newman

Le tre “conversioni” di san Newman

Don Francesco Saverio Venuto è docente di storia della Chiesa presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale Sezione di parallela di Torino. Ha scritto per EffatàIl Concilio Vaticano II. Storia e recezione a cinquant’anni dall’apertura” e sta realizzando un importante studio sul Movimento di Oxford, senza il quale non si può cogliere appieno la grandezza di John Henry Newman, divenuto santo domenica. Inoltre, don Francesco è succeduto all’insigne storico della Chiesa monsignor Renzo Savarino nella custodia della rettoria dell’Arciconfraternita della Misericordia, l’unica chiesa torinese in cui si officia la Santa Messa in latino; un luogo molto caro ai cattolici non ebbri del liberalismo modernistico tanto avversato dal cardinale inglese.

Professore, chi è e cosa ha da dirci oggi il cardinale Newman?

Per capirlo vale la pena partire dalle parole che Benedetto XVI gli dedicò nel discorso ai cardinali, arcivescovi e vescovi, pre...

Categoria: 
Fonte: 

Amici e nemici di Newman, il santo che divenne cattolico suo malgrado

In quale misura il cardinale John Henry Newman, oggi santo, è un pensatore europeo? Non c’è dubbio che egli sia profondamente britannico, per formazione ma specialmente per gli interlocutori con i quali ha dialogato e polemizzato. Formatosi ad Oxford, il cuore culturale dell’anglicanesimo, per metà della sua vita Newman fu coinvolto in dibattiti teologici ed ecclesiologici tipicamenti anglicani. I suoi riferimenti sono i classici greci e latini, i Padri della Chiesa, e i grandi teologi anglicani, particolarmente Joseph Butler.

Il
movimento di Oxford, o dei trattariani, nasce precisamente come una riscoperta
delle fonti dell’anglicanesimo. Newman, insieme ad altri compagni, si ritrova
cattolico in qualche modo suo malgrado, possiamo affermare. Diventa cattolico
per onestà intellettuale nei confronti della propria coscienza, non certo per influenza
di specifici teologi cattolici inglesi, praticamente inesistenti, o
continentali.

Giustamente ricordiamo la tradizione empirista dalla quale il cardinale Newman...

Categoria: 
Fonte: 

Chi era il cardinale Newman, il santo della coscienza

Domenica 13 ottobre a Roma in piazza san Pietro papa Francesco innalzerà agli onori degli altari John Henry Newman, già fatto beato nel 2010 da papa Benedetto. È stato un testimone grandioso della fede cattolica a partire dalla quale ha speso la sua vita difendendo non solo la verità e la Chiesa, ma la ragione stessa dalle riduzioni positivistiche ed empiriste.

La sua vita, nasce nel 1801, è disseminata da momenti “critici” che lo costringono ad andare a fondo alla tradizione consegnatagli dalla famiglia, dal contesto sociale, dalla Chiesa anglicana del suo tempo. Educato, come gli altri suoi cinque fratelli, dai genitori ad una religiosità devozionale e sentimentale, sente urgere dalla sua intelligenza davvero precoce esigenze che non possono essere soddisfatte nell’ambito della sola sfera emotiva e per questo a dodici anni prova incredulità e indifferenza per la religione trasmessa dalla famiglia. Come poi dirà nell’Apologia pro vita sua, scoprirà a sedici, diciassette anni l’evidenza della esistenza di Dio e, da pastore anglicano, inizia la sua predicazione attivando temi e moda...

Categoria: 
Fonte: 

La voce della coscienza che riecheggia in Newman, Ratzinger, la Rosa Bianca

Per gentile concessione del Catholic Herald, proponiamo di seguito in una nostra traduzione un articolo di Paul Shrimpton apparso nel numero del 13 settembre del magazine cattolico londinese. Il testo originale in inglese è disponibile anche online in questa pagina.

Shrimpton insegna alla Magdalen College School di Oxford ed è autore di Conscience before Conformity: Hans and Sophie Scholl and the White Rose resistance in Nazi Germany (2017), pubblicato in occasione del 75esimo anniversario del movimento della Rosa Bianca.

Beatificato nel 2010 da papa Benedetto XVI, il cardinale John Henry Newman

Categoria: 
Fonte: 

«Newman ha guarito me e la bambina che portavo in grembo»

John Henry Newman sarà proclamato santo il 13 ottobre e il secondo miracolo richiesto per la canonizzazione riguarda una madre 42enne di sette figli di Chicago. L’intervento miracoloso del cardinale morto nel 1890 ha salvato la vita a Melissa Villalobos e alla bambina che portava in grembo nel 2013.

Villalobos ha rilasciato un’intervista a Chicago Catholic spiegando di aver sentito per la prima volta parlare del cardinale sull’emittente Ewtn nel 2000. Una decina d’anni dopo, nel 2011, «mio marito portò a casa un paio di santini del cardinale: ne ho messo uno in sala e uno nella mia camera da letto, cominciando a pregarlo ogni volta che la mia famiglia aveva qualche bisogno. Ho così cominciato a sviluppare un dialogo costante con lui».

LA GRAVIDANZA A RISCHIO

Le preghiere hanno avuto un effetto miracoloso nel 2013. All’epoca Villalobos aveva già quattro figli (di 1, 3, 5 e 6 an...

Categoria: 
Fonte: 

John Henry Newman sarà santo

Con il riconoscimento di un nuovo miracolo attribuito alla sua intercessione sarà canonizzato John Henry Newman. Lo ha deciso papa Francesco, che dopo aver ricevuto ieri il cardinale Angelo Becciu, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, ha autorizzato la promulgazione del decreto sul cardinale inglese, beatificato da Benedetto XVI a Birmingham nel 2010.

LA MAMMA CHE HA CHIESTO L’INTERCESSIONE

La notizia era attesa dallo scorso novembre, quando il vescovo Philip Egan di Portsmouth e il postulatore della causa P. Ignatius Harrison avevano anticipato che il 2019 sarebbe stato l’anno della canonizzazione di Newman. Tutto grazie a qualcosa di inesplicabile accadu...

Categoria: 
Fonte: 
Tags: