italiana

DressYouCan, la startup italiana per cambiare look 365 giorni all’anno

(shutterstock.com)

Quasi due miliardi di dollari di fatturato nel 2019 e una crescita annua che supera il 10 per cento. Sono i numeri resi noti da Allied market research, che certificano il successo del cosiddetto “fashion renting”, ovvero il noleggio di abiti e accessori. Una formula mutuata da altri settori, ma in grado di cambiare per sempre anche la moda, specialmente negli Stati Uniti dove si concentra il 40 per cento del business mondiale.

Categoria: 

Roscioli, la famiglia dell’ospitalità italiana da 85 anni

The Corner

articolo tratto dal numero di febbraio di Forbes Italia

Nel campo dell’hospitality, il gruppo romano Roscioli Hotels si può considerare un vero pioniere. Ormai giunta alla quarta generazione, l’azienda opera dal 1933, quindi da ben 85 anni, e comprende oggi sette hotel rivolti alla clientela business e leisure per un totale di 750 camere, tre centri congressi, cinque ristoranti, tre sale fitness e due centri benessere. Ma la sua storia inizia qualche anno prima rispetto all’avvio della...

Categoria: 

Una Scala all’italiana, incontro con il sovrintendente Dominique Meyer

Dominique Meyer (Courtesy: Teatro alla Scala)

Articolo tratto dal numero di gennaio 2020 di Forbes

Si è appena aperta una nuova era alla Scala, azienda culturale con un bilancio di 123,5 milioni di euro e 884 dipendenti fra orchestrali (135), coristi (105), ballerini (80), addetti al palcoscenico (207), artigiani (150) e personale amministrativo (207). In dicembre sono cambiati i vertici: ad Alexander Pereira è subentrato il sovrintendente Dominique Meyer, manager classe 1955 che “brucia per l’opera”, ha confessato a Forbes Italia. Un uomo di passioni e sottigliezze diplomatiche, cresciuto tra Francia e Germania. Ha fatto studi d’economia, e dopo incarichi universitari e in diversi ministeri francesi è passato al management dell’opera. Come sarà la su...

Categoria: 

CES 2020: a Las Vegas la tecnologia italiana stupisce e vince

(GettyImages)

Inizia con il botto l’avventura italiana al CES (Computer Electronic Show) 2020 di Las Vegas in programma da oggi fino a venerdì 10 gennaio. Grazie a e-Novia, la Fabbrica di Imprese basata a Milano, tre delle dieci aziende italiane presenti alla maggiore fiera mondiale della tecnologia hanno conquistato tre premi.

E-Novia infatti ha raddoppiato la sua presenza al CES di Las Vegas, tant’è che occupa uno spazio centrale al Convention Center, nel cuore dell’area dedicata all’Artificial Intelligence e alla Robotica. Un vero e proprio “village” di 200 metri quadri, la presenza più estesa per una società italiana alla manifestazione, che mostra  l’espressione più concreta delle aree Augmented Humans e Humanized Machines.

CES 2020 di Las Vegas: le aziende italiane pre...

Categoria: 

ADmantX, l’intelligenza artificiale italiana che piace agli americani

(GettyImages)

La tecnologia europea piace anche negli Stati Uniti. È il caso della startup ADmantX recentemente acquisita da Integral Ad Science (IAS), realtà globale che ha sede a New York e uffici in 13 Paesi e che opera nella verifica dei messaggi pubblicitari online.

ADmantX è una startup specializzata in soluzioni di intelligenza artificiale per l’advertising, brand safety e first-party profiling. Nata come spinoff da Expert System, che fino ad ora deteneva una quota del 60,8%, ADmantX, sarà assorbita in IAS che fa parte del portfolio di aziende software gestite da Vista Equity Partner, tra i più attivi fondi specializzati in investimenti su software e tecnologia.

“ADmantX si è trasformata da start-up in una realtà di successo in grado di attrarre l’attenzione di un leader globale nel mondo della pubblicità online”, ha dichiarato Stefano Spaggiari, amministratore delegato di Expert System. “Un’ulteriore e chiara conferma del valore del Natural Language Understanding e ...

Categoria: 

Investire nel futuro secondo Alessandro Foti, il papà della prima banca digitale italiana

Alessandro Foti, amministratore delegato e direttore generale di FinecoBank (Photo: Roberta Bruno)

Estratto dall’articolo di copertina del numero di dicembre di Forbes. Scopri l’intervista completa in edicola. Abbonati.

“Si stava aprendo uno spazio. Abbiamo colto l’occasione”. Alessandro Foti, un uomo chiamato Fineco, vista la sua totale simbiosi con l’azienda finanziaria per cui lavora da oltre 20 anni, racconta, con la semplicità con cui si indica la via a un forestiero, la grande intuizione che, alla fine del secolo scorso, ha portato lui e un gruppo di manager a creare la prima banca digitale: Fineco, appunto. Oggi guida la banca che nel frattempo è diventata completamente indipendente, liberandosi anche dell’abbraccio di Unicredit che l’ha sostenuta negli ultimi anni. Ma ormai la strada di Foti, grande appassionato di montagna e di ciclismo, era segnata: andare da solo, in compagnia dei suoi manager, degli altri azionisti e soprattutto dal quasi milione e mezzo di clienti che in Italia hanno scelto Fineco mentre altre decine di migliaia la stanno scegliendo in Gran Bretagna, il paese scelto per iniziare l’espansione all’e...

Categoria: 

Forbes celebra la quarta edizione del Private Banking Awards in Borsa Italiana

L’ingresso di Palazzo Mezzanotte per i Private Banking Awards

BFCmedia, società quotata all’Aim ed editrice dei mensili  Forbes,  Bluerating,  Private, Asset Class e COSMO, oltre che editore delle trasmissioni televisive di BFC Video in onda 24 ore su 24 sulla piattaforma OTT di  bfcvideo.com e sul satellite, ai canali 511 di SKY e  61 di TiVuSat ha conferito ieri sera i p...

Categoria: 

Pages