il nuovo social network di Google Shoelace “Potenzia la tua vita sociale”

“Potenzia la tua vita sociale”. È proprio questo il payoff scelto da Google per presentare la sua nuova piattaforma social. Sviluppata dal gruppo di lavoro sperimentale di Google Area 120 e, ancora in versione Beta, accessibile su invito per i soli cittadini di New York, Shoelace è un’app mobile (non è prevista la versione deskstop) che aiuta a connettere le persone con i...

Categoria: 

Google Cloud Summit 2019: la trasformazione digitale vola in alto attraverso la “nuvola”

Il pubblico del Google Cloud Summit 2018 (Courtesy Google Cloud)

Oltre 2.500 persone hanno partecipato al Google Cloud Summit, l’evento annuale di Google dedicato alla trasformazione digitale delle imprese e delle amministrazioni italiane attraverso il cloud.

L’evento, che si è tenuto a Milano martedì 25 giugno ed al quale hanno preso parte imprenditori, decisori, partner e svilu...

Categoria: 

Oltre 2.500 a Milano per esplorare il cloud di Google

Milano si prepara all’evento Google dell’anno: si avvicina l’appuntamento con il Google Cloud Summit, principale conferenza dedicata al cloud computing in Italia che si terrà il prossimo 25 Giugno presso il MiCo di Milano. Attesi oltre 2.500 partecipanti.

Si tratta dell’edizione italiana di Google Cloud Next, global conference durante la quale la divisione Cloud di Google presenta davanti a una platea di oltre 20mila persone tutte le novità per i 12 mesi successivi. Un appuntamento che da sempre attira aziende, professionisti ed esperti che già lavorano con la nuvola di Google o che sono interessati a conoscerne le nuove potenzialità.

L’obiettivo per tutti sarà quello di scoprire come il cloud sta rivoluzionando il modo di fare...

Categoria: 

Generali Italia e Google insieme per il cloud

(Getty Images)

Generali Italia e Google hanno annunciato una partnership strategica basata sul cloud per lo sviluppo di prodotti e servizi personalizzati, l’evoluzione della tecnologia digitale a supporto delle reti e la trasformazione del modello di interazione con il cliente per garantire eccellenza e qualità del servizio. L’accordo, che fa leva sulla tecnologia innovativa e i servizi avanzati del cloud di Google, prevede tre aree di intervento prioritarie:

1. Nuove soluzioni e servizi digitali personalizzati e connessi per la mobilità. Proprio dall’Italia, infatti, prenderà il via la pi...

Categoria: 

Gattinoni, i numeri del gruppo che ha l’ambizione di sfidare Google e Amazon nel turismo

Franco Gattinoni, presidente della holding Gattinoni. (Courtesy Gattinoni)

I risultati del bilancio economico finanziario 2018 (1° gennaio-31 dicembre 2018) della holding Gattinoni danno coerenza e vigore alla reputazione dell’azienda. Attiva da 36 anni e guidata dallo stesso presidente, Franco Gattinoni, opera attraverso due società, Gattinoni Travel Network e Gattinoni&Co con 6 divisioni che si occupano di diverse aree di business: Incentive&Event, Communication, Healthcare, Business Travel, Made in Italy e Gattinoni Mondo di Vacanze (il network di agenzie di viaggio). L’azienda ha prodotto volumi costantemente in crescit...

Categoria: 

Google toglie Android a Huawei (a vantaggio di Pechino)

Redatto da Oltre la Linea.

Google, con una mossa d’azzardo, toglie Android a Huawei e dichiara guerra a Pechino. Quando gli USA, attraverso lntel, bloccarono la vendita di CPU in Cina nel 2005, quest’ultima rispose immettendo sul mercato processori engineering sample rimarchiati come Pentium M. Il risultato sorprendente fu che superarono, in termini di qualità, i rivali finendo per dominarne letteralmente la concorrenza.

Il merito principale fu degli investimenti che ciclicamente il Partito Comunista fa per formare classi ...

Categoria: 

Cosa succede dopo la rottura tra Google e Huawei? Inizia la guerra delle piattaforme

L’impianto Huawei di Dongguan, vicino a Shenzhen, in Cina. (Kevin Frayer/Getty Images)

Dopo essere rimasta per mesi confinata negli editoriali di giornale e sui libri degli esperti di geopolitica, la guerra fredda commerciale tra Stati Uniti e Cina potrebbe, per la prima volta, avere un impatto concreto sulle nostre vite. Un effetto non certo drammatico, e limitato per ora alle attitudini di  consumo. Ma le minacce di Trump di mettere Huawei in una blacklist si sono trasformate in un vero terremoto, lungo la faglia delle catene del valore globale. Trasformando alcuni dei più grandi produttori di componentis...

Categoria: 

Il lato B2B di Google Cloud

Quartier generale di Alphabet (Google)

Avete mai provato a stare sulla nuvola di Google? Stiamo parlando naturalmente della nuvola del cloud dell’azienda di Mountain View, ossia di quell’insieme di servizi come l’archiviazione, l’elaborazione o la trasmissione dati che Google Cloud offre on demand in remoto attraverso internet. E sono sempre di più le aziende in tutto il mondo, Italia compresa, che hanno scelto di affidare i dati derivanti dalle loro attività (e la loro gestione) all’azienda che più di tutte ha fatto grande internet proprio attraverso la capacità di gestire i dati.

Fabio Fregi è il country manager di Google Cloud per l’Italia, la divisione che si occupa di portare soluzioni cloud alle aziende e offre servizi in un’ottica completamente business to business, o B2B come si usa dire.

Categoria: 
Tags: 

Google e il CERN hanno creato un’app per godersi la nascita dell’universo

(GettyImages)

Un “posto in prima fila” per assistere alla nascita dell’Universo, stando comodamente seduti a casa (ma anche in ufficio e ovunque vogliamo), grazie alla realtà aumentata: un viaggio interattivo unico a ritroso nel tempo, fino a 13,8 miliardi di anni fa, per riscoprire come si sono formati lo spazio, il tempo e l’universo a noi visibile.

L’applicazione si chiama “Big Bang AR” (dove AR sta per Augmented-Reality) ed è stata sviluppata dai ricercatori del CERN in collaborazione con la Google Arts and Culture, progetto di Google che ingloba su una piattaforma le immagini in alta risoluzione di opere d’arte esposte in vari musei in tutto il mondo, oltre che una visita virtuale delle gallerie in cui esse sono esposte. Presentata lo scorso 6 marzo al Google Arts and Culture event di Washington D.C., l’app è disponibile per...

Categoria: 

Pages