manager

La Taranto austriaca dove convivono acciaio, ambiente e occupazione. Grazie a un manager

(Shutterstock)

di Tommaso Carboni

Tra ex Ilva e relativo indotto rischiano di saltare 20mila posti di lavoro. Più di un punto e mezzo del Prodotto interno lordo italiano. Il bandolo di questo drammatico rebus è lo scudo penale garantito per portare a Taranto gli investimenti del gigante dell’acciaio ArcelorMittal. In un tira e molla piuttosto surreale lo scudo è stato prima cancellato, poi reinserito e pochi giorni fa di nuovo soppresso per voto di M5S, Renzi e PD. Il gruppo franco indiano ha reagito minacciando di andarsene. Per restare, tra le altre cose, chiede la reintroduzione dello scudo e l’avvio di un massiccio piano di licenziamenti, anche per adeguarsi al momento sfavorevole nelle vendite d’acciaio. In realtà, Mittal non può semplicemente staccare la spina e spegnere gli altoforni,...

Categoria: 

Il manager che ha portato Lukaku in nerazzurro

Una foto tratta dal profilo Instagram dell’agente.

Questo articolo è apparso il numero di ottobre di Forbes. Abbonati

Romelu Lukaku e la musica classica, due mondi quasi incompatibili, a una rapida occhiata. Sull’asse Montecarlo-Vienna, invece, il filo conduttore è rappresentato dalla coppia Federico Pastorello-Leona König: lui agente di calciatori, lei al vertice di una fondazione che si dedica ai giovani talenti musicali. Carriere diverse ma in fondo simili, alla ricerca di “campioni” ma allo stesso tempo intenti a conciliare il lavoro con un rapporto famigliare fatto anche di tre figlie (due per Pastorello dalla precedente moglie, una per la König dall’ex marito), di due nazioni, il Principato e l’Austria, e di lavori differenti.

Come può funzionare? “It’s the magic of love”, è la magia dell’amore, racconta Leona König a Forbes Italia, appena prima di partire per le vacanze. “È stato difficile, soprattutto all’ini...

Categoria: 

Dove lavorano e quanto guadagnano i manager meglio pagati d’Italia

(Shutterstock)

Sono Milano e Roma le città dove si registrano gli stipendi più alti in Italia. Secondo un’indagine annuale sul mercato del lavoro condotta da Hays, nella Capitale, che sale al secondo posto di questa speciale classifica, le buste paga di manager e dirigenti in diversi settori possono arrivare fino a 150mila euro lordi l’anno. Poco meno di quanto guadagnano nel capoluogo lombardo, che è ancora una volta la città dove si guadagna meglio.

L’edizione 2019 della Salary Guide di Hays ha coinvolto un campione di oltre 150 aziende e più di 600 professionisti, prendendo in esame figure professionali in otto diversi settori: banking, engineering, finance, information technology, insurance, life sciences, sales & marke...

Categoria: 

I 100 manager vincenti del 2019

Alla guida di multinazionali e aziende italiane d’eccellenza. Fondatori di grandi società o pmi di successo. Manager self made che si sono distinti negli anni per capacità e visione del futuro. Oppure figli d’arte che hanno saputo dare continuità o rilanciare il business di famiglia. Sono i 100 leader selezionati da Forbes Italia – qui proposti in rigoroso ordine alfabetico – che con le proprie competenze, professionalità e coraggio hanno dimostrato di poter fare le differenza. Contribuendo a rendere il nostro paese più competitivo a livello internazionale.

Guarda la classifica

L’articolo I 100 manager vincenti del 2019 è tratto da Forbes Italia.

Categoria: 

I 10 consigli di Napoleone a manager e imprenditori

Napoleone Bonaparte in un ritratto di Jacques-Louis David (Hulton Archive/Getty Images)

15 agosto 1769-15 agosto 2019: in occasione del 250esimo anniversario della nascita di Napoleone Bonaparte esce “Napoleon the Communicator: Thinking with the mind of the winner” di Roberto Race,  la versione inglese e aggiornata del “Napoleone il Comunicatore” edito da Egea, la casa editrice dell’Università Bocconi.

Napoleone Bonaparte è un personaggio così poliedrico da prestarsi a queste e altre interpretazioni. Una sua caratteristica, messa in luce dal giornalista e consulente in corporate e reputation strategy Roberto Race è l’impareggiabile capacità di dialogare con l’opinione pubblica. Una categoria concettuale che nasce proprio con lui.

Roberto Race, è un advisor per multinazionali e medie imprese e affianca in prima linea i Ceo e i board delle aziende. ed ha promosso The Ghost Team (www.theghostteam.com), il primo network...

Categoria: 

Dalla passione per la campagna a manager moderna

Francesca Moretti guida il gruppo vinicolo di famiglia Terra Moretti.

Articolo tratto dal numero di luglio 2019 di Forbes Italia. Abbonati.

Il nonno cominciò a produrre vino per passione. Suo padre Vittorio acquistò la collina Bellavista per passione. È stata la passione per la campagna, gli animali, la natura, la cantina che ha vocato (come si direbbe di un territorio) Francesca Moretti a guidare il gruppo vinicolo di famiglia Terra Moretti. “Sono diventata manager per passione”, conferma, “ma anche per forza di cose”, scherza dicendo la verità. “Sono cresciuta sulla collina Bellavista. Ho sempre ...

Categoria: 

Le professioni del futuro: il CSR Manager

(Shutterstock)

La responsabilità sociale d’impresa, o corporate social responsibility (CSR), è al centro di un importante percorso evolutivo e di un vivace dibattito negli studi manageriali, la cui origine viene storicamente collocata intorno all’inizio degli anni ’50 prima negli Stati Uniti e, successivamente, in Europa.

Social Corporate Responsibility in Italia: cresce l’impegno delle imprese

L’importanza della CSR è in rapida crescita anche in Italia. A dimostrarlo i dati contenuti nell’VIII Rapporto sull’impegno sociale delle aziende in Italia dell’Osservatorio Socialis che ha analizzato 400 aziende italiane con più di 80 dipendenti. Secondo il report, nel 2017 si è registrato qua...

Categoria: 

La Royal Family assume un manager per gli eventi

(Photo by Chris Jackson/Getty Images)

Ancora una volta la Royal Family vuole reclutare un nuovo dipendente ma questa volta dovrà supportare le esigenze del principe William e della duchessa Kate. Infatti, dopo l’annuncio di lavoro pubblicato a maggio in cui si ricercava la figura di un social media manager a cui affidare la gestione e comunicazione delle pagine social della famiglia reale inglese, questa volta c’è un posto vacante per una nuova posizione lavorativa che si occuperà degli impegni della coppia reale.

L’annuncio è stato pubblicato all’interno della sezione dedicata alle offerte di lavoro del sito ufficiale della Casa Reale Inglese ed apre le candidature per un Diary Coordinator: una persona in grado di organizzare e coordinare il loro calendario fitto di appuntamenti ed assicurarsi che tutti gli impegni vengano svolti in maniera co...

Categoria: 

4 errori dei manager che fanno fallire le aziende

(Shutterstock)

di Francesca Macciocchi, Dale Carnegie Italia

Nonostante i trend topic attuali siano intelligenza artificiale e agility organizzativa, gli HR manager devono ancora risolvere questioni legate a cultura aziendale, inclusion-diversity e come trattenere i talenti in azienda. Questo perché una delle principali sfide dei leader 4.0 rimane quella di guidare, gestire e motivare i dipendenti.

Anche se nessun imprenditore o amministratore delegato vuol vedere fallire la propria azienda a volte ci sono dettagli che non vede. Non si tratta di mancanza di risorse o d’impegno: ogni anno negli Usa, ad esempio, le aziende spendono miliardi in formazione sulla leadership ma “dimenticano” di creare esperienze eccezionali per i collaboratori.

Abbiamo tutti dei punti ciechi, delle zone del campo visivo di ciascun occhio che non vediamo. Ecco, in queste zone d’ombra si annidano le mancanze e gli errori:...

Categoria: 

Amnesty International nella bufera, lasciano sette top manager

Redatto da Oltre la Linea.

Guai seri per Amnesty International. Come riporta l’Ansa, cinque dei sette top manager hanno deciso di lasciare il loro posto dopo che un rapporto interno, pubblicato a febbraio, ha denunciato la presenza di un clima avvelenato all’interno dell’organizzazione per i diritti umani.

Abusi di potere, umiliazioni, bullismo, discriminazione....

Categoria: 

Pages