industria

La distruzione dell’industria italiana negli ultimi 30 anni

Redatto da Oltre la Linea.

L’industria italiana è in mille pezzi, e ci ha messo appena 30 anni. Dopo le notizie delle ultime settimane su Ilva (ex Italsider) e FCA, un tempo FIAT, il bilancio è impietoso: il settore produttivo storico e strategico italiano è andato in fumo, privato o pubblico che sia.

Industria italiana, il calvario

Si cominciò dal progressivo smantellamento dell’IRI negli anni Ottanta, dalla vendi...

Categoria: 

Clima: viva gli scioperi, ma l’industria petrolifera potrebbe avere altri piani

Greta Thunberg (Shutterstock)

di Tommaso Carboni

Quanto conta essere tutti d’accordo sulle cause del riscaldamento globale? Tra gli scienziati il consenso è praticamente unanime. Esaminando più di 50mila articoli accademici pubblicati tra il 1991 e il 2015, nel 99,94% dei casi gli autori hanno attribuito la colpa ai combustibili fossili. Cioè al nostro modello produttivo. Il ventesimo secolo non ha avuto eguali nella storia dell’umanità. La popolazione mondiale è...

Categoria: 

Privacy e Gdpr, chi guadagna da un’industria che vale miliardi di dollari

(Shutterstock)

Quando nell’aprile del 2016 l’Unione Europea adottò il Gdpr, sembrava si fosse scatenata una nuova corsa all’oro che suscitò l’euforia di migliaia di professionisti e imprese che si buttarono a capofitto nel mondo della privacy con l’obiettivo di sfruttarne quelle che parevano irrinunciabili opportunità che si prospettavano all’orizzonte.

Fu così che in quel periodo iniziarono a fiorire sul mercato un’infinità di proposte con software per la gestione degli adempimenti aziendali, servizi di consulenza per l’adeguamento alle nuove regole sulla privacy, nonchè innumerevoli corsi di formazione e certificazioni per esperti della materia.

Passato però il 25 maggio 2018, scadenza entro la quale aziende e pubbliche amministrazioni avrebbero dovuto conformarsi al nuovo regolamento dell’UE, in questi ultimi mesi la risonanza che aveva contraddistinto il “fenomeno Gdpr” sembra essersi adesso attenu...

Categoria: