storia

La lunga storia di anti-italianità della sinistra italiana

Redatto da Oltre la Linea.

Il ritorno in auge dei nazionalismi, il forte vento populista nella sua caratterizzazione di destra, ovvero sovranista e identitaria, ha spinto i partiti di sinistra italiani (dal Pd ai centri sociali passando per ciò che resta di Liberi e Uguali e tutte le altre vastissime sigle con un seguito da prefisso telefonico) a barricarsi sulle proprie posizioni.

Categoria: 

Esordio boom in Borsa per la storia di copertina del nuovo Forbes

John Travolta in compagnia di Andrea Iervolino

Iervolino Entertainment, società specializzata nella produzione di contenuti cinematografici e televisivi rivolti al mercato internazionale, ha debuttato oggi sul mercato Aim Italia di Borsa Italiana con un rialzo che è arrivato a superare anche il 18 per cento.

Un successo anche per Forbes, che ad Andrea Iervolino, fondatore del gruppo di entertainment ha dedicato la copertina del numero di agosto da pochi giorni in edicola.

In fase di collocamento Iervolino Entertainment ha raccolto 10,7 milioni di euro. Il flottante...

Categoria: 

Ritorna DOOM, il videogioco che ha fatto la storia del gaming

DOOM – scritto così, tutto maiuscolo – DOOM II e DOOM 3 sono arrivati su Nintendo Switch, la console ibrida della casa di Kyoto. Lo hanno fatto a sorpresa, la settimana scorsa durante la Quakecon, come tipico di id Software – lo studio che pubblicò la saga a partire dal 1993 – e di Bethesda, editore e proprietario dell’azienda (a sua volta parte di ZeniMax Media). I tre titoli costano venti euro se comprati insieme, o dieci se si volesse acquistare solo i primi due. La separazione dal terzo è sensata, ne scriveremo fra qualche riga.

Se la notizia dell’arrivo su tutti gli store digitali – sì, la trilogia è anche disponibile per Ps4 e Xbox – non vi ha fatto percepire un tremito nella Forza, significa semplicemente che non siete vecchi videogiocatori incalliti né giovani amanti del retrogaming. Per comprendere la portata della buona novella conviene allora tornare indietro nel tempo, più precisamente al 1995, due anni dopo l’uscita del prim...

Categoria: 

Storia del panino “made in Puglia” citato nella trimestrale di Facebook

I tre proprietari di Pescaria (Courtesy Pescaria)

Da quando Facebook è realtà, nessuna azienda italiana era mai stata citata nei suoi “earning call”. Ovvero i documenti interni della trimestrale redatti dal vertici del più importante social network del mondo. Quest’anno è toccato a un’impresa nata al Sud, precisamente a Polignano a Mare (provincia di Bari), e capace, in soli quattro anni dalla nascita di fatturare 7,5 milioni di euro e dare lavoro a circa 110 persone. Puntando sul fast food di pesce, in versione gourmet. E sui social, come unici canali di comunicazione.

Questo miracolo del Made in Italy si chiama Pescaria: è nato il 25 maggio 2015 in un piccolo locale di 40 metri quadrati. Oggi vanta qua...

Categoria: 

Sovranismo: possiamo cambiare verso, non ancora la storia

Redatto da Oltre la Linea.

Il sovranismo europeo se la giocherà quasi alla pari con l’europeismo spinto. Ma non facciamoci illusioni, le possibilità di ottenere una maggioranza nell’assemblea continentale sono praticamente nulle.

Popolari, socialisti e liberali saranno ancora la voce maggioritaria, salvo sorprese veramente imprevedibili. In tutto ciò, quasi nessuno menziona il fatto che ciò che andi...

Categoria: 

“Quindici-Diciotto, tra storia e metastoria”: il libro di Sandro Consolato

Redatto da Oltre la Linea.

Da oltre trent’anni Sandro Consolato è un punto di riferimento culturale per quella che, in modo ormai un po’ desueto, può definirsi “destra tradizionalista”. Attento studioso delle dottrine di Julius Evola, è stato autore di vari scritti sul Barone, tra cui i saggi “Julius Evola e il buddhismo” (SeaR, Borzano 1995) ed “Evola e Dante. Ghibellinismo ed esoterismo” (Arya, Genova 1914).

È stato per vari anni l’animatore della rivista “La Cittadella“, nella quale si fusero la riscoperta della “Via Romana agli Dèi” (d...

Categoria: 

Grace Kelly e Dior, una storia d’amore (e stile) ora in mostra

(Getty Images)

Quest’anno, sarebbe stato il 90esimo compleanno di Grace Kelly, scomparsa nel 1982 in un incidente stradale. Conosciuta anche come Principessa Grace o Grace di Monaco dopo il matrimonio con Ranieri III nel 1956, era la musa di Alfred Hitchcock, che la volle protagonista della maggior parte dei suoi film come Caccia al ladro, Marnie e La finestra sul cortile.

Ma Grace viene ricordata oggi (soprattutto) come icona fashion: Balenciaga, Yves Saint Laurent, Givenchy e Christian Dior erano infatti i suoi stilisti del cuore e oggi proprio la maison francese di LVMH ha deciso di dedicarle la mostra Grace of Monaco, Princess in Dior, realizzata dalla storica della moda Florence Müller e in agenda da domani 27 aprile al 17 novembre al Musée Dior di Granville (Normandia). Un vero e proprio tributo all’eleganz...

Categoria: 

Storia dell’iconoclastia

Redatto da Oltre la Linea.

Il termine Iconoclastia viene utilizzato generalmente per indicare un atteggiamento antagonista, distruttivo nei confronti delle immagini, siano esse materiali o immateriali. Iconoclasta è colui che è “critico, spregiudicato e irriverente, di principi e credenze comuni; spinto o motivato da un’indiscriminata polemica distruttiva”(Treccani).

Comunemente associata al movimento religioso che prese forma nell’impero bizantino nel VIII secolo, va distinta da un altro tipo di Iconoclastia, quella politica. Possono fungere da esempio atti terroristici quali la distruzione del Buddha...

Categoria: 

Intervista a Piero Visani, autore di “Storia della guerra dall’antichità al ‘900”

Redatto da Oltre la Linea.

• Da dove è venuta fuori l’idea di scrivere un trattato sulla storia della guerra e la sua evoluzione nel tempo?
Era dal 1998 che non pubblicavo più un libro (nel caso di specie fu “Lo stratega mediatico”), essenzialmente per pressanti impegni di lavoro. Poi, con la diminuzione dei medesimi e una serie di articoli sulla “Storia della guerra” scritti per il quotidiano “Linea”, ho deciso di fare questo sforzo. Si è subito reso evidente il fatto che un solo volume sarebbe stato troppo grande, per cui, insieme all’editore (l’amico Luca Gallesi di Oaks Editrice, Milano) ho deciso di dividerlo in due ...

Categoria: 

Storia di una piccola erboristeria diventata un’azienda da 77 milioni di euro

La sede di Erbolario, 200mila metri quadrati immersi nel parco dell’Adda.

Articolo tratto dal numero di marzo 2019 di Forbes Italia. Abbonati.

Lodi, 1978. Franco Bergamaschi e sua moglie, Daniela Villa, decidono di rincorrere il sogno di una vita: aprire un’erboristeria. “In un colpo solo siamo riusciti a fare inviperire genitori e suoceri”, racconta Bergamaschi, fondatore e amministratore delegato de L’Erbolario. “Io avevo una laurea in scienze politiche, si aspettavano che diventassi un funzionario di banca, e Daniela, laureata in biologia, insegnava già in un istituto superiore. Eravamo in odore di posto fisso. Invece decidemmo di aprire una piccola erboristeria: una bottega di soli 20 metri quadrati, con alle spalle un ex concessionario della Lambretta che noi abbiamo attrezzato a laboratorio. Siccome eravamo dei matti, abbiamo deciso di inquadrarci come erborister...

Categoria: 

Pages