sinistra

Danimarca: la sinistra chiude tutti i centri profughi

Redatto da Oltre la Linea.

Linea durissima sull’immigrazione della sinistra socialdemocratica della Danimarca. Come riporta IlGiornale, la leader dei socialdemocratici, che hanno trionfato alle elezioni generali delle scorso 5 giugno, ha ultimamente promesso di adottare, una volta insediatasi come nuovo primo ministro del Paese nordico, “provvedimenti durissimi” in materia di immigrazione.

Mette Frederiksen ha annunciato di volere inasprire la linea dura sviluppata in ambito migratorio dai precedenti esecutivi conservatori. In particolare, tra le misure restrittive delineate in questi giorni dalla donna di sinistra,...

Categoria: 

Mette Frederisken, la sinistra che ragiona

Redatto da Oltre la Linea.

“Non è affatto eroico o misericordioso ammassare nel nostro Paese migliaia di immigrati di cui non conosciamo nulla e causare così enormi tensioni sociali nella nostra società. I problemi dei profughi non si risolvono spostando questi ultimi dalla loro patria in Europa, ma dando a costoro opportunità e speranze nei rispettivi Stati di origine”. Mette Frederiksen, segretario dei Socialdemokraterne, ovvero...

Categoria: 

Il trionfo della Lega e la “Sinistra” che non impara mai

Redatto da Oltre la Linea.

Le reazioni sono, tanto per cambiare, isteriche o nella migliore delle ipotesi ossessivo – compulsive. Il trionfo della Lega alle europee le ha scatenate tutte, ancora una volta, come era avvenuto già dai tempi di Bettino Craxi, passando per il malvagio Silvio Berlusconi e – per certi versi – perfino in un Matteo Renzi che tentava – alla sua maniera – di cambiare i canoni tipici della ...

Categoria: 

Con Falcone, contro l’ “Antimafia di sinistra” che lo tradisce ogni giorno

Redatto da Oltre la Linea.

Il 23 maggio 1992 veniva assassinato Giovanni Falcone, uno dei più grandi eroi italiani di sempre. Ma quest’oggi non vorrei soltanto ricordare l’uomo. Vorrei metterlo a raffronto con l’appropriazione indebita che la sedicente “Antimafia di sinistra” ha attuato nei confronti della sua figura.

Una cultura dell’ “antimafia” che ovviamente non si definisce ufficialmente “di sinistra” ma di fatto fa il gioco di tutti i partiti che vi gravitano intorno, al netto dei loro presunti dissidi (dunque P...

Categoria: 

Cuore a sinistra, portafogli a destra: le star americane fanno i soldi con Uber (mentre i lavoratori protestano)

Nel 2011 erano tutti in cerca di “photo opportunity” con gli attivisti di Occupy Wall Street. Otto anni dopo il sistema finanziario globale è stato sdoganato dall’opinione pubblica progressista. Fanno tutti i milioni con la quotazione di Uber. E i lavoratori? Sfruttati più che mai

Categoria: 
Fonte: 

Cuore a sinistra, portafogli a destra: le star americane fanno i soldi con Uber (mentre i lavoratori protestano)

Nel 2011 erano tutti in cerca di “photo opportunity” con gli attivisti di Occupy Wall Street. Otto anni dopo il sistema finanziario globale è stato sdoganato dall’opinione pubblica progressista. Fanno tutti i milioni con la quotazione di Uber. E i lavoratori? Sfruttati più che mai

Categoria: 
Fonte: 

Salvini, se alla sinistra non rimangono che i selfie

Redatto da Oltre la Linea.

Il selfie come contestazione politica e simbolo di “resistenza”: è la nuova ossessione della sinistra che si esalta nel farsi beffa del Ministro Matteo Salvini a suon di selfie per poi condividerli su tutti i social media. Ne dà una perfetta descrizione Francesco Maria Del Vigo su IlGiornale.it: «Sono l’«esercito del selfie», e non è un ritornello estivo. Questi si prendono sul serio. Il partigiano del selfie ha tutta una sua metodologia: assiste per interminabili ore al comizio del leader leghista e poi – presumibilmente camuffato con elmo...

Categoria: 

Salone di Torino: se la sinistra ha paura di perdere l’egemonia

Redatto da Oltre la Linea.

Salone di Torino, tutti via. Stranamente tutti autori della cosiddetta “sinistra”, perché si sa, chiunque non lo sia è fascista. E allora via Zerocalcare, via Francesca Mannocchi, via Carlo Ginzurg, via il collettivo Wu Ming, e – ovviamente – via anche l’Anpi. Mai con i fascisti in un luogo dove si diffonde cultura, dicono. Ma la verità penso sia un’altra: la “sini...

Categoria: 

Sul Salone del Libro di Torino la sinistra ha perso la testa

Redatto da Oltre la Linea.

Sul Salone del Libro di Torino, la sinistra politicamente corretta ha completamente perso la testa e smarrito la bussola. Nelle scorse ore lo scrittore Christian Raimo, dopo le deliranti accuse di «razzismo esplicito» rivolte ad alcuni editori non allineati, ha presentato le sue dimissioni da consulente del Salone del libro di Torino.

«Ho deciso di presentare le mie dimissioni dal gruppo dei consulenti per proteggere il Salone del Libro di Torino dalle polemiche che hanno fatto seguito a ...

Categoria: 

Cimiteri con croci coperte, l’ultima sinistra follia

Redatto da Oltre la Linea.

Cimiteri senza croci o con croci coperte. Avete letto benissimo. Il motivo è ovviamente quello di non offendere le altre religioni. Che la follia venga da sinistra non ci sarebbe nemmeno bisogno di intuirlo, ma le spiegazioni sono ancora più comiche.

Tanto per cominciare, l’iniziativa viene dal sindaco PD di Pieve di Cento (Bologna), con un messaggio chiaro: coprire i simboli cristiani nei cimiteri per “non turbare” nessuno, nello specifico probabilmente i musulmani, minoranza ormai crescente nella provincia.

Categoria: 

Pages