scienza

Le donne lavorano meglio al caldo, gli uomini col freddo. Ora lo conferma la scienza

(Shuttestock)

Gli scienziati hanno detto la parola definitiva sulla cosiddetta “guerra del termostato”: la querelle che tutti gli anni all’emergere dei primi caldi mette di fronte i lavoratori di sessi diversi circa l’utilizzo dell’aria condizionata negli uffici.

Il cervello delle donne semplicemente funziona meglio a temperature più elevate, quello degli uomini a temperature più basse. E’ il risultato di uno studio pubblicato sulla rivista PLOS One e redatto da Tom Y. Chang e Agne Kajackaite.

Categoria: