reggio

Reggio Emilia, primi bagni “gender free”

Redatto da Oltre la Linea.

Si segue “l’esempio” della Germania, secondo Repubblica, e nascono anche in Italia i bagni “gender free”, “per contrastare le discriminazione verso tutti gli orientamenti sessuali, a tutela dei diritti Lgbt”.

Dunque ci sarà una sottospecie di “terza via” del genere per l’utilizzo dei bagni oltre al tradizionale (naturale è una parolaccia?) maschio/femmina, e a sottoscrivere questa straordinaria “rivoluzione” si sono messi nientemeno che tutte le istituzioni territoriali insieme insieme: dal comune alla provincia, il tribunale, l’ufficio scolastico territoriale, Ausl, Università....

Categoria: 

Servirebbe un Formigoni a Reggio Calabria

Ieri sul Corriere della Sera è apparso un articolo di Federico Fubini intitolato “Il Sud e l’esodo sanitario”. Ne riproduciamo in pagina il grafico a corredo, già di per sé esplicativo delle parole di Fubini che, sulla scorta della notizia di cronaca dello scioglimento per infiltrazioni mafiose dell’Azienda sanitaria di Reggio Calabria, fornisce qualche numero interessante su cui ragionare.

TUTTI A MILANO

Scrive Fubini:

«Il più recente rapporto del ministero della Salute mostra che nel 2016 oltre mezzo milione di ricoveri per malati acuti in regime ordinario sono avvenuti fuori dalla regione di residenza. Un quarto dei calabresi e oltre un quinto dei siciliani si sono trasferiti altrove per trovare un letto in un ospedale di cui potessero fidarsi. In Lombardia, di gran lunga dominante nell’ind...

Categoria: 
Fonte: