quando

Bohemian Grove: quando il Bilderberg va in vacanza

Redatto da Oltre la Linea.

È una ricorrenza annuale delle élite quella di ritirarsi ogni estate, per due settimane, nella seconda metà di luglio, in un campeggio privato di 2.700 acri chiamato Bohemian Grove («boschetto boemo»), situato nella contea californiana di Sonoma. Possono accedervi solamente i membri del Bohemian Club, tutti esclusivamente di sesso maschile.

 

Bohemian Grove: attività e partecipanti

A differenza degli altri raduni segreti dei potenti della terra (Bilderberg, Trilaterale e così via), nel Bohemian Grove non si discute di politica o di affari, non si tesse la trama dell’ordine mondial...

Categoria: 

Renzi – Grillo: quando PD e 5 stelle se le davano [VIDEO]

Redatto da Oltre la Linea.

Lo storico streaming delle consultazioni tra l’allora nuovo presidente del Consiglio Matteo Renzi e il duo Beppe Grillo – Luigi Di Maio, allora esordiente in politica. Sono passati 5 anni. All’apparenza possono sembrare pochi, ma visto quanto sta accadendo, sono a tutti gli effetti un’eternità.

Uno scontro che ha visto solo i primi due contrapposti, in uno spettacolino debilitante che oggi, alla vigilia di un possibile governo giallorosso sembra...

Categoria: 

Bugatti Centodieci, quando il passato incontra il presente

La presentazione della Bugatti Centodieci a Pebble Beach. (Courtesy Bugatti)

Quella della casa automobilistica Bugatti è una storia agrodolce, soprattutto se vista sotto il punto di vista di Romano Artiroli, l’imprenditore italiano, grande appassionato e conoscitore di auto sportive che, nel 1987, su consiglio di Ferruccio Lamborghini e dall’ingegnere Paolo Stanzani (ex direttore tecnico della Lamborghini e padre della Countach), decide di acquisire Bugatti, diventandone amministratore delegato. Quella guidata da Artiroli è la Bugatti che costruisce una delle sportive più icon...

Categoria: 

Quando Soros voleva ridurre la popolazione mondiale

Redatto da Oltre la Linea.

Sul legame che intercorre tra la forzatura del fenomeno migratorio attuale e la Open Society Foundations del misantropo George Soros, molto è stato giustamente detto, specialmente negli ultimi anni. Tuttavia, in pochi forse sanno che Soros sostiene e finanzia altresì un piano di depopolazione mondiale già a partire dal 2009.

Risale a maggio del 2009, infatti, https://www.thetimes.co.uk/article/billionaire-club-in-bid-to-curb-overp......

Categoria: 

A che serve una campagna elettorale a Salvini quando ha già Saviano e Repubblica?

Pur essendo un accanito odiatore interessato solamente a diffondere il veleno del risentimento con tutti i mezzi possibili, compresa la calunnia, anzi, soprattutto la calunnia, il Correttore di bozze sa ancora riconoscere un atto di generosità disinteressata. Perciò oggi, invece di sprecare un’altra giornata della sua già dilapidata vita a trollare le bacheche social delle persone perbene, quell’infame sente il dovere di mettere nero su bianco un sentito ringraziamento – udite udite – alla famiglia De Benedetti.

Intendiamoci, il Correttore continua a pensare tutto il peggio di una famiglia che ha fatto così tanto per inoculare e coltivare il virus della democrazia nell’italiano medio. E però, a conti fatti, non si può non esserle riconoscenti per la decisione di seccare Mario Calabresi e rimpiazzarlo con Carlo Verdelli. Con il nuovo direttore, infatti, Repubblica ha ritrovato una faziosità che non si...

Categoria: 
Fonte: 

Quando lo sport diventa digitale

Redatto da Oltre la Linea.

Era solo questione di tempo prima che le maggiori competizioni sportive a livello mondiale approdassero nel vasto mondo degli sport digitali.

Definizione peraltro poco corretta visto che gli addetti ai lavori definiscono questi eventi con un altro termine. Parliamo infatti di esport, gli sport elettronici sui cui da anni stanno convergendo le passioni di milioni di utenti in tutto il globo e sponsorizzazioni importanti; sia per i brand coinvolti a partire da colossi del settore come la Intel, sia per le cifre in questione nell’ordine dei milioni di euro.

Il fenomeno degli esport un tempo relegato ai gio...

Categoria: 

Tutti a ridere di Lino Banfi quando ci sarebbe da piangere per il reddito di cittadinanza

Mentre sui social si fa un gran parlare della nomina di Lino Banfi all’Unesco, accadono anche cose che meriterebbero maggior attenzione. Bankitalia parla di «stagnazione» e «recessione», il governo ha fatto sapere che la marcia indietro sul raddoppio dell’Ires arriverà col dl Semplificazioni (mah! chissà, vedremo), Luigi Di Maio è sicuro che l’Italia è sulla via del «boom economico».

DIRITTO AL REDDITO

A proposito di fatti che meritano attenzione, ieri è stato presentato, con tanto di slide, il reddito di cittadinanza (Rdc). A Roma Luigi Di Maio e Giuseppe Conte ne hanno illustrato le novità e il funzionamento, assicurando che non sarà una paghetta per scioperati che rimarranno sul divano. C’è da dubitarne. In verità, come dice oggi al Giornale Carlo Lottieri, «il reddito di cittadinanza non è un reddito di inserimento, ma nasce dall’idea che tutti abbiano diritto a un reddito».

PRECARI CHE ASSISTONO DISOCCUPATI
...

Categoria: 
Fonte: