italia

Mentre gli stipendi affondano, Banca d’Italia rispolvera l’europeismo

Redatto da Oltre la Linea.

«Il genio dei nazionalismi esasperati, dei pregiudizi etnici, è di nuovo uscito dalla lampada e imperversa in Europa» e per «rendere attraente sentirsi europei» si deve partire «da piccole cose, ad esempio invogliare i giovani a esser parte di un progetto sovranazionale concreto, come quella radio europea che Antonio Megalizzi, il giovane italiano ucciso tre mesi fa nell’attentato di Strasburgo, voleva far crescere».

E’ quanto affermato, secondo AdnKronos, il direttore generale della Banca d’Italia Salvatore Rossi, nel corso del suo intervento sull’Unione economica e mon...

Categoria: 

L’Europa si può fare, e fare meglio

“Abbiamo deciso di metterci la faccia, a differenza di tanti cattolici che non fanno nulla e poi si lamentano a cose ormai successe”. Carlo Costalli, presidente di Mcl, ha introdotto così ieri sera il primo degli incontri a Milano di presentazione del manifesto “Sì all’Europa, per farla” (il prossimo sarà a Bruxelles, poi in tutta Italia), che lui stesso, assieme Giancarlo Cesana dell’associazione Esserci, hanno scritto e proposto al pubblico dibattito. Chiamati a confrontarsi con loro il presidente di Energie per l’Italia Stefano Parisi, l’eurodeputato di Forza Italia Massimiliano Salini e il presidente del parlamento europeo Antonio Tajani.

Una riflessione seria sull’Europa

Sala gremita, pubblico attento. Costalli ha detto che “oggi in Europa c’è una situazione di latitanza politica che ha generato fenomeni come la Brexit, i populismi e le barriere. Serve quindi una riflessione seria sull’...

Categoria: 
Fonte: 

Perché la bocciofila deve essere trasparente e la Casaleggio associati no?

Inflessibili con la casta dei politici ma molto flessibili con gli amici. Sono i grillini, presunti moralizzatori dei mali italiani, che sul “vaffa” ai corrotti, ai doppi incarichi, alle note spese parlamentari hanno costruito la loro fortuna. Tutto in nome della trasparenza, ovviamente. Ma solo quella degli altri.

Montagne di scartoffie

Qui si vuole mettere in evidenza ciò che già Paolo Alli ha notato a proposito di una novità introdotta con la cosiddetta legge “spazzacorrotti” (3/2019) in un articolo in cui, nella sostanza, equipara qualsiasi associazione alle fondazioni e alle associazioni di matrice politica. Basta che nei suoi organi direttivi vi sian...

Categoria: 
Fonte: 

Italia e “Via della Seta”, anche l’UE critica: “Serve posizione condivisa”

Redatto da Oltre la Linea.

Le scelte commerciali di un governo italiano vicino alla cosiddetta “Via della seta” non piacciono all’UE. Gli accordi possibili (si parla di ratifica a Palermo) con il progetto del presidente Xi Jinping hanno suscitato la reazione della Commissione Europea, intenzionata a non consentire a nessun Paese di stringere accordi commerciali con altri Stati senza l’accordo di tutti gli altri membri dell’Unione. “Serve una ...

Categoria: 

Italia pronta ad aderire alla Via della Seta. Ma Washington frena

Redatto da Oltre la Linea.

L’Italia, ingabbiata in un’Unione Europea guidata dal direttorio franco-tedesco, che mina i nostri interessi nazionali sta tentando disperatamente di fare sponda sulle due grandi potenze: Stati Uniti e Cina. Da un lato abbiamo quindi Giorgetti e il suo recente viaggio a Washington, fatto per rassicurare l’alleato americano. Dall’altra il Movimento Cinque Stelle, che sembra invece guardare a Oriente, come dimostra il viaggio intrapreso dal vicepremier Luigi di Maio in Cina lo scorso novembre.

Il nostro Paese dovrebbe essere il primo ad aderire alla Via della Seta. La prossima visita del presidente Xi Jinping in Ital...

Categoria: 

“Si dice che Parigi sia la capitale d’Italia”, la vergognosa intervista di Fazio a Macron

Redatto da Oltre la Linea.

Tutto come da copione. “Gli italiani amano la Francia” è solo una delle frasi fatte proferite dal conduttore di Che tempo che fa durante la vergognosa intervista al presidente francese Emmanuel Macron. “Si dice che Parigi sia la capitale d’Italia” è forse l’affermazione peggiore, mitigata da un “e viceversa” che nulla toglie a un servilismo

Categoria: 

Sì all’Europa, per farla. Manifesto e incontro a Milano

Venerdì 8 marzo alle ore 18.30 si svolgerà a Milano l’incontro “Sì all’Europa, per farla”, promosso dal Mcl e da Esserci. Parteciperanno: Carlo Costalli, Giancarlo Cesana, Massimiliano Salini, Stefano Parisi, Antonio Tajani. Di seguito, il testo del volantino.

Le elezioni europee del maggio 2019 rivestono un’importanza decisiva per il nostro futuro. All’Europa, infatti, sono legate speranze e preoccupazioni: speranze per un progetto che ha garantito oltre 70 anni di pace e di sviluppo; preoccupazioni per un’unità incompiuta e burocratizzata, dimentica delle sue radici.

Come cristiani l’ideale europeo lo sentiamo totalmente consono alla nostra natura e alla nostra storia e non vogliamo rinunciarvi soprattutto per le opportunità di crescita, benessere e libertà che ha promosso e dovrà promuovere: diciamo sì all’Europa, nella consapevolezza che si deve continuare a farla e farla meglio.

La storia recente dell’integrazione europea è iniziata con i padri fondatori, De Gasperi, Schuman e Adenauer, basata su un’idea popolare e condivisa di unità culturale e politica, da cui far discendere gli aspetti economici e organizzativi; questo modello vol...

Categoria: 
Fonte: 

Vorrei rassicurare tutti: Formigoni è vivo

Dopo che «il miglior Governatore in assoluto di tutte le Regioni italiane» (Berlusconi) è entrato nel carcere di Bollate per scontare una pena di 5 anni e 10 mesi per “corruzione”, in giro, nei giorni scorsi, si son letti praticamente quasi solo necrologi.

Così, anzitutto, voglio rassicurare il lettore: Roberto Formigoni è vivo. Vivo. E insieme a noi. Nonostante la montagna di ostilità, invidia, cattiverie, che si è trovato a portare fin dentro la cella di un carcere.

Certo, affiorano domande e pensieri circa l’onestà intellettuale di tante persone e istituzioni molto decorose e perbene. Perché, ad esempio, il “moderato” Corriere della Sera lo ha trattato a sputi in faccia, mentre la dichiaratamente avversa Repubblica ha conservato un certo aplomb e finanche rispetto per il gigante caduto nella pol...

Categoria: 
Fonte: 

Pages