italiano

Renzi esce dal Pd e fa il suo partito: vuole essere il Macron italiano

Redatto da Oltre la Linea.

Ora è ufficiale: Matteo Renzi ha annunciato al premier Giuseppe Conte in un colloquio telefonico la sua decisione di abbandonare il Pd per creare gruppi autonomi. Renzi, riferiscono fonti parlamentari dem, ha ribadito al premier che continuerà a sostenere convintamente il governo. Gli ultimi appelli, da Franceschini a Zingaretti, passando per il fedelissimo Nardella, non lo hanno convinto.

L’ex premier ha così annunciato il suo addio. Nessuna intenzione di sabotare il Governo appena nato, anzi, dicono fonti parlamentari vicine ai dem. Semmai l’opposto, rivendicando un ruolo importante al tavolo delle decisioni e interlocutore di primo piano (al pari di Di Maio e Zingaretti) di Giuseppe Conte per contribuire a «orientarne la rotta» in se...

Categoria: 

Responsabilità politica ed inciuci nel sistema italiano

Redatto da Oltre la Linea.

Di per sé, nel nostro sistema istituzionale così tanto calibrato su pesi e contrappesi, le alleanze di governo non solo sono prevedibili, ma alcune volte anche auspicabili e necessarie, quantomeno per assicurare stabilità di governo e capacità di proiezione strategica sul medio e lungo termine. Insomma, spesso e volentieri allearsi per governare insieme non è il famigerato ‘inciucio’, bensì una vera e propria responsabilità politica che fa anteporre all’accumulo di voto e consenso, il bene del Paese. Inoltre, si sa, la coerenza in politica è uno po’ uno specchietto per le allodole.

Tuttavia (e si tratta di un ‘tuttavia’ enorme), la linea fra la <...>

Categoria: 

Gucci, Bulgari e Fendi: i mecenati del lusso italiano

Alessia Caruso Fendi, Jean Nouvel, Alda Fendi e Giovanna Caruso Fendi

di Maria Elena Viggiano

Articolo tratto dal numero di agosto 2019 di Forbes Italia. Abbonati.

L’ultimo in ordine di tempo è Gucci: il 28 maggio durante una sfilata all’interno dei Musei Capitolini a Roma ha annunciato il suo impegno per i prossimi due anni nel progetto per il recupero della Rupe T...

Categoria: 

Come un docente italiano sta insegnando la felicità negli Usa

Sandro Formica al World Happiness Summit.

Articolo tratto dal numero di agosto 2019 di Forbes Italia. Abbonati.

Per tutti quelli che hanno sempre pensato che la felicità non può essere “insegnata”, forse è arrivato il momento di ricredersi. Ma guai a parlare solo di life coaching. Perché spiegare in un contesto accademico la ricetta del benessere interiore non è affatto semplice. Parola di Sandro Formica, docente e responsabile didattico del Percorso ordinario della scienza del sé alla Flori...

Categoria: 

Peschereccio italiano salva migranti: no di Malta, sbarcano a Lampedusa

Redatto da Oltre la Linea.

È stato vicino al barcone dei migranti per oltre 12 ore, in acque territoriali maltesi, il peschereccio “Accursio Giarratano”, guidato dal comandante Carlo Giarratano.

Non li avremmo mai lasciati alla deriva: si torna a casa dalle nostre famiglie dopo che abbiamo conosciuto la loro sorte” ha dichiarato. “Mio figlio Accursio è morto nel 2002, dopo una lotta lunga due an...

Categoria: 

Morto Giampiero Pesenti, chi era il re del cemento italiano

Giampiero Pesenti (Imagoeconomica)

Giampiero Pesenti, è morto oggi all’età di 88 anni. Con il padre Carlo aveva fondato uno dei gruppi più importanti al mondo per la produzione di cemento: Italcementi. Attualmente ricopriva la carica di presidente onorario di Italmobiliare Spa e presidente onorario della Fondazione Pesenti (dal cui sito internet sono raccolte le informazioni contenute in questo profilo).

Nato a Milano il 5 maggio 1931, Pesenti aveva conseguito una laurea in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Milano, e una Laurea Honoris Causa in Ingegneria Gestionale all’Università di Bergamo.

Inizia la sua attività nel 1958 in Italcementi, diventandone prima direttore generale poi consigliere ...

Categoria: 

Art Bonus: la “chiamata alle Arti” per un nuovo mecenatismo italiano

Gallerie degli Uffizi (shutterstock)

di Pasquale Sasso

Cucinelli e il Teatro Morlacchi di Perugia, Salvatore Ferragamo e la Galleria degli Uffizi, Bulgari e le Terme di Caracalla, Unicredit e l’Arena di Verona, sono questi alcuni nomi dei nuovi mecenati italiani. Infatti, quelli appena citati sono solo alcuni (non ancora abbastanza) dei brand che hanno deciso di sfruttare l’Art Bonus, il credito di imposta introdotto dall’art. 1 del Decreto Legge 83/2014 (Decreto Cultura).

Con questo strumento, il legislatore ha provato a stimolare le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, prevedendo un ampio sgravio fiscale a favore del mecenatismo. In particolare, l’Art Bonus rap...

Categoria: 

Effetti del Russiagate italiano? La Lega sale nei sondaggi

Redatto da Oltre la Linea.

Il Russiagate italiano dev’essere una nuova forma di masochismo, per la sinistra e per gli oppositori di Salvini in generale: con + 0,2% rispetto alle rilevazioni precendenti alla settimana di inizio luglio, la Lega continua a salire nei sondaggi.

href="https://oltrelalinea.news/2019/07/17/effetti-del-russiagate-italiano-la-..." title="Effetti del Russiagate italiano? La Lega sale nei sondaggi" rel="nofollow">

Redatto da Oltre la Linea.

Il Russiagate italiano dev’essere una nuova forma di masochismo, per la sinistra e per gli oppositori di Salvini in generale: con + 0,2% rispetto alle rilevazioni precendenti alla settimana di inizio luglio, la Lega continua a salire nei sondaggi.

https://oltrelalinea.news/wp-content/uploads/2019/07/67394006_1021695117......

Categoria: 

Un italiano ha creato la Borsa internazionale dell’arte, dove le opere diventano azioni

di Giuliana Gagliardi

“Arte per tutti i gusti” ma, soprattutto, “per tutte le tasche”. Slogan più azzeccato per presentare la Borsa dell’Arte, un modo innovativo di avvicinarsi al mercato dell’arte ideato da Niccolò Filippo Veneri Savoia, trentaduenne mantovano, founder e Ceo di Look Lateral, società con sede a Seattle, Stati Uniti.

Grazie a una piattaforma basata sulla tecnologia blockchain, il mercato dell’arte verrà sottoposto a un vero a proprio make up che renderà accessibile l’acquisto di opere d’arte come fossero azioni quotate in borsa. La piattaforma, chiamata Fimart – Financial Market of Art – è la prima borsa internazionale dell’arte.

“Avrei dovuto fare l’avvocato, come mio padre” dice Veneri Savoia. “Ma ho preferito seguire la strada iniziata da mia madre, Maria Grazia Savoia, giornalista (per molti...

Categoria: 

Pages