reddito

Due dei 6 miliardi del reddito di cittadinanza finiranno nella Campania di Di Maio

“Presentazione show in stile Apple” hanno scritto i giornali per raccontare come Luigi Di Maio ha dato il via al reddito di cittadinanza. «In sette mesi – ha detto il vicepremier grillino – abbiamo trovato i fondi, fatto la legge, due cose a cui nessuno credeva, e ora si parte: stiamo rispettando perfettamente il cronoprogramma». Secondo i dati forniti dall’Istat il RdC ci costerà 6,6 miliardi l’anno e andrà a beneficio di 1,308 milioni di famiglie delle quali più della metà (57 per cento) risiedono nel Meridione.

Un terzo in Campania

Ciò che è stato poco enfatizzato dai media è che di quei 6 miliardi quasi un terzo, cioè 2, andrà in Campania che è, per ...

Categoria: 
Fonte: 

Tutti i punti di domanda sul reddito di cittadinanza

L’unica cosa certa è che sarà un caos: il decretone non è stato ancora pubblicato in Gazzetta ma secondo il timing di Luigi Di Maio, il reddito di cittadinanza verrà erogato dal 27 di aprile a chi ne abbia i requisiti, ed entro fine maggio partiranno le chiamate dai centri per l’impiego per la dichiarazione di disponibilità al lavoro. Questo secondo Di Maio. Secondo le Regioni, che dovranno farsi carico di migliaia di assunzioni come stabilito dal Dl per rafforzare il proprio organico, tutto ciò non sarà affatto possibile: per capirci, per procedere alle selezioni di 1.600 persone previste dal “piano di rafforzamento” Gentiloni (con l’allora ministro Poletti) ci sono voluti oltre 4 mesi, «ci sono delle procedure, l’emissione di un bando e tempi relativi, i colloqui, la verifica dei titoli. Ora il decreto prevede l’immissione nella pubblica amministrazione di altre diecimila persone, quattromila di rafforzamento ai centri per l’impiego e seimila cosiddetti “navigator”: chi sono, chi li assume, in che modo e soprattutto c...

Categoria: 
Fonte: 

Tutti a ridere di Lino Banfi quando ci sarebbe da piangere per il reddito di cittadinanza

Mentre sui social si fa un gran parlare della nomina di Lino Banfi all’Unesco, accadono anche cose che meriterebbero maggior attenzione. Bankitalia parla di «stagnazione» e «recessione», il governo ha fatto sapere che la marcia indietro sul raddoppio dell’Ires arriverà col dl Semplificazioni (mah! chissà, vedremo), Luigi Di Maio è sicuro che l’Italia è sulla via del «boom economico».

DIRITTO AL REDDITO

A proposito di fatti che meritano attenzione, ieri è stato presentato, con tanto di slide, il reddito di cittadinanza (Rdc). A Roma Luigi Di Maio e Giuseppe Conte ne hanno illustrato le novità e il funzionamento, assicurando che non sarà una paghetta per scioperati che rimarranno sul divano. C’è da dubitarne. In verità, come dice oggi al Giornale Carlo Lottieri, «il reddito di cittadinanza non è un reddito di inserimento, ma nasce dall’idea che tutti abbiano diritto a un reddito».

PRECARI CHE ASSISTONO DISOCCUPATI
...

Categoria: 
Fonte: