pubblico

Beppe Sala e il tram a 2 euro. O di come non si deve gestire un servizio pubblico

Nuovo aumento del costo del biglietto del tram: da 1,50 a 2 euro. Nuovo, perché già la giunta Pisapia lo alzò da 1 euro a 1,50. Due nuove linee metropolitane, prolungamenti, riduzione di trasferimenti da parte dello Stato destinati al trasporto pubblico locale (Tpl): tutti questi elementi concorrono alla necessità di trovare modalità per tenere in equilibrio un servizio per il quale nel 2021 mancheranno 171,7 milioni. Al di là dei sistemi di calcolo messi in campo dai tecnici dell’Agenzia di bacino competente per l’area metropolitana di Milano e le province di Lodi, Pavia e Monza e Brianza, il tema è tutto politico. Per tre ragioni. 

UNA SCELTA CHE HA UN NOME E UN COGNOME

La prima: la scelta di ritoccare le tariffe giunge sì dall’Agenzia competente prevista dalla normativa regionale, ma questa è in mano per il 62% al sindaco pro tempore del Comune di Milano e al sindaco&nbs...

Categoria: 
Fonte: