manager

Le professioni del futuro: il CSR Manager

(Shutterstock)

La responsabilità sociale d’impresa, o corporate social responsibility (CSR), è al centro di un importante percorso evolutivo e di un vivace dibattito negli studi manageriali, la cui origine viene storicamente collocata intorno all’inizio degli anni ’50 prima negli Stati Uniti e, successivamente, in Europa.

Social Corporate Responsibility in Italia: cresce l’impegno delle imprese

L’importanza della CSR è in rapida crescita anche in Italia. A dimostrarlo i dati contenuti nell’VIII Rapporto sull’impegno sociale delle aziende in Italia dell’Osservatorio Socialis che ha analizzato 400 aziende italiane con più di 80 dipendenti. Secondo il report, nel 2017 si è registrato qua...

Categoria: 

La Royal Family assume un manager per gli eventi

(Photo by Chris Jackson/Getty Images)

Ancora una volta la Royal Family vuole reclutare un nuovo dipendente ma questa volta dovrà supportare le esigenze del principe William e della duchessa Kate. Infatti, dopo l’annuncio di lavoro pubblicato a maggio in cui si ricercava la figura di un social media manager a cui affidare la gestione e comunicazione delle pagine social della famiglia reale inglese, questa volta c’è un posto vacante per una nuova posizione lavorativa che si occuperà degli impegni della coppia reale.

L’annuncio è stato pubblicato all’interno della sezione dedicata alle offerte di lavoro del sito ufficiale della Casa Reale Inglese ed apre le candidature per un Diary Coordinator: una persona in grado di organizzare e coordinare il loro calendario fitto di appuntamenti ed assicurarsi che tutti gli impegni vengano svolti in maniera co...

Categoria: 

4 errori dei manager che fanno fallire le aziende

(Shutterstock)

di Francesca Macciocchi, Dale Carnegie Italia

Nonostante i trend topic attuali siano intelligenza artificiale e agility organizzativa, gli HR manager devono ancora risolvere questioni legate a cultura aziendale, inclusion-diversity e come trattenere i talenti in azienda. Questo perché una delle principali sfide dei leader 4.0 rimane quella di guidare, gestire e motivare i dipendenti.

Anche se nessun imprenditore o amministratore delegato vuol vedere fallire la propria azienda a volte ci sono dettagli che non vede. Non si tratta di mancanza di risorse o d’impegno: ogni anno negli Usa, ad esempio, le aziende spendono miliardi in formazione sulla leadership ma “dimenticano” di creare esperienze eccezionali per i collaboratori.

Abbiamo tutti dei punti ciechi, delle zone del campo visivo di ciascun occhio che non vediamo. Ecco, in queste zone d’ombra si annidano le mancanze e gli errori:...

Categoria: 

Amnesty International nella bufera, lasciano sette top manager

Redatto da Oltre la Linea.

Guai seri per Amnesty International. Come riporta l’Ansa, cinque dei sette top manager hanno deciso di lasciare il loro posto dopo che un rapporto interno, pubblicato a febbraio, ha denunciato la presenza di un clima avvelenato all’interno dell’organizzazione per i diritti umani.

Abusi di potere, umiliazioni, bullismo, discriminazione....

Categoria: 

Il manager italiano del Beverly Hills Hotel di Los Angeles

 

A volte i sogni diventano realtà, soprattutto quando si investe molto spirito di sacrificio, dedizione, perseveranza e non ci si arrende mai. E’ successo a Marco Coppola, che nei suoi trent’anni ha realizzato quello che desiderava di più al mondo: lavorare al Beverly Hills Hotel di Los Angeles, da sempre un’icona del lusso, prediletto da celebrity di Hollywood e rock star, del passato e del presente, oltre che da uomini d’affari. E’ considerato uno dei più bei alberghi al mondo, tutto dipinto di rosa, con un palazzo principale e i suoi leggendari bungalow, immersi in un giardino lussureggiante con molte piante di banano che, con le loro larghe foglie verdi, hanno ispirato perfino i famosi murales in tema che si distinguono per svariati corridoi e muri dell’hotel.  Fondato nel 1912 da una ricca vedova, Margaret J. Anderson, e dal figlio Stanley S., l’hotel ora fa parte del gruppo Dorchester Collection. Storico e famoso è pure il ristorante, Polo Lounge, che prese il nome da una squadra di polo che vi veniva a celebrare i successi sportivi (e un’insalata è ancora dedicata a uno di loro, N...

Categoria: 

La Regina Elisabetta assume social media manager

(shutterstock)

Hai esperienza nella gestione di siti web e nella realizzazione di progetti digitali di successo? Sei un comunicatore naturale con una vera attenzione per l’utente? E, soprattutto, l’inglese è la tua lingua madre o è come se lo fosse? Se la risposta a tutte queste domande è sì, allora non perdere tempo, invia subito la tua candidatura a Buckingham Palace, la Regina Elisabetta cerca un social media manager!

 

La famiglia reale inglese è sempre più social

Ormai è chiaro anche alla Royal Family: se vuoi essere vicino alla gente devi comunicare dove loro comunicano, ovvero sui social media. Tuttavia i social nascondono mille insidie e la gestione di essi va necessariamente affidata a mani esperte. Per questa ragione, sul

Categoria: 

Al polso dei manager, gli orologi di lusso del 2019

Un Hublot Big Bang Unico Golf Carbon esposto al BaselWolrd del marzo scorso (Harold Cunningham/Getty Images)

Minimo comune denominatore o parola d’ordine: innovazione e ricerca  – sempre e comunque – anche in ambito orologiero dove la tradizione e la manifattura artigianale divengono sempre più protagoniste se affiancate da materiali ipertecnologici, leggerissimi e resistenti. Calibri di manifattura al polso del moderno manager devono tener conto delle sue necessità: doppio fuso, calendari settimanali, riserva di carica, altissima precisione ed estetica ma anche delle sue passioni. Questi gioielli da polso sono pensati per chi ama il mare, la vela o le immersioni. Per gli appassionati  del numero uno degli sport individuali e green: il go...

Categoria: 

Il manager dietro al successo di The Blonde Salad ha scritto un nuovo libro

Riccardo Pozzoli

“C’era una volta un mondo in cui non esistevano né Facebook, né Twitter, né Instagram, né Youtube”. Inizia con queste parole, da scenario apocalittico per i nati nell’era digitale, il nuovo libro di Riccardo Pozzoli dal titolo “Smetto quando voglio (ma anche no)”, da oggi in libreria. Il tema è lo stesso che aveva accompagnato il primo volume “Non è un lavoro per vecchi” e cioè come districarsi nella giungla dei social network

Categoria: 

Vi piacerebbe diventare un manager alle dipendenze della Regina d’Inghilterra?

(shutterstock)

di Giuliana Gagliardi

Vi piacerebbe diventare un manager alle dipendenze della Regina d’Inghilterra o del principe di Galles? Anche se crisi economica e Brexit non incoraggiano, di certo, a cercarsi un lavoro nel Regno Unito le occasioni non mancano per chi è disposto a trasferirsi in quel Paese e vivere un’esperienza unica in contesti da fiaba. Grazie all’iniziativa della regina Elisabetta II in persona, la Royal Household – l’insieme degli uffici e dei funzionari che gestiscono e organizzano tutti gli impegni della famiglia reale –  funziona, anche, come una vera e propria agenzia di collocamento aperta a tutti coloro che possono vantare un curriculum degno...

Categoria: